FLORIN WEBSITE © JULIA BOLTON HOLLOWAYAUREO ANELLO ASSOCIAZIONE, 1997-2018: MEDIEVAL: BRUNETTO LATINO, DANTE ALIGHIERI, SWEET NEW STYLE: BRUNETTO LATINO, DANTE ALIGHIERI, & GEOFFREY CHAUCER || VICTORIAN: WHITE SILENCE: FLORENCE'S 'ENGLISH' CEMETERY || ELIZABETH BARRETT BROWNING || WALTER SAVAGE LANDOR || FRANCES TROLLOPE || ABOLITION OF SLAVERY || FLORENCE IN SEPIA  || CITY AND BOOK CONFERENCE PROCEEDINGS I, II, III, IV, V, VI, VII || MEDIATHECA 'FIORETTA MAZZEI' || EDITRICE AUREO ANELLO CATALOGUE || UMILTA WEBSITE || RINGOFGOLD WEBSITE || LINGUE/LANGUAGES: ITALIANO, ENGLISH || VITA
New
: Dante vivo || White Silence

App: Guida Virtuale

TUONI DI SILENZIO BIANCO

CAPITOLO II: SETTORE A





Bianco Silenzio

La morte sta sopra di me, bisbigliando piano
Non so che nel mio orecchio,
Di questa lingua strana tutto cià che so
E' che non c'é nessuna parola di paura.


                                                                               Walter Savage Landor


AND THOU HIS FLORENCE TO THY TRUST
RECEIVE AND KEEP
KEEP SAFE HIS DEDICATED DUST
HIS SACRED SLEEP
SO SHALL THY LOVERS COME FROM FAR
MIX WITH THY NAME
MORNING STAR WITH EVENING STAR
HIS FAULTLESS FAME
                                             A.G. SWINBURNE

Letterati: Walter Savage Landor, A29; parenti di
Jane Austen (Charlotte Emilia Plumptre, A45) e Sir Walter Scott (Isabella Scott, A95).
Medici:
Vicomte Henri de la Belinaye, A43; Bartolomeo Odicini, A47; Sir David Dumbreck, A48.
Minisri di culto: Rev Henry Greene, A51
Militari: Hadrian Marryat, A41; John Bennett Hearsey, A57;
Michelangelo Galeazzi, A72; George W. Pratt, A103; Alessandro Jandelli, A105; Thomas Stibbert, A107
Marinai: Fleetwood Broughton Reynolds Pellew, A112
Dipendenti statali: Christopher Webb Smith, A14
Diplomatici: Karl Philippe Stichling, A100
Pittori: Augustus Wallis, A64
Mercante d'arte: Walter Savage Landor, A29; Andrew Wilson, A31;
Augustus Wallis, A64
Scultori: Francesco Jerace, A15, Aristodemo Costoli, A64, Pietro Bazzanti, A72
Storici: Mary Young, A6
Educatori: Mary Young, A6; Julie Grandjean, A68
Malattie: colera, tifo, tuberculosi
Lingue: italiano, inglese, francese, tedesco, romancio, ungherese, polacco
Svizzeri: Michaud, A2; Wagnière, A4; Schweitzer, A31;  Ober, A40; de la Pierre, A66; Grandjean, A68, Pult, A75; Peer, A76; Bazzel, A99, Pult, A102
Russi: Giamari, A28; Maslennikov, A42; Andrianova, A55; Frolova, A74; Kochanowksa, A79
Americani/Canadesi: Moorehead, A19; Castellani, A34; Bianciardi, A35; Horner, A36; Greve, A38; Dalton, A46; McLeod, A56; Meeks, A67; Pratt, A103
Australiano: James Lukin Davis, A63

Si entra varcando il grande cancello in ghisa, proveniente dalla fonderia del Granduca a Pistoia, poi si passa sotto l’arco egiziano con capitelli chiusi a loto che simboleggiano la morte. Arriviamo ai sentieri affiancati da piante di papiro, donate dal Dr. Vieri Torrigiani Malaspina. A sinistra troviamo il settore A. Questo capitolo ci porta a tre sentieri, descrivendo le tombe, le epigrafi e raccontando le storie dei defunti.

Maps giving tombs / Mappe con le tombe

                                                                  marrone, intervento conservativo sul ferro, anno 2008
                                                                  rosso, tombe danneggiate, interventi di ripristino, anno 2006 ecc.
                                                                  azzurro, tombe, un intervento di pulitura

                 Clicca sulle piante per aggrandirle/Click to enlarge maps


Harper's, XLVII (1873) 509, Incisione, Cimitero 'degli Inglesi', Firenze




Hanna


          Bourne                      S.Smith  Temple Mannerheim       Graham
                                Kellett Barrett Browning                                          Routh
      Yelverton Yelverton    Dik                                                                     Moore
    Crosbie     Moorhead Hanna                                                                     Beck
Stibbert
Horner


COORDINATE DELLA PIANTINA/ NUMERO DELLA TOMBA NEL SETTORE/ NUMERO DELLA TOMBA PER IL TEMPO/ NOME/PAESE/ EPIGRAFO


Paragrafo che ricava ritratti dal materiale d'archivio. La storia di ogni persona.

Fotografia


Belle Arti description:
[Misure/Measurements: Marmo/Marble: Altezza/Height;  Lunghezza/Length; Profondita/Depth; Pietra serena: A: L: P: Recinto/Frame: Marmo o Pietra Serena con Ferro/Iron: A: L: P: ]/ INSCRIPTION ON TOMB/
Archival materials retrieved from:
1828-1844 = the earliest Register of Burials in the Swiss Cemetery.
Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts:
I: 1852-1859 'Registre des Sepultures avec detail des frais', Paoli = Expense entries for funerals where here the total is given, while the accounting in the Register also carefully lists in that total the costs for the coffin, its lining, the grave, the crepe and gloves for the bearers, the carriage for the pastor, etc.
II: 1859-1865 'Registre des Sepultures' avec detail des frais, Paoli e Francs
III: 1865-1870 'Registre des Sepultures' avec detail des frais, Francs
IV: 1871-1875 'Registre des Sepultures' avec detail des frais, Francs. This register is the only one indicating the zone of burial. Its A comprises Sectors A,B, its B comrpises Sectors E,F, its C corresponds with Sectors C and D.
Quittance receipts, Q plus number.
Guildhall Library Records, etc./
Orbituaries supplied by the Webbs, etc.
1873 Chronological Register in French, then Italian/#/Cognome/Nom/Age/Patria/Domicile/Décés/Enterrement/Remarques
1877 Alphabetical Register in Italian gives following information in columns:
[Flyleaves] Cognome/ Nome/ Paternita` / Patria/ Data della Morte/ Eta/ Tomba
[Surname/ Christian name/ Father's Christian name/ Country/ Date of death/ Age/ Tomb number]
Mediterranean culture has the woman retain her maiden surname, northern European culture has her renounce it in favour of her husband's surname. We attempt to follow cultural practices so: Mediterranean women being listed under their maiden surnames; English and American wives having their maiden names given in brackets before their husband's surname/
Notes and Queries (N&Q) then extant tomb inscriptions, published 100 years ago by Lieut. Col. G.S. Parry, 'Inscriptions at Florence in the Protestant Cemetery'.
Further information from descendants, etc.
Schede di Belle Arti, 1993-1997
Trizzino: Università degli studi di Firenze, Prof. L. Trizzino, Corso di Restauro dei Monumenti, 2006/7
Web materials, also Mediatheca 'Fioretta Mazzei', TAU, holdings


A2I/ A1/ 50/  ROBERT ANDERSON/ SCOZIA/

La prima tomba appartiene a uno scozzese, Robert Anderson, nato a Eskbank, Edimburgo morto in tarda età a Firenze nel 1831. Attualmente la tomba, in pietra serena, è un grande rudere eroso dal tempo e dagli elementi. Questa pietra locale non resiste alla pioggia,  quindi l’eventuale epigrafe si è perso tempo fa. La tomba viene identificato soltanto dal numero 50 ma è una copia della tomba di Scipio in Vaticano. Nel settore F si trova la tomba di
(F35/ HUGH JAMES ROSE), dello stesso disegno ma scolpita in un più resistente marmo.

   Clicca sull'immagine per aggrandirlo/Click to enlarge images 

Tomba scipionis (sarcofago). Marmista ignoto. Sec. XIX, post 7/1831. Ambito toscano. Tomba scipionis in pietra serena, pietra serena erosa, iscrizione andata perduta, identificata dal numero ' 50'. Possibile intervento di consolidamento. Ricerca sui licheni, CNR 'Nello Carrara', 2013. [P.s.: A: 130; L: 196.2; P: 94.5.]
N° 52                  Le neuf Juillet mil huit cent trente un,
Anderson            Robert Anderson, d'Eskbank, Comté de
                           Edimbourg, en Ecosse, agé de soixante huit
                           ans, décédé le sept du même mois a été
                           enseveli dans le Cimetière de l'Eglise évan=
                           =gélique.
                                                                          Chs. Recordon Pastr~

Identified at 1828-1844 as from Eskbank, Edinburgh, Scotland/ Obituary, Aberdeen Journal , 'At Florence, on the 7th July, Robert Anderson, Esq, of Eskbank'/ Registro alfabetico delle tumulazioni nel Cimitero di Pinti: 26. Anderson/ Roberto/ /Inghilterra/ Firenze/ 7 Luglio/ 1831/ Anni 68/ 50/ N&Q 105. Robert __, b. (?), in county of Edinburgh/ 1993-1997 Belle Arti scheda, erronea attribuzione a Michaud. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.
 

A3I/
A2/ 241/ FREDERIC MICHAUD/ SVIZZERA/ A FREDERIC MICHAUD DE NEUCHATEL . . . REGRET DE SA VEUVE E D'UN AMI/

Adagiato ai piedi della tomba troviamo una lastra incisa in francese, posata dalla vedova, per il franco/svizzero Federic Michaud di Neuchatel.




Lastra.
Marmista ignoto. Sec. XIX, post 4/1842. Ambito toscano. Possibile intervento di pulitura. [M: A: 2; L: 66; P: 60.3; P.s.: A: 9; L: 95; P: 82.7.] Iscrizione sepolcrale in francese in lettere capitali e numeri arabi, incisa: A FREDERIC MICHAUD DE NEUCHATEL . . . REGRET DE SA VEUVE E D'UN AMI/ Registro alfabetico delle tumulazioni nel Cimitero di Pinti: Michaud/ Federigo/ / Svizzera/ Firenze/ 7 Aprile/ 1842/ Anni 61/ 241/ N&Q 104. Inscription gone through weathering of the stone. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.

A3I/ A3/ 568/ ROBINA (WILSON) CATANI CAVALCANTI/ SCOZIA/ ALLA CONSORTE DOLCISSIMA ROBINA DI ANDREA E DI RACHELE WILSON D'EDIMBURGO DONNA DI RARO INTELLETTO DI SINGOLARE GRAVITA' DI COSTUME CHE PER ANNI XV TENNE CON PRUDENZA AMMIRABILE IL GOVERNO DELLA FAMIGLIA, IL MARITO LEOPOLDO CATTANI CAVALCANTI CUI FU DELIZIA E SOSTEGNO A TESTIMONIO DEL SUO PERPETUO DOLORE, QUESTO MONUMENTO ERIGEVA, DESOLATISSIMO DI NON POTERE COME LE ANIME IN VITA CONGIUNGERE IN MORTE LE CENERE VISSE ANNI XLI M VII G XVIII REPENTINAMENTE MANCO IL XXVII GIORNO DI LUGLIO NELLA INVASIONE COLERICA DEL MDCCCLV/ AVE ANIMA INCOMPARABILE, LA TUA MEMORIA SARA SEMPRE IN BENEDIZIONE FRA QUANTI AMARONO LE TUE VIRTU// TO HIS MOST BELOVED WIFE ROBINA DAUGHTER OF THE LATE ANDREW AND RACHEL WILSON OF EDINBURGH. A WOMAN OF RARE INTELLECTUAL GIFTS AND SPOTLESS PURITY OF CONDUCT WHO FOR FIFTEEN YEARS ADMIRABLY FULFILLED THE DUTIES OF HER MARRIED LIFE, HER HUSBAND LEOPOLD CATTANI CAVALCANTI, TO WHOM SHE WAS ALIKE SOLACE AND SUPPORT, AS A TESTIMONY OF HIS PERPETUAL REGRET HAS RAISED THIS MONUMENT DEEPLY SORROWFUL THAT WHILE THEIR SOULS IN LIFE WERE UNDIVIDED, THEIR ASHES IN DEATH MAY NOT REST TOGETHER. SHE LIVED XLI YEARS VII MONTHS XVIII DAYS AND WAS SUDDENLY CUT OFF DURING THE CHOLERA EPIDEMIC IN MDCCCLV. HAIL MATCHLESS SOUL, THY MEMORY WILL BE EVER BLESSED AMONGST THOSE WHO LOVED THY VIRTUES/

Accanto a una lastra semplice, sul sentiero affiancato da piante di  lavanda e bosso, troviamo un enorme tomba per Robina, anche lei proveniente da Edimburgo, moglie di Leopoldo Cattani Cavalcanti di Montecatini, il quale si lamenta con due epigrafi, in inglese e in italiano, che non furono mai separati durante la loro vita matrimoniale ma che dovevano esserlo alla morte. A quel tempo non era permesso seppellire protestanti e cattolici nello stesso terreno consacrato. Oggigiorno le leggi sono più pietose. L’epigrafe nomina anche i suoi genitori. Da NDNB, Wikipedia veniamo a sapere che Andrew Wilson era un architetto del paesaggio, ammirato da Napoleone, e un mercante d’arte, specializzato in grandi pittori del passato, come A64/AUGUSTUS WALLIS, A29/ WALTER SAVAGE LANDOR, ambedue nel Settore A, e Jackson Jarves, la cui moglie “Libby”, si trova al C5/ ELIZABETH (RUSSELL SWAIN) JARVES, e C63, JAMES MILLINGEN, nel Settore C.
A64/ AUGUSTUS WALLIS, A29/ WALTER SAVAGE LANDOR,ambedue nel Settore A, e Jackson Jarves, la cui moglie “Libby”, si trova al , C5ELIZABETH (RUSSELL SWAIN) JARVES, and C63 , JAMES MILLINGEN, nel Settore C.

Paesaggio di Andrew Wilson
Robina, sposata da quindici anni, come Elizabeth Barrett Browning, morì a Montecatini nell’epidemia di colera del 1855. (John Snow (1813-1858), scoprì la relazione fra il colera e l’acqua potabile contaminata a Londra nel 1854). L’epidemia di colera mediterraneo del 1866 interessò anche questo cimitero. Come per la tomba di Elizabeth Barrett Browning, in origine questa tomba monumentale era altrove, solo più tardi fu spostata in un posto più visibile. Sappiamo dagli archivi del cimitero che Robina fu spostata dal Settore B (gli attuali Settori E e F) al Settore A, più consono per questa tomba appariscente, copiata da Pietro Bazzanti dalla base della tomba del Cardinale di Portogallo scolpita da Antonio Rossellino,  che si trova a San Miniato. Ambedue le tombe presentano (mostrano) magnifici artigli di leone. Il marito, per il divieto  della legge di essere sepolto insieme a lei, ha dato alla moglie una tomba più cattolica possibile, di un Cardinale, all’ingresso di un cimitero protestante.  Gli svizzeri, calvinisti, specificatamente vietavano crocefissi, candele e la Vergine Maria. Non capivano il significato del disegno della tomba. Esiste una storia deliziosa per cui i fiorentini dicono che Robert Browning, secondo loro sepolto nel Cimitero della Misericordia, ogni 2 novembre, alla festa dei morti, viene al Cimitero degli Inglesi, prende per mano la moglie Elizabeth e camminano per le strade di Firenze fino all’alba, quando si fanno un inchino, una riverenza e ritornano alle rispettive tombe. Robert, però, non è sepolto a Firenze e si trova nell’Angolo dei Poeti nell’Abbazia di Westminster a Londra. E’ più probabile che questa storia si riferisce a Robina e suo marito piuttosto che ai Browning. La tomba è stata pulita da Danielo Claudiu Dumitrescu e Nicolae Ovrei sotto la direzione di Alberto Casciani, restauratore.

     

Sarcofago. Scultore ignoto. Sec. XIX, post 7/1855. Sarcofago in marmo bianco, sul modello della tomba di Antonio Rossellino per il Cardinale del Portogallo, San Miniato. Marmo con presenza di crosta nera, intervento di pulitura Alberto Casciani/Daniel-Claudiu Dumitresco, 2010/5. [M: A: 233; L: 200; P: 98.4; P.s.: A: 30; L: 233; P: 133.]. Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali e numeri arabi, incisa: ALLA CONSORTE DOLCISSIMA ROBINA DI ANDREA E DI RACHELE WILSON D'EDIMBURGO DONNA DI RARO INTELLETTO DI SINGOLARE GRAVITA' DI COSTUME CHE PER ANNI XV TENNE CON PRUDENZA AMMIRABILE IL GOVERNO DELLA FAMIGLIA, IL MARITO LEOPOLDO CATTANI CAVALCANTI CUI FU DELIZIA E SOSTEGNO A TESTIMONIO DEL SUO PERPETUO DOLORE, QUESTO MONUMENTO ERIGEVA, DESOLATISSIMO DI NON POTERE COME LE ANIME IN VITA CONGIUNGERE IN MORTE LE CENERE VISSE ANNI XLI M VII G XVIII REPENTINAMENTE MANCO IL XXVII GIORNO DI LUGLIO NELLA INVASIONE COLERICA DEL MDCCCLV/ AVE ANIMA INCOMPARABILE, LA TUA MEMORIA SARA SEMPRE IN BENEDIZIONE FRA QUANTI AMARONO LE TUE VIRTU// TO HIS MOST BELOVED WIFE ROBINA DAUGHTER OF THE LATE ANDREW AND RACHEL WILSON OF EDINBURGH. A WOMAN OF RARE INTELLECTUAL GIFTS AND SPOTLESS PURITY OF CONDUCT WHO FOR FIFTEEN YEARS ADMIRABLY FULFILLED THE DUTIES OF HER MARRIED LIFE, HER HUSBAND LEOPOLD CATTANI CAVALCANTI, TO WHOM SHE WAS ALIKE SOLACE AND SUPPORT, AS A TESTIMONY OF HIS PERPETUAL REGRET HAS RAISED THIS MONUMENT DEEPLY SORROWFUL THAT WHILE THEIR SOULS IN LIFE WERE UNDIVIDED, THEIR ASHES IN DEATH MAY NOT REST TOGETHER. SHE LIVED XLI YEARS VII MONTHS XVIII DAYS AND WAS SUDDENLY CUT OFF DURING THE CHOLERA EPIDEMIC IN MDCCCLV. HAIL MATCHLESS SOUL, THY MEMORY WILL BE EVER BLESSED AMONGST THOSE WHO LOVED THY VIRTUES/ Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts: Montecatini, Robinia Wilson Catani, Iles Britaniques/ I: 1852-1859 'Registre des Sèpultures avec detail des frais', moved from B (now E, F) to A, Paoli 447.4/ Q 186: 160 Paoli/ Q 366: 50 Paoli, to move her grave from B to A, 30/6/1859/ Q 368: 55 Paoli, for the same/ Records, Guildhall Library, London: GL23777/1 N°216, Montecatini, Burial 30/07, Age 41, Rev Gilbert, cholera/ Registro alfabetico delle persone tumulate nel Cimitero di Pinti: Catani nata Wilson/ Nobinia/ / Inghilterra/ Montecatini/ 28 Luglio/ 1855/ Anni 42/ 568/ N&Q 101. Robina, d. of the late Andrew and Rachel Wilson, of Edinburgh, for 15 yrs wife of  Leopold Catanni Cavalcanti, ob. of cholera, 28 July 1855, a. 42/ NDNB entry on Andrew Wilson/ Dentler notes Andrew Wilson as painter and antiquarian expert, living in Florence from 1826 to 1848, and forming the Robert Peel collection with Lords Hopetown and Pembroke/ Henderson. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.


A4I
/ A4/ 1362/ MANFRED WAGNIERE/ SVIZZERA/ FRED-WAGNIERE/ . . . N I87 . . . / . . . /DIEU EST AMOUR

Dopo sedici anni dalla sua sepoltura un bambino nato morto viene posato ai piedi di Catherine Jane Penfold Baroncelli. Il padre del bambino, Alfred Wagniere, non viene nominato negli archivi del cimitero né su un’altra tomba ma al cancello del cimitero troviamo “
ALFRED WAGNIERE”, forse un errore. Un parente, un banchiere svizzero, è sepolto nel Settore C (C6/ PIERRE SIMEON WAGNIERE)  in una tomba che mostra un libro aperto appoggiato a un leggio, con versi biblici, purtroppo attualmente illeggibili. Nell’ottocento questa famiglia contribuì al finanziamento della nuova facciata del Duomo, e per ringraziamento vi si trova il loro stemma. Alcuni discendenti, provenienti dagli Stati Uniti, sono venuti al cimitero portando la loro genealogia e una fotografia dello stemma che si trova sul Duomo.

                     


Lastra.
Marmista ignoto. Sec. XIX, post 6/1876. Ambito toscano. Lastra in marmo rialzata su basamento in pietra serena. Possibile intervento di pulitura. [M: A: 1.5; L: 60; P: 45; P.s.: A: 21; L: 71; P: 52.] Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali e numeri arabi, incisa:
FRED-WAGNIERE/ . . . N I87 . . . / . . . /DIEU EST AMOUR [John 4.16]/ Registro alfabetico delle tumulazioni nel Cimitero di Pinti: Wagnière/ Manfredo/ Alfredo/ Svizzera/ Firenze/ 9 Giugno/ 1876/ nato morto/ 1362. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.
See wagnierefamilyhistory.pdf


A4I/ A5/ 712/ CATHERINE JANE (PENFOLD) BARONCELLI/
INGHILTERRA/ ON THE FOURTEENTH OF NOVEMBER/ 1860/ THROUGH A VIOLENT DISEASE/ AND AT SIXTY YEARS OF AGE/ DIED/ CATHERINE JANE/ DAUGHTER OF THE REVEREND PENFOLD/ OF STEYNING SUSSEX/ WIFE OF JOHN BARONCELLI/ BLEST BY POSSESSION OF HER WITH HAPPINESS/ FOR THE SPACE OF YEARS XXX/ A WOMAN OF REFINED EDUCATION/ AFFABLE, INDULGENT, CHARITABLE/ HER DESOLATE CONSORT/ IN ALLEVIATION OF HIS UNREMITTING GRIEF/ THIS HUMBLE MONUMENT/ ERECTED// NEL GIORNO XIIII NOVEMBRE/ MDCCCLX/ PER CAGIONE DE UN VIOLENTE MORBO/ MORI DI ANNI LX/ CATERINA GIOVANNA/ FIGLIA DEL REVERENDO GIOVANNI PENFOLD/ DI STEYNING SUSSEX/ MOGLIE A GIOVANNI BARONCELLI/ RESO DA LEI FELICE/ PER LO SPAZIO DI ANNI XXX/ DONNA DI SQUISITA DEVOZIONE/ AFFABILE TOLLERANTE CARITEVOLE/ IL DESOLATO CONSORTE/ A SFOGO DE PERENNI DOLORE/ QUESTO UMILE MONUMENTO/ LE POSE/  

Un’altra moglie straniera, Catherine Jane (Penfold) Baroncelli, questa volta inglese del Sussex, anche lei sposata con un marito italiano,  da trent’anni, muore di una malattia violenta, probabilmente il colera. Suo fratello, Dr. Christopher Rawson Penfold, un medico e commerciante di vini, emigrò in Australia con la moglie e la figlia.



Cippo. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 11/ 1860.
Cippo in marmo inciso, marmo sporco. Possibile intervento di pulitura. [M: A: 56; L: 95; P; 190; P.s.: A: 73.8;  L: 111.5;  P: 24.] Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali e numeri romani: ON THE FOURTEENTH OF NOVEMBER/ 1860/ THROUGH A VIOLENT DISEASE/ AND AT SIXTY YEARS OF AGE/ DIED/ CATHERINE JANE/ DAUGHTER OF THE REVEREND PENFOLD/ OF STEYNING SUSSEX/ WIFE OF JOHN BARONCELLI/ BLEST BY POSSESSION OF HER WITH HAPPINESS/ FOR THE SPACE OF YEARS XXX/ A WOMAN OF REFINED EDUCATION/ AFFABLE, INDULGENT, CHARITABLE/ HER DESOLATE CONSORT/ IN ALLEVIATION OF HIS UNREMITTING GRIEF/ THIS HUMBLE MONUMENT/ ERECTED// NEL GIORNO XIIII NOVEMBRE/ MDCCCLX/ PER CAGIONE DE UN VIOLENTE MORBO/ MORI DI ANNI LX/ CATERINA GIOVANNA/ FIGLIA DEL REVERENDO GIOVANNI PENFOLD/ DI STEYNING SUSSEX/ MOGLIE A GIOVANNI BARONCELLI/ RESO DA LEI FELICE/ PER LO SPAZIO DI ANNI XXX/ DONNA DI SQUISITA DEVOZIONE/ AFFABILE TOLLERANTE CARITEVOLE/ IL DESOLATO CONSORTE/ A SFOGO DE PERENNI DOLORE/ QUESTO UMILE MONUMENTO/ LE POSE/ Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts: Catherine Jane Penfold, l'Angleterre, fille de John Penfold/ II: 1859-1865 'Registre des Sepultures avec detail des frais, Paoli 695/ Q 428: 418 Paoli/ Records, Guildhall Library, London: GL237777/1 N°285, 'congestion'/ Registro alfabetico delle persone tumulate nel Cimitero di Pinti: Baroncelli nata Penfold/ Caterina Giovanna/ Giovanni/ Inghilterra/ Firenze/ 14 Novembre/ 1860/ Anni 60/ 712/ N&Q 102. Catherine Jane, d. of the Rev John Penfold, of Steyning, Sussex, w. of John Baroncelli for 30 yrs, ob. 14 Nov 1860, a. 60. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.


Dietro alla tomba di Catherine Jane Baroncelli si trova A4I/ A6/ 988/ MARY (AUCRUM) YOUNG/ SCOZIA/ HOLD [Anchor] FAST/ TO THE MEMORY OF/ MARY YOUNG/ DAUGHTER OF THE LATE/ JOHN STROTHER ANCRUM OF ROXBURGH/ AND WIDOW OF THE REV. ROBERT YOUNG DD MINISTER OF THE/ SCOTS CHURCH LONDON WALL/ ENDOWED WITH SUPERIOR AND REFINED INTELLECT/ FIRM CHARACTER AND ARDENT AFFECTIONS/ SHE WAS BY GOD'S GRACE ENABLED TO SPEND HER WHOLE LIFE IN HIS SERVICE/ AND IN SE. . E . .ING EFFORTS FOR THE GOOD OF OTHERS/ HER FAITH WAS SIMPLE AND UNWAVERING/ SUPPORTED BY THIS FAITH AND CHEERED BY THE HOPE OF GLORY/ SHE ENDURED WITH FORTITUDE THE DECAY OF HER EARTHLY/ TABERNACLE AND JOYFULLY WELCOMED THE SUMMONS/ WHICH CALLED HER HENCE/ ON THE 27 DAY OF SEP 1867/ AGED 77/ AMEN. SO LET IT BE // QUI RIPOSANO LE SPOGLIE MORTALI/ DI / MARIA YOUNG/ VISSE MOLTI ANNI IN ITALIA/ RACCOLSE NEGLI ARCHIVI NOTIZIE STORICHE/ CON CUI COMPOSE UN LIBRO ASSAI STIMATO/ LA VITA DI AONIO PALEARIO E I SUOI TEMPI/ DIMORO LONGAMENTE IN PISA DOVE EDIFICO/ UNA CHIESA EVANGELICA E UNA SCUOLA/ SOCCORSE SEMPRE I POVERI AMO LO STUDIO E SI/ . . SE PER IL RISORGIMENTO DELLA LIBERTA ITALIANA/ MORIVA IN FIRENZE ALL'ETA DI 77 ANNI/ IL 27 SETTEMBRE 1867/ FRA LE BRACCIA DELLA INCONSOLABILE FIGLIA/ ALLA SUA CARA MEMORIA CONSACRONO QUESTA PIETRA/ CARLO E ROBINIA MATTEUCCI/

Di nuovo una scozzese, la storia di Mary Young è molto interessante. Dall’epigrafe, in italiano e inglese, come quelle di Robina Wilson e Catherine Jane Penfold Baroncelli, impariamo che questa vedova di un Ministro della Chiesa Scozzese  venne a Pisa dove fondò una chiesa e una scuola. Aiutava sempre i poveri, caldeggiava la liberazione dell’Italia e passò ore e ore negli archivi studiando la vita di Aonio Paleario, un Protestante dell’Italia rinascimentale, impiccato e arso come eretico nel 1570 a Roma. In seguito lei scrisse un libro su Paleario, due volumi, uno dei quali si trova nella nostra Mediatheca. Paleario influenzò anche il Conte Piero Guicciardini e lo portò a studiare e contemplare la Bibbia. Dovette pagare il prezzo prima della prigione e poi dell’esilio. Mary Young fu molto amata dalla figlia adottiva e il genero italiano, Carlo Matteucci. La tomba è scolpita con un’ancora, un ramo di palma e un libro aperto, rappresentando sia la Bibbia sia il suo libro. Abbiamo piantato una palma alla base della tomba per onorarla. Daniel-Claudiu Dumitrescu ha lavorato alla conservazione del ferro battuto e alla pulizia del marmo.



Cippo. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 9/1867. Ambito toscano. Cippo in marmo scolpito, sul fronte Bibbia e rami di palma, recinzione in pietra serena, ferro e ottone; intervento conservativo su ferro e ottone Daniel-Claudiu Dumitrescu, 2008, pulitura 2011. [M: A: 56.5; L: 98; P: 284; P.s.: A: 59.5; L: 101; P: 38; R: A: 180; L: 129; P: 50.] Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali e numeri arabi, incisa: HOLD [Anchor] FAST/ TO THE MEMORY OF/ MARY YOUNG/ DAUGHTER OF THE LATE/ JOHN STROTHER ANCRUM OF ROXBURGH/ AND WIDOW OF THE REV. ROBERT YOUNG DD MINISTER OF THE/ SCOTS CHURCH LONDON WALL/ ENDOWED WITH SUPERIOR AND REFINED INTELLECT/ FIRM CHARACTER AND ARDENT AFFECTIONS/ SHE WAS BY GOD'S GRACE ENABLED TO SPEND HER WHOLE LIFE IN HIS SERVICE/ AND IN SE. . E . .ING EFFORTS FOR THE GOOD OF OTHERS/ HER FAITH WAS SIMPLE AND UNWAVERING/ SUPPORTED BY THIS FAITH AND CHEERED BY THE HOPE OF GLORY/ SHE ENDURED WITH FORTITUDE THE DECAY OF HER EARTHLY/ TABERNACLE AND JOYFULLY WELCOMED THE SUMMONS/ WHICH CALLED HER HENCE/ ON THE 27 DAY OF SEP 1867/ AGED 77/ AMEN. SO LET IT BE // QUI RIPOSANO LE SPOGLIE MORTALI/ DI / MARIA YOUNG/ VISSE MOLTI ANNI IN ITALIA/ RACCOLSE NEGLI ARCHIVI NOTIZIE STORICHE/ CON CUI COMPOSE UN LIBRO ASSAI STIMATO/ LA VITA DI AONIO PALEARIO E I SUOI TEMPI/ DIMORO LONGAMENTE IN PISA DOVE EDIFICO/ UNA CHIESA EVANGELICA E UNA SCUOLA/ SOCCORSE SEMPRE I POVERI AMO LO STUDIO E SI/ . . SE PER IL RISORGIMENTO DELLA LIBERTA ITALIANA/ MORIVA IN FIRENZE ALL'ETA DI 77 ANNI/ IL 27 SETTEMBRE 1867/ FRA LE BRACCIA DELLA INCONSOLABILE FIGLIA/ ALLA SUA CARA MEMORIA CONSACRONO QUESTA PIETRA/ CARLO E ROBINIA MATTEUCCI/ Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts: Maria veuve Yung, Edimburg, rentier, fille de John Aucrum/ Registro alfabetico delle tumulazioni nel Cimitero di Pinti: Young nata Aucrum/ Vedova Maria/ Giovanni/ Inghilterra/ Firenze/ 27 Settembre/ 1867/ Anni 76/ 988/ +/ N&Q 103. Mary, d. of the late John Strother Ancrum, of Roxburgh, wd. of Rev Robert Young, minister of the Scots church, London Wall, ob. 27 Sept 1867, a. 77/ See Giuliana Artom Treves, The Golden Ring, pp. 121-3/ Si veda Giuliana Artom Treves, Anglo-Fiorentini di Cento anni fa, p.177. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.
See Mediatheca Fioretta Mazzei acquisitions for Volume I of her book, Aonio Paleario and His Times, 1860, TAU, see also http://www.ilcristiano.it/2003/dic03/paleario.html
  

A4I
/ A7/ 1263/ EMILE EMANUEL BOSIO/ ITALIA (PIEDMONT)/ ICI REPOSE EMILE EM. BOSIO NE LE MARS 1874/ DECEDE 41 JOURS APRES/ 1874/ and A4I/ A8/ 981/ MARIE FANNY BOSIO/ ITALIA (PIEDMONT)/ ICI REPOSE MARIE FANNY BOSIO/ NEE LE 15 MAI 1867/ MORT NEUF JOURS APRES/ . . . DE SEIGNEUR/ 1867/

Due neonati, figli di piemontesi di lingua francese sono sepolti insieme.


    

Lastra. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 4/1874. Lastra in marmo posta su basamento in pietra serena, marmo sporco. Possibile intervento di pulitura. [M: A: 2; L: 42.5; P: 83; P.s.: A: 13.5; L: 53; P: 89.] Iscrizione sepolcrale in francese in lettere capitali e numeri arab, incisa: ICI REPOSE EMILE EM. BOSIO NE LE MARS 1874/ DECEDE 41 JOURS APRES/ 1874/ Registro alfabetico delle persone tumulate nel Cimitero di Pinti: Bosio/ Emilio Emanuele/ Giustino/ Italia/ Firenze/ 26 Aprile/ 1874/ Giorni 41/ 1263/ Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts: Emile Mary Bosio, France, fils de Justin Bosio/ and

Lastra. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 5/1867. Lastra in marmo posta su basamento in pietra serena, marmo sporco. Possibile intervento di pulitura. [M: A: 1.5; L: 46; P; 83; P.s.: A: 13; L: 53; P: 90.] Iscrizione sepolcrale in francese in lettere capitali e numeri arabi, incisa: ICI REPOSE MARIE FANNY BOSIO/ NEE LE 15 MAI 1867/ MORT NEUF JOURS APRES/ . . . DE SEIGNEUR/ 1867/ Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts: Marie Fanni Bosio, Turino, fille de Justin Bosio, et de Fanni, née Bollens/ III: 1865-1870 'Registre des Sepultures' avec detail des frais; Francs 198.05/ Registro alfabetico delle persone tumulate nel Cimitero di Pinti: Bosio/ Maria Fanny/ Giustino/ Italia/ Firenze/ 24 Maggio/ 1867/ Giorni 8/ 981. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.
aa 

A4I/ A9/ 1108/KATIE ISABEL SPENCE/ INGHILTERRA/ IN MEMORIA DI UN'ALTRA CARA BAMBINA/KATIE ISABEL CHE CI HA LASCIATO PER RIPOSARE INSIEME ALLA SUA SORELLA BEATRIX/NOV. 10 1870/ ALL'ETA' DI UN ANNO E TRE GIORNI/LE AMATE BAMBINE DI SARA E WILLIAM CAMPBELL SPENCE/SONO IN PACE/e A5I/ A10/ 1009/ BEATRIX FANNY MARY SPENCE/INGHILTERRA/IN MEMORIA DELLA NOSTRA CARA BAMBINA BEATRIX/CHE CI HA LASCIATO IL 31 MARZO 1868/ALL'ETA' DI TRE ANNI/LI' NON CI SARA' NOTTE.

Beatrix Fanny Mary e Katie Isabel Spence hanno due piccole tombe simili che spezzano il cuore, quadrati di marmo che fanno da contorno a due piccoli giardini, dove abbiamo piantato rose, caprinella e menta. I loro genitori fanno parte della famiglia Blundell Spence che viveva a Villa Medici a Fiesole e alla quale è imparentata anche Sara McCalmont , nel Settore E
(E125), ed è connessa con la famiglia Schmid, per cui non abbiamo tombe. Un'altra tombe di famiglia, Teresa Spence, moglie di William Blundell Spence, scolpita da Odordo Fantacchiotti, si trova nel cimitero a Fiesole, una volta la cappella di Villa Medici. Vedete l'ultimo capitolo che riguarda il lavoro di restauro di Daniel-Claudiu Dimitrescu. Altri visitatori a Villa Medici erano Holman Hunt, dove visse quando scolpì la tomba della moglie (B9) che si trova accanto a quella di Elizabeth Barrett Browning (B8), e Iris Origo che ricordava di aver frequentata la villa in gioventù.  

  

Cornice. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 2/1868. Cornice in marmo bianco incisa sui quatrro lati.
Intervento di consolidamento da Daniel-Claudiu Dumitrescu. [M: A: 23; L: 100; P: 98.]  Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali e numeri arabi: IN MEMORY OF ANOTHER DEAR/ BABY KATIE ISABEL WHO LEFT US TO JOIN HER SISTER BEATRIX/ NOV 10 1870/ AGED ONE YEAR AND THREE DAYS/ THE LOVED CHILDREN OF SARA AND W. CAMPBELL SPENCE/ 'THEY ARE AT PEACE'/ Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts: Catherine Isabelle Spence, fille de Guillaume Spence, et de Sarah, née Blackmore/ III: 1865-1870 'Registre des Sepultures' avec detail des frais; Francs 110/ GL23777/1 N°426, Death 10/11, Burial 14/11, Rev Tottenham; Records, Guildhall Library, London, Villa Morelli: GL23775 N°208, Baptism Katie Isabel, b 07/11/69, b 09/02/70 father William Campbell gentleman San Leonardo fuori Porta Romana, mother Sarah Blackmore, Rev Tottenham/ Registro alfabetico delle tumulazioni nel Cimitero di Pinti: Spence/ Caterina Isabella/ Guglielmo/ Inghilterra/ Firenze/ 11 Novembre/ 1870/ Mesi 10/ 1108/ N&Q 117. Katie, Isabel and Beatrice, the children of  Sarah and Campbell Spence, 1868/ Webbs note grandparents, William Blundell and Alicia Teresa (Renard) Spence (who is buried in Fiesole), relations with Lottaringhi Della Stufa, Schmidt. °=Henry Moss-Blundell. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.


Cornice. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 11/1870. Cornice in marmo bianco incisa sui quatrro lati. Possibile intervento di consolidamento sul recinto [M: A: 23; L: 100; P: 98.] Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali e numeri arabi: IN MEMORY OF OUR DEAR BABY BEATRIX/ WHO LEFT US ON THE 31 MARCH 1868/ AGED 3 YEARS/ AND THERE SHALL BE NO NIGHT THERE [Rev. 22.5]/ Registro alfabetico delle tumulazioni nel Cimitero di Pinti: Spence/ Beatrice/ Guglielmo/ Inghilterra/ Firenze/ 30 Marzo/ 1868/ Anni 3/ 1009/ Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts: Beatrix Spence, l'Angleterre/ GL23777/1 N°301, Burial 21/05/65, Rev Pendleton; Records, Guildhall Library, London: GL23775 N°175, Birth 02/03/65, Baptism 21/05/65, Beatrix Fanny Mary Spence, father, William Campbell, San Leonardo fuori Porta Romana, mother, Sarah Blackmore, Rev Pendleton/ Obituary, Times/ N&Q 117. Katie, Isabel and Beatrice, the children of  sarah and Campbell Spence, 1868/ Webbs note grandparents, William Blundell and Alicia Teresa (Renard) Spence (who is buried in Fiesole), relations with Lottaringhi Della Stufa, Schmidt/°=Henry Moss Blundell. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present

La prossima tomba è A5I/ A11/ 806/ MILLICENT ANN LLOYD/ IRLANDA/ ALLA SACRA MEMORIA DI Millicent Anne Lloyd/ FIGLIA MAGGIORE DEL DEFUNTO THOMAS LLOYD/ DI CLIFFORD COUNTY CORK IRLANDA/MORTA SETTEMBRE XXIMDCCCLXII AD/Dorme in Gesù.
*
Sappiamo dal registro delle sepolture che Millicent aveva venticinque anni, era nubile e forse venne a Firenze per curare la tubercolosi. Una ricerca fatta sul web, con il nome del padre, dà informazioni e una fotografia della sua casa in Irlanda dal libro di Samuel Lewis, A Topographical Dictionary of Ireland: Comprising the Several Counties, Cities, Boroughs, Corporate, Market and Post towns, Parishes and Villages.



Croce.
Marmista ignoto. Sec. XIX, post 91/1862. Ambito toscano. Croce in marmo, necessita di un intervento di pulitura, intervento conservativo sul ferro, 2008. Possibile intervento di pulitura. [M: A: 180; L: 79; P: 37; P.s.: A: 48; L: 82; P: 40.5; RP.s.F: A: 57; L: 78; P: 156.] Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali (e non) e numeri romani, incisa: Sacred TO THE MEMORY OF Millicent Anne Lloyd/ ELDEST DAUGHTER OF THE LATE THOMAS/ LLOYD ESQUIRE OF CLIFFORD COUNTY CORK IRELAND/ WHO DIED SEPTEMBER XXI MDCCCLXII AD/ Asleep in Jesus/ Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts: Millicent Anne Lloyd, l'Irlande/ Records, Guildhall Library, London: GL23777/1 N° 318, Burial 23/09, Rev Ponton, 'brain fever'/ Obituary, Morning Post/ Registro alfabetico delle persone tumulate nel Cimitero di Pinti: Lloyd/ Millicent Anna/ / Inghilterra/ Firenze/ 21 Settembre/ 1862/ Anni 25/ 806/ N&Q 118. Millicent Ann, eldest d. of the late Thos Lloyd, Esq, of Clifford, Cork, ob. 21 Sept 1862,  1993-1997, Belle Arti scheda. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.


Dietro a questa tomba si trova quella di A5I/ A12/ 896/ WILLIAM REYNOLDS/
INGHILTERRA/ IN MEMORIA DI WILLIAM REYNOLDS . . .

Un broker di Liverpool. L'anno successivo alla sua morte, nel 1876, la sua vedova Isabella Ellen Reynolds, sposa il Rev. Henry Greene, Settore A
(A51), Cappellano a Pisa e a Bagni di Lucca. Fra i nostri registri troviamo Margaret Ann reynolds, Settore B (B90), Piazza Indipendenza, 9, figlia di William. Sul Times viene scritto che la famiglia era di Liverpool, mentre per Jane Caroline Reynolds (A104), nubile, di Prato, sebbene sia sepolta vicina a William, risulta come padre, forse per errore, un certo Jeremiah Reynolds



Colonna con urna. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 1/1865. Ambito toscano. Urna posta su colonna in marmo a pianta quadrata poggiante su un blocco in pietra serena, recinto in pietra serena. Possibile intervento di pulitura. [M: A: 111; L: 45.1; P: 43.7; P.s.: A: 53; L: 58.5; P: 56.5; RP.s.F: A: 69; L: 179; P: 83.] Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali e numeri arabi, incisa: IN MEMORY OF WILLIAM REYNOLDS . . . / Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts: William Reynolds, l'Angleterre/ II: 1859-1865 'Registre des Sepultures avec detail des frais, Francs 398.55/ Records, Guildhall Library, London: G23777/1 N° 353 Burial 18/01 Rev Pendleton, Piazza dell'Independenza, 24/ Obituary, Times, Morning Post, Examiner/ 1841 Census describes him as broker living at Netherfield Rd Everton Liverpool, his daughters, Margaret and Jane/ Registro alfabetico delle tumulazioni nel Cimitero di Pinti: Reynolds/ Guglielmo/ / Inghilterra/ Firenze/ 16 Gennaio/ 1865/ Anni 84/ 896/ N&Q 120. William Reynolds, Esq., ob. 16 Jan 1865, a. 84. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.


A6I
/ A13/ 801/ ANNIE JESSIE (MACKENZIE) SMITH/ SCOZIA/ ANNIE JESSIE (MACKENZIE) SMITH/SCOZIA/SACRA ALLA MEMORIA DI ANNIE  JESSIE QUARTA FILGIA DEL CAPITANO DONALD MACKENZIE DI HARTFIELDS ROSSHIRE E MOGLIE DI CHRISTOPHER WEBB SMITH FUNZIONARIO STATALE IN BENGALA/ (Sotto cofanetto) QUESTO MONUMENTO FU ERETTO DAL MARITO ADDOLORATO IN MEMORIA DI UNA COMPAGNA E PARTNER FEDELE E AFFETTUOSA IN OGNI SUA GIOIA E DOLORE DURANTE UN PERIODO DI 35 ANNI. IN MEMORIA DI UNA MOGLIE E MADRE CRISTIANA, UNA GENTILE AMICA DI TUTTI QUELLI CHE LA CONOSCEVANO E IN PARTICOLARE DEI POVERI E DISPERATI. IN MEMORIA DI COLEI CHE NELLA SUA ULTIMA E PROTRATTA MALATTIA E' STATA UN ESEMPIO DEL POTERE DELLA SANTA RELIGIONE. NEL TRIONFO DELLA FEDE, SPERANZA E PAZIENZA FINO AD ABBRACCIARE LA MORTE COME UN PORTALE DI GLORIA, SI ADDORMENTO' CON GESU'. SCRIVETE “BENEDETTI SONO I MORTI CHE MUOIANO NEL SIGNORE”. REV.XIV.13/ e
A14/ CHRISTOPHER WEBB SMITH/ ENGLAND/INGHILTERRA. IN MEMORIA DI UN BRILLANTE ESEMPIO DI PIETA' COSTANTE CHRISTOPHER WEBB SMITH, EX FUNZIONARIO STATALE IN BENGALA, NATO NEL 1793 MORTO NEL 1871. PER MOLTI ANNI SEGRETARIO DELLA SAGRESTIA DI QUESTA CHIESA ALLA QUALE DEDICO' TUTTE LE SUE MIGLIORI ENERGIE. QUESTA LAPIDE, PER VOTO UNANIME DURANTE UNA RIUNIONE PUBBLICA TENUTA IL 27 GENNAIO, 1871, CON PRESIDENTE IL MINISTRO PLENIPOTENZIARIO HBM, E' STATA POSATA PER VIA DI UNA SOTTOSCRIZIONE FRA I SUOI AMICI E AMMIRATORI, SIA QUI CHE IN INGHILTERRA, PER RINGRAZIARLO PER LA SUA DEDIZIONE E LE SUE MOLTEPLICI QUALITA' DI GENTLEMAN E CRISTIANO. “BEN FATTO, SERVO BUONO E FEDELE,  ENTRA NELLA GIOIA DEL SIGNORE” MATTEO 25-23.

Christopher Webb Smith e sua moglie, Annie Jessie MacKenzie Smith, che morì prima di lui, condividono un sarcofago bellissimo, scolpito da Pietro Bazzanti, specchiato nel sarcofago di Sophia Tennant (D18) nel Settore D, entrambi puliti da Daniel-Claudiu  Dumitrescu. Dopo anni vissuti a Bengala, Christopher visitò il Sud Africa e pubblicò un libro dei suoi dipinti riguardanti la cultura e la vita selvatica che ci si trova, ora presente nella nostra biblioteca, un dono di un membro. Durante la sua pensione a Firenze servì lealmente la Anglican Holy Trinity Church, Wikipedia aggiunge che, dal 1849 al 1860, Smith lavorò ad una critique di 300 tele presenti alla Galleria Pitti a Firenze. La totalità del lavoro fu persa nel naufragio del piroscafo, Black Prince, sulle coste del Portogallo.



Sarcofago.
Scultore: Pietro Bazzanti, riprende la tomba di Tennant, Sector D (
D22M 610). Sec. XIX, post 9/1862. Ambito toscano. Sarcofago in marmo con disegni e stemma. Intervento di pulitura, Alberto Casciani/ Daniel-Claudiu Dumitrescu, 5/2010. [M: A: 144; L: 179.5; P: 88.5; P.s.: A: 21; L: 183.5; P: 94; RP.s.F: A: 91; L/P 228.] Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali e numeri arabi, incisa: SACRED TO THE MEMORY OF ANNIE JESSIE FOURTH DAUGHTER/ OF CAPT DONALD MACKENZIE OF HARTFIELDS ROSSHIRE AND WIFE/ OF CHRISTOPHER WEBB SMITH ESQ OF THE BENGAL CIVIL SERVICE/ [Below Casket] THIS MONUMENT IS ERECTED BY THE SORROWING HUSBAND TO THE MEMORY OF THE FAITHFUL AND MOST AFFECTIONATE COMPANION AND PARTNER IN HIS EVERY JOY AND SORROW/ DURING A PERIOD OF XXXV YEARS. TO THE MEMORY OF THE CHRISTIAN WIFE AND MOTHER, THE KIND FRIEND OF ALL AROUND HER AND ESPECIALLY OF THE POOR AND DISTRESSED./ TO THE MEMORY OF HER WHO IN HER LAST AND PROTRACTED ILLNESS WAS AN EMINENT EXAMPLE OF THE POWER OF HOLY RELIGION./ IN THE TRIUMPH OF FAITH HOPE AND PATIENCE UNTIL WELCOMING DEATH AS THE PORTAL TO GLORY SHE FELL ASLEEP IN JESUS./ WRITE "BLESSED ARE THE DEAD WHICH DIE IN THE LORD" REV. XIV.13/ Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts: Anna Smith, l'Angleterre, Ecosse/ Records, Guildhall Library, London: GL23777/1 N° 316 Burial 05/09 Rev Ponton, 'inward complaint'/ Registro alfabetico delle tumulazioni nel Cimitero di Pinti: Smith nata Mackenzie/ Anna/ / Inghilterra/ Firenze/ 1 Settembre/ 1862/ Anni 56/ 801/ Tassinari/ Santini/ [Stemma]/A14/ CHRISTOPHER WEBB SMITH/ ENGLAND/ Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts: Christophe Smith, Esquire, l'Angleterre, rentier, fils de Henri/ IV: 1871-1875 'Registre des Sepultures' avec detail des frais, Francs 391, A/ FO 79 passim/ Records, Guildhall Library, London: GL23777/1 N° 427 Burial 21/01, age 77, Rev Tottenham, Casa Buggiani, via Cavour, 64/ Registro alfabetico delle tumulazioni nel Cimitero di Pinti: Smith/ Cristofero/ Enrico/ Inghilterra/ Firenze/ 18 Gennaio/ 1871/ Anni 77/ 1115/ Mural Tablet, Holy Trinity Church, TO THE MEMORY OF A BRIGHT EXEMPLAR OF CONSISTENT PIETY CHRISTOPHER WEBB SMITH ESQRE LATE OF THE BENGAL CIVIL SERVICE BORN 1793 DIED 1871. FOR MANY YEARS SECRETARY OF THE VESTRY OF THIS CHURCH TO WHOSE WELFARE HIS BEST ENERGIES WERE DEVOTED, THIS TABLET IN ACCORDANCE WITH A UNANIMOUS VOTE OF A PUBLIC MEETING HELD JANUARY 27, 1871 HBM'S MINISTER PLENIPOTENTIARY IN THE CHAIR, HAS BEEN PUT UP BY MEANS OF A VOLUNTARY SUBSCRIPTION AMONG HIS FRIENDS AND ADMIRERS HERE AND IN ENGLAND IN TOKEN OF THEIR WARM APPRECIATION OF HIS LABOURS AND HIS MANY AMIABLE AND STERLING QUALITIES AS A CHRISTIAN AND A GENTLEMAN. "WELL DONE, GOOD AND FAITHFUL SERVANT, ENTER THOU INTO THE JOY OF THE LORD." MATT. 25-23/ Tassinari speaks of his longevity, resident in Florence nearly 30 years/ N&Q 134. Christopher Webb Smith, b. at Camberwell, 13 May 1794, ob. 18 Jan 1871. Anne Jessie, 4th d. of Capt. Donald Mackenzie, of Hartfield, Rosshirew. of C.W. Smith, of the Bengal Civil Service. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.
See Mediatheca 'Fioretta Mazzei' holdings, TAU.



A6-7I
/ A15/ 782/ ANNE SUSANNA (LLOYD) HORNER/ INGHILTERRA/IN RIMEMBRANZA DI/ANNE SUSANNA LLOYD, PER CINQUANTASEI ANNI  MOGLIE DI LEONARD HORNER DI LONDRA. MORI' A FIRENZE IL 22 MAGGIO 1862, A SETTANTASEI ANNI. VENNE A CURARSI, CON IL MARITO E LE FIGLIE SUSAN E JOANNA. DOPO CHE LORO E LE ALTRE QUATTRO FIGLIE, SPOSATE IN INGHILTERRA, E DALLE QUALI ERA STATA SEPERATA, FURONO BENEDETTI DAL CONFORTO DELLA SUA GUARIGIONE, CHE LE HA PERMESSO DI GODERE LA BELLISSIMA CITTA' DI FIRENZE PER SETTE MESI. FU LA VOLONTA' DI DIO AD AFFLIGERLE LA SUA MORTE IMPROVVISA. “IL SIGNORE HA DATO E HA TOLTO: BENEDETTO SIA IL NOME DEL SIGNORE” (JOB.21) COSI' CAMMINIAMO CON LEI, E MANTENIAMO IL LEGAME CHE CI DA' LA NATURA, PENSANDO CHE IL NOSTRO RICORDO, ANCHE SE TACITO, POSSA RAGGIUNGERLA DOVE VIVE”.// MARITI VOTUM PER FILIAS SOLUTUM/ QUESTO MEDAGLIONE E' STATO POSATO QUI PER VOLONTA' DI LEONARD HORNER F.R.S. CHE SI PREPARAVA A RIVISITARE LA TOMBA QUANDO MORI', TUTTORA AMANTE E AMATO, ALL'ETA' DI 80 ANNI A LONDRA IL 5 MARZO 1864, SI TROVA SEPOLTO NEL CIMITERO DI WOKING. IL FRUTTO DELLO SPIRITO E' AMORE, GIOIA, PACE, LUNGA SOFFERENZA, GENTILEZZA, BONTA' E FEDE. GAL.V.22

Anna Susanna Lloyd Horner, figlia di un proprietario terriero dello Yorkshire, insieme al suo circolo di conoscenti è molto interessante. Alyson Price scrive che le figlie Joanna e Susan la accompagnarono  a Firenze dove il marito, Leonard Horner, menzionato nel
New Spirit of the Age di Hengist Horne, tradusse il libro su  Savonarola di Pasquale Villari. Precedentemente aveva lavorato con Lord Ashley e Thomas Southward Smith (sepolto nel Settore C, C3) contro l'impiego di bambini nelle miniere e le fabbriche. Susan scrisse un diario e, più tardi, le due figlie pubblicarono una guida di Firenze, piena di informazioni sia storiche che artistiche. Erano, inoltre, amiche di Mary Somerville e le sue due figlie, Marthe e Mary, che commissionarono una statua per la madre per la sua tomba a Napoli. Gli Horner avevano già una tomba per la madre. Commissionarono al giovane Francesco Jerace della Calabria, che lavorava a Napoli, un ritratto a medaglione della madre, insieme all'effigie in grandezza naturale di Mary Sommerville. Nel ritratto che Holman Hunt fece della moglie e in quello fatto a Anne troviamo disegni raffiguranti gioielli etruschi e egiziani, nel caso della Signora Horner, un unourbouros sul suo braccialetto. Il calco in gesso del medaglione appartiene alla famiglia a Londra. Un medaglione precedente per Francis Horner è stato scoperto recentemente nel cimitero di Livorno. Questa è fra le tante tombe che presentano un ritratto a medaglione. A64/ GEORGE AUGUSTUS WALLIS by Aristodemos Costoli, A15/ ANNE SUSANNA (LLOYD) HORNER by Francesco Jerace; AB7/ INA BOSS SAULTER, by Ettore Ximenes; B4/ ELENA NIKITICNA DIK, NATA AKZYNOVA by Fyodor Fyodorovitsch Kamensky; C3/ THOMAS SOUTHWOOD SMITH by Joel T. Hart; D108/ THEODORE PARKER by William Wetmore Story; D127/ JAMES ROBERTS, by Joel T. Hart?; E12/ JAMES LORIMER GRAHAM, JR by Launt Thompson; E9/ WALTER KENNEDY LAWRIE by Pietro Bazzanti, F27/ PHILIPPINA (SIMONS) CIAMPI, Joel T. Hart(?). Sappiamo dal diario di Susan che piantarono una rosa bianca sulla tomba della madre, proveniente dal giardino dei Torrigiani. Abbiamo chiesto al Dr. Vieri Torrigiani Malaspina se aveva tale rosa e ne ha piantato una bellissima.

         
The descendants in England own this plaster cast
Francesco Jerace, who sculpted the tomb of Mary Somerville 1873, also created this medallion of his parents

Cippo. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 5/1862. Ambito toscano. Cippo in marmo con recinto in pietra serena e ferro. Scultore: Francesco Jerace, monumento per il sepolcro di Mary Somerville. Mary Somerville riposa a Napoli. Ann Horner porta la fede nuziale e un braccialetto in forma di ourobouros (Schede Belle Arti). Il sepolcro giunge in questo cimitero dieci anni dopo la morte di Anne Horner. Intervento di pulitura sul marmo, intervento di consolidamento sulla pietra serena spezzata, Alberto Casciani/Daniel-Claudiu Dumitrescu, 5/2010, intervento conservativo sul ferro, Daniel-Claudiu Dumitrescu, 2008. Fondi da parte dei discendenti. [M: A: 153; L: 172; P: 39.5; P.s.: A: 47.5; L: 88.5; P: 48.5; RP.s.F: A: 74.5; L: 88; P: 190.] Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali e numeri arabi: IN REMEMBRANCE OF/ ANNE SUSANNA LLOYD,/ FOR FIFTY-SIX YEARS THE WIFE OF LEONARD HORNER ESQr OF LONDON, F.R.S../ SHE DIED IN FLORENCE ON THE 22d OF MAY 1862,/ IN THE 76th YEAR OF HER AGE./ - / SHE CAME FOR THE RECOVERY OF HER HEALTH, WITH/ HER HUSBAND AND DAUGHTERS SUSAN AND JOANNA/ AFTER THEY AND FOUR MARRIED DAUGHTERS FROM WHOM SHE HAD BEEN PARTED IN ENGLAND/ HAD BEEN BLESSED BY THE UNSPEAKABLE COMFORT OF HER RECOVERY WHICH ENABLED HER TO ENJOY/ BEAUTIFUL FLORENCE FOR SEVEN MONTHS,/ IT PLEASED GOD TO AFFLICT THEM BY HER/ ALMOST SUDDEN DEATH/ "THE LORD GAVE AND THE LORD HATH TAKEN AWAY; BLESSED BY THE NAME OF THE LORD" [Job1.21]/ "THUS DO WE WALK WITH HER, AND KEEP UNBROKEN/ THE BOND WHICH NATURE GIVES,/ THINKING THAT OUR REMEMBRANCE, THOUGH UNSPOKEN,/ MAY REACH HER WHERE SHE LIVES" [Henry Wadsworth Longfellow, 'Resignation']//  [Around medallion on back of tomb/ Intorno al medaglione sul tergo della tomba leggiamo:]: MARITI VOTUM PER FILIAS SOLUTUM/ [Below medallion/ sotto il medaglione:] THIS MEDALLION IS PLACED HERE BY THE DESIRE OF/ LEONARD HORNER F.R.S./ HE WAS PREPARING TO REVISIT THE GRAVE/ WHEN HE DIED LOVING - AND BELOVED/ IN THE 80TH YEAR OF HIS AGE IN LONDON/ 5 MARCH 1864/ AND WAS BURIED IN THE CEMETERY AT WOKING/ THE FRUIT OF THE SPIRIT IS LOVE, JOY, PEACE, LONGSUFFERING, GENTLENESS, GOODNESS, FAITH/ GAL. V.22/ Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts: Suzanne Horner, agée de 75 ans/ IV: 1871-1875 'Registre des Sepultures' avec detail des frais, Francs 465, A/ Obituary, Times, Preston Guardian/ Registro alfabetico delle tumulazioni nel Cimitero di Pinti: Horner/ Anna Susanna/ / Inghilterra/ Firenze/ 22 Maggio/ 1862/ Anni 76/ 782// N&Q 135. / Anna Susanna Lloyd, for 56 yrs w. of Leonard Horner, of London F.R.S., ob. 22 May 1862, a. 76. Erected by her husb., ds. Susan and Joanna and 4 married ds. Leonard Honrer, F.R.S. ob. 5 Mar 1864, a. 80/ NDNB entry for Leonard Horner/ 1993-1997, Belle Arti scheda. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.

[A16/ LEONARD HORNER , F.R.S./ INGHILTERRA]

Leonard Horner, assieme a Thomas Southward Smith (Settore C, C3) fece parte della Commissione che si occupava dei bambini  impiegati a lavorare nelle miniere e nelle fabbriche. Insieme a Hengist Horne  e Thomas Southward Smith convinse Elizabeth Barrett Browning a scrivere  Cry of the Children e Frances Trollope a scrivere Michael Armstrong, Factory Boy, che descrive delle scene viste sia dalla Trollope sia da Auguste  Hervieur, membro dell'Accademia Reale. Leonard Horner fu membro del  Royal Society e, inoltre segretario dell'Università di Londra, frequentata da Robert Browning. Il genero di Leonard Horner era Charles Lyell, geologo. Sulla lapide della moglie si vede che Horner intendeva essere sepolto qui invece, le figlie, soddisfacendo un loro voto, ridisegnano la tomba della madre. Lo spazio accanto alla moglie è ancora vuoto.

Sia dietro che accanto alla tomba di Horner esistono spazi pronti per accoglierlo. Invece è sepolto a Woking e non a Firenze accanto alla moglie. Esiste, però, un cippo a lui dedicato. Altri spazi vuoti per sposi sono quelli per il Visconte Gough (A90), Sig.ra Delisser (B94), e (Mariquita Eroles, F49)


Poi abbiamo due scolatoi di pietra che raccolgono l'acqua piovana. Sappiamo, alla sinistra della incisioni di Harper, che questi scolatoi erano sormontati da due tombe in marmo, scolpite come quella di Edward Porteus (Settore B)


    *
*

A8-9I
/ A17/ 627/ REV ROBERT MAXWELL HANNA/ IRLANDA/SCOZIA/

Cento anni fa Notes and Queries riportava questa tomba nel Settore A, con l'iscrizione: Il Rev. Robert Maxwell Hanna, Ministro della Free Church of Scotland, Anworth, Kirkkudbrightshire, per anni sei e a Firenze per anni otto. Nato a Donahadee, Irlanda, il 9 dic. 1800, morto il 19 dic. 1835 all'età di trentacinque anni. Notes and Queries riportava sulla tomba adiacente l'iscrizione per
A19/ RALPH HENDERSON MOOREHEAD. Il pastore Luigi Santini: “Era un Ministro Presbiteriano in Scozia quando, per ragioni di salute, decise di trasferirsi a Pisa. Una richiesta urgente dal Rev. Steward di Leghorn (Livorno) lo coinvolse nelle attività clandestine dei Protestanti. Nel 1849 istituì una cappella scozzese a Firenze, frequentata dai Browning e da altri della comunità. Riceveva propaganda religiosa dalla Scozia e, spesso, ebbe difficoltà con la polizia a causa delle sue attività religiose. Curò  le “Lettere dei Madiai”, vedi,  Rosa Pulini Madiai, Settore F (F129).

   In
the 1870s Harper's Monthly engraving Hanna's tomb is either one of these two, then covered in marble.

Basamento in pietra, lastra in marmo bianco completamente erosa. Sec. XIX. Ambito toscano.
Si veda incisione. [P.s.: A: 29; L: 71.5; P: 145.] Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present/ Revd Robert Maxwell Hannah, Ecosse, Pasteur/ FO 79 var: set up Scottish chapel in Florence which Brownings attended, often in trouble with authorities, Legation finding him difficult/ I: 1852-1859 'Registre des Sepultures avec detail des frais', Paoli 325/ Q 290: 310 Paoli/ Obituary, Liverpool Mercury, etc. / Hanna/ Rev. Roberto Maxwell/ / Inghilterra/ Firenze/ 19 Dicembre/ 1857/ Anni 36/ 627/ N&Q 144. The Rev Robt. Maxwell Hanna, minister of the Free Church of Scotland at Anworth, Kirkkudbrightshire, for 6 yrs, and at Florence for 8 yrs, b. at Donahadee, Ireland, 9th Dec 1842, ob. 19 Dec, 1835, at 35.
See http://digitalcollections.baylor.edu/cdm/compoundobject/collection/ab-letters/id/12818/rec/40
 

A7-8I/ A18/ NON IDENTIFICATA

[
Abbiamo molti nomi dai quali scegliere per questa tomba rovinata, in tutto 700. Possiamo indovinare fra quelli di Catherine McKinnon e quello di Emma Crew, la prima governante dello Zar di Russia e le seconda la prima figlia di Emma Hamilton, anche lei una governante in Europa, sorellastra di Horatio Nelson.]

Basamento in pietra. Marmista ignoto. Sec. XIX. Ambito toscano.
Si veda incisione. Lastra in marmo completamente erosa [P.s.: A: 18; L: 78; 154.3; RP.s.F: A: 64; L: 177; P: 180.] Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.

    In the 1870s Harper's Monthly engraving the unknown tomb is either one of these two, then covered in marble.


A9I
/ A19/ 1032/ RALPH HENDERSON MOOREHEAD/ AMERICA/ RALPH HENDERSON/ FIGLIO  DI W.G. E H.K. MOOREHEAD/NATO IL 27 APR. 1863/LASCIO' QUESTA VITA IL PRIMO GEN. 1869/RACCOGLIERA' GLI AGNELLI FRA LE SUE BRACCIA E LI PORTERA' AL SUO PETTO.

Una tomba, da tempo rovinata e in seguito rimessa insieme alla bene e meglio, appartenente a un bambino americano di otto mesi, Ralph Moorehead. Il padre, William Gallogly e la madre, Helen Moorehead, ritornarono da Siena, dove nacquero i loro figli, a Ohio, dove William era il Presidente del Collegio Teologico Presbiteriano Xenia. Il fratello di Ralph, Warren King Moorehead, un antropologo e archeologo, ammirava la cultura dei nativi americani.

         
  William Gallogly Moorehead

Cippo.
Marmista ignoto. Sec. XIX, post 4/1863. Ambito toscano. Cippo in marmo, intervento di restauro risalente a un secolo fa. Possibile intervento di pulitura. [M: A: 108; L: 63.5; P: 16; P.s.: A: 29; L: 75.5; P: 29; RP.s.: A: 27; L: 175; P: 87.5.] Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali e numeri arabi, incisa: RALPH HENDERSON/ SON OF W.G. AND H.K. MOORHEAD/ BORN APR 27 1863/ DEPARTED THIS LIFE JAN 1ST 1869/ HE SHALL GATHER THE/ LAMBS WITH HIS ARMS AND/ CARRY THEM IN HIS BOSOM [Isaiah 40.11]/ . . ./ Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts: Raphaél Moorehead, l'Amerique du Nord, fils de Guillaume G. Moorehead/ III: 1865-1870 'Registre des Sepultures' avec detail des frais; Francs 257.56/ Registro alfabetico delle tumulazioni nel Cimitero di Pinti: Moorehead/ Raffaello/ Guglielmo/ America/ Firenze/ 1 Gennaio/ 1869/ Mesi 8/ 1032/ N&Q 145. Ralph Henderson, s. of W.G. and H.K. Moorhead, b. 27 Apr, 1863, ob. 1 Jan 1869. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.
See http://archive.org/details/testimonialmemor00xeni


A9I
/ A20/ 1332/ CHARLES CROSBIE/ INGHILTERRA/ALLA CARA MEMORIA DI CHARLES CROSBIE DI NORTHLANDS E DONNINGTON, SUSSEX, INGHILTERRA/. NATO IL 3 FEB. 1803/MORTO A FIRENZE IL 6 NOV 1875/. LA MOGLIE E I FIGLI/ LA MIA GRAZIA E' SUFFICIENTE PER TE/PERCHE' LA MIA FORZA E' RESA PERFETTA DALLA DEBOLEZZA.

Charles Crosbie è del Sussex, amato dalla moglie e figli. Nei National Archives si trovano molti documenti e testamenti dove è coinvolto, fra i quali l'informazione che Northlands viene dato in ipoteca a Henry  de la Belinaye (anche lui sepolto in questo settore, A43), e un documento che riporta che risiede a Firenze. Il necrologio,  riportato sul Times, di Mary Duvall A80, sepolta vicina Charles, dice che lei era sua serva devota e che abitavano a Villa Torrigiani. Spesso fra queste tombe vediamo il grande affetto e rispetto che regnava fra i padroni e la loro servitù.
CHARLES CROSBIE, A20 to MARY DUVALL, A80; the friends of the late WILLIAM READER, A23 to HENRY AUSTIN, E34; FRANCES (MILTON) TROLLOPE, B80, THEODOSIA (GARROW) TROLLOPE, B85, and HARRIET THEODOSIA FISHER (GARROW), C77, to ELIZABETH SHINNER, C71; ISABELLA BOUILLON LANZONI, D29, to ANNA ROFFY, C61SIR WILLIAM HENRY SEWELL, E58, to JAMES BANSFIELD, E59; Prince Demidoff to GEORGE FREDERIC WAIHINGER, E64; Rosina Buonarotti Simoni a MARY ANNE SALISBURY, F2. La sua tomba fu scolpita da una manciata di scalpellini che amavano trasformare il marmo in ciò che non è, legno, avorio, rocce ecc. Perfino il ferro battuto veniva  trasformato in foglie d'edera.

 

Croce posta su rocce finte. Scultore ignoto. Sec. XIX, post 11/1875. Croce in marmo infissa su finte rocce, recinto in marmo bianco e tralci di vite in ferro.
Possibile intervento di pulitura. [M: A: 214; L: 76; P: 70; PMF: A: 74; L: 114; P: 203.5.] Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali e numeri arabi, incisa:
TO THE DEAR MEMORY OF/ CHARLES CROSBIE/ OF/ NORTHLANDS AND DONNINGTON/ SUSSEX ENGLAND/ BORN THE 3 OF FEBRUARY 1803/ DIED IN FLORENCE THE 6 OF NOVEMBER 1875/ HIS WIFE AND CHILDREN/ MY GRACE IS SUFFICIENT FOR THEE/ FOR MY STRENGTH IS MADE PERFECT / IN WEAKNESS [II Corinthians 12.9]/ Records, Guildhall Library, London: GL 23777/1 N° 492 Burial 10/11 Rev. Tottenham/ Registro alfabetico delle persone tumulate nel Cimitero di Pinti: Crosbie/ Carlo/ Giovanni/ Inghilterra/ Firenze/ 6 Novembre/ 1875/ Anni 72/ 1332/ N&Q 146. Charles Crosbie of Northlands and Donnington, Sussex, b. 3 Feb 1803, ob. 6 Nov 1875. Erected by his w. and children. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.

A9G/ A21/ 701/ JAMES FINUCANE/ IRLANDA/ SACRA ALLA MEMORIA DI JAMES FINUCANE DELLA CONTEA DI CLARE/IRLANDA/CHE MORI' A BAGNI DI LUCCA IL 19 GIUGNO ALL'ETA' DI 35 ANNI.


Nel censimento la sua famiglia si trova in County Clare.



Lastra. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 6/1869. Ambito toscano. Lastra scolpita con croce in marmo bianco. Possibile intervento di pulitura. [M: A: 4.5; L: 132; P: 148.5; P.s.: A: 25; L: 76.5; P: 149.] Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali e numeri arabi, incisa: SACRED TO THE MEMORY/ OF/ JAMES FINUCANE/ OF THE COUNTY OF CLARE IRELAND/ WHO DIED AT THE BATHS OF LUCCA JUNE 19 1869/ AGED 35 YEARS/ Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts: James Finucance, l'Angleterre, rentier/ / II: 1859-1865 'Registre des Sepultures avec detail des frais, Francs 500/ Q408: 243 Paoli/ Records, Guildhall Library, London: GL23777/1 N° 280, Burial 21/06/60, Rev O'Neill/ Registro alfabetico delle persone tumulate nel Cimitero di Pinti: Finucane/ Giacomo/ / Inghilterra/ Bagni di Lucca/ 19 Giugno/ 1860/ Anni 85/ 701/ + . N&Q 148. James Finucane, Esq. of co. Clare, Ireland, ob. at the Baths of Lucca, 19 June 1869, a. 85. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.

A9H/ A22A/ 660/ JANE ROBIGLIO/ SCOZIA/ SACRA ALLA MEMORIA DI JANE ROBIGLIO, UNICA FIGLIA DI FRANCIS ANDERSON W.S./STONEYHILL/INVERNESK/CONTEA DI EDIMBURGO/MORI' A FIRENZE IL 18 GENN. 1859 ALL'ETA' DI 69 ANNI.

Questa potrebbe essere la tomba della nonna scozzese di
A24/ GEORGE MARTIN ROBIGLIO. Cento anni fa Notes and Queries riportò, “Jane Robiglio, figlia di Francis  _____.” Sono stati scoperti due pezzi staccati dalla tomba e incorporati in un muro. Saranno riparati, restaurati e riportati al loro posto legittimo.
Il Webbs rimarca che in alcune note, riguardanti una caricatura nel National Portrait Gallery, il ritratto del padre di Jane, Francis Anderson,W.S.  Custode del Sigillo, era molto sordo e, dopo molti anni da celibe, sposò la domestica della sorella, una tale Miss Martin, di umili origini. Quando il Conte di Wemyss gli chiese perché non avesse scelto qualcuno di origini più aristocratici, egli rispose che gli faceva fatica dover corteggiare una donna e poi che gli piaceva la ragazza e a lei piaceva lui. Sembra che Miss Martin abbia introdotto  nella famiglia il gene dei gemelli. Infatti i registri dei battesimi scozzesi riportano che Miss Martin aveva due fratelli gemelli, David e John, insieme a un altro, Francis.


Cippo.  Marmista ignoto. Sec. XIX, post 4/1865. Ambito toscano. Cippo in marmo posto su basamento in pietra serena, recinto in pietra serena. Possibile intervento di pulitura. [M: A: ; L: ; P: ] Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali e numeri arabi, incisa: [Stemma] SACRED TO THE MEMORY/ OF/ JANE ROBIGLIO/ ONLY DAUGHTER OF FRANCIS ANDERSON, ESQ, W.S./OF STONEYHILL INVERNESK/ COUNTY OF EDINBURGH/ DIED AT FLORENCE 18TH JANUARY 1859/ AGED 69/ Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts: Jane Robiglio, Angleterre/ II: 1859-1865 'Registre des Sepultures avec detail des frais, Bazzanti, Paoli 60/ Q 340: 472 Paoli/ Records, Guildhall Library, London: GL23777/1 N° 262 Burial 20/01 Rev O'Neill/ Registro alfabetico delle tumulazioni nel Cimitero di Pinti: Robiglio/ Giovanna/ / Inghilterra/ Firenze/ 18 Gennaio/ 1859/ Anni 69/ 660/ N&Q 150. Jane, w. of Joseph Robiglio, ob. 18 Aug 1858, a. 69. Her father had died at Stoneyhill, 27 April 1823. Her mother was named Jane Martin. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.

A9H/ A22/ 916/ BOSSI PUCCI INFANT/ ITALIA/INGHILTERRA/ CARLO E ADELA BOSSI PUCCI AL LORO FIGLIO NEONATO DAL QUALE DOVETTERO SEPARARSI DOPO SOLTANTO DUE ORE DALLA SUA NASCITA, MONTAGNANA, VAL DI PESA, 27 LUG. 1865/ LA TUA VOLONTA' SIA FATTA IN TERRA COME IN CIELO/ GESU' DISSE, SOFFRITE BAMBINI PICCOLI/ NON PERMETTERE CHE NON VENGANO DA ME/ CHE COSI' E' IL REGNO DEL CIELO/

La madre del bambino Bossi Pucci è Adele Elizabeth Reader, sposata con il Conte Carlo Louis Bossi-Pucci, che spiega perchè il bambino è sepolto accanto al suo antenato inglese, A23/ WILLIAM READER. Hanno vissuto alla Villa Bossi-Pucci a Montespertoli.



Croce posta su basamento in marmo. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 7/1865.
Ai quattro angoli sfere in metallo, intervento conservativo Daniel-Claudiu Dumitrescu, 2010/2. Possibile intervento di pulitura. [Croce: M: A: 74;  L: 40.5; P: 9; base M:: A: 20; L: 119; P: 77.] Iscrizione sepolcrale in lettere capitali e numeri arabi: CARLO AND ADELA/ BOSSI PUCCI/ TO THEIR INFANT SON/ WITH WHOM THEY HAD TO PART/ TWO HOURS AFTER HIS BIRTH/ MONTAGNANA VAL DI PESA/ 27 JULY 1865// THY WILL BE DONE IN EARTH/ AS IT IS IN HEAVEN/ Matthew CH VI VERSE X// JESUS SAID, SUFFER LITTLE CHILDREN/ AND FORBID THEM NOT TO COME/ UNTO ME, FOR OF SUCH IS/ THE KINGDOM OF HEAVEN/ Matthew CH XIX VERSE XIV// EVEN SO FATHER/ FOR SO IT SEEMED GOOD/ IN THY SIGHT/ Matthew CH XI VERSE XXVI / III: 1865-1870 'Registre des Sepultures' avec detail des frais; Francs 198.05/ Records, Guildhall Library, London: G23777/1 N° 360 child baptized in name of Holy Trinity at the Villa Bossi Montagnana Val di Peso, Burial 03/08 Rev Pendleton, father Count Charles Louis, mother Adele Elizabeth Reader/ N&Q 152. The inf. s. of Carlo & Adela Bossi Pucci, ob. 27 July 1865/ Webbs have further materials. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.


Dietro a quella del nipote si trova la tomba di  A9G/ A23/ 345/ WILLIAM READER/ INGHILTERRA/ SACRED/ TO THE MEMORY OF/ WILLIAM READER/ OF BANGHURST HOUSE/ HAMPSHIRE/ WHO DEPARTED THIS LIFE/ ON THE 28TH OCTOBER/ 1846/ IN HIS 59TH YEAR/ I PRONIPOTI/ ALBERTO GUIDI/ UBERTO BOSSI PUCCI/ RESTAURANO GIUGNO 1970/

Sarà Uberto Bossi Pucci  il figlio di un figlio sopravvissuto del Conte e la moglie Adela? I discendenti onorano il nonno inglese con una tomba moderna che mostra lo stemma originale. Cento anni fa Notes and Queries trovò che l'iscrizione sulla tomba originale fosse illeggibile. Invece fu scoperta la tomba del suo domestico nel Settore E,
HENRY AUSTIN, E34.


 

Lastra.
Marmista ignoto. Sec. XIX, post 10/1846/1970. Ambito toscano. Intervento di restauro in stile moderno (cemento a sostegno del basamento), 1970, stemma tomba originale; intervento conservativo sul ferro Daniel-Claudiu Dumitrrescu, 2008. [Pietra: A: 27; L: 72; P: 150; P.s.: A: 6.5; L: 73; P: 145.7 (cimento sulla terra); RF: A: 125; L: 117; P: 189.] Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali e numeri arabi, incisa:
SACRED/ TO THE MEMORY OF/ WILLIAM READER/ OF BANGHURST HOUSE/ HAMPSHIRE/ WHO DEPARTED THIS LIFE/ ON THE 28TH OCTOBER/ 1846/ IN HIS 59TH YEAR/ I PRONIPOTI/ ALBERTO GUIDI/ UBERTO BOSSI PUCCI/ RESTAURANO GIUGNO 1970/ Records, Guildhall Library, London: GL 23774 N° 2: late of Ewhurst Park Hants, died in 55th year, burial 31-10, Rev H J Carter Smith/ Registro alfabetico delle tumulazioni nel Cimitero di Pinti: Reader/ Guglielmo/ / Inghilterra/ Firenze/ 28 Ottobre/ 1846/ Anni 55/ 345/ See Bossi Pucci infant/ N&Q 149. Illegible/ Webbs have further materials. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.


A9G/ A24/ 1049/ GEORGE MARTIN ROBIGLIO/ ITALIA/ SACRO ALLA MEMORIA DI WILLIAM READER DI BANGHURST HOUSE, HAMPSHIRE, FRATELLO GEMELLO DI JOSEPH ROBIGLIO, CHE MORI' IL 2 MAG. ALL'ETA' DI 5 ANNI. I SUOI GENITORI HANNO POSATO QUESTA LAPIDE IN MEMORIA DI LUI, NON E' MORTO, DORME.


Un' altra tomba di bambino si congiunge a quella del bambino Bossi Pucci, il piccolo George Martin Robiglio. Il gemello Joseph Hamilton Robiglio gli sopravvisse e morì in Francia nel 1951. Si può ipotizzare che la loro madre sposò un italo-scozzese, come la nonna Robiglio di cui abbiamo già parlato A22/ JANE ROBIGLIO, registrata come scozzese.



Urna posta su colonna. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 5/1869. Ambito toscano. Urna posta su colonna, recinzione con quattro colonnini, 1/4 superstite. [M: A: 148; circum: 96.5; L/P; 45; P.s.: A: 26.5; L/P: 55; RP.s.F: A: 50; L: 180; P: 80.] [Crest] Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali e numeri arabi, incisa: SACRED TO THE MEMORY OF GEORGE MARTIN TWIN SON/ OF JOSEPH ROBIGLIO/ DIED MAY 2ND/ AGED 5 YEARS/ HIS AFFLICTED PARENTS HAVE/ PLACED THIS TABLET/ IN REMEMBRANCE OF HIM/ HE IS NOT DEAD BUT SLEEPETH [Matt. 9.24; Mark 5.39; Luke 8.52]/ Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts: George Martin Robiglio, fils de Giuseppe Robiglio/ III: 1865-1870 'Registre des Sepultures' avec detail des frais; Francs 291/ Records, Guildhall Library, London: GL23777/1 N° 406 Burial 04/05 Rev Tottenham, Baptism GL23775 N° 168, Rev Tottenham, George Martin and Joseph Hamilton 24/08/64/ Registro alfabetico delle tumulazioni nel Cimitero di Pinti: Robiglio/ Giorgio Martino/ Giuseppe/ Italia/ Firenze/ 2 Maggio/ 1869/ Anni 5/ 1069/ N&Q 153 George Martin twin s. of Joseph Robiglio, ob. 2 May 1869, a. 5. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.

A9G/
A25/ UNKNOWN/ Lastra. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 1/1859. Ambito toscano. Lastra in marmo posta su basamento in pietra serena, recinto in marmo. Possibile intervento di consolidamento. [M: A: 2.5; L: 82; P: 155; P.s.: A: 19; L: 86; P: 161; RP.s.: A: 23.2; L: 120; P: 200.] Iscrizione  notevolmente degradata.
  


A9G/ A26/ 906/ MARY PHELPS/ SCOZIA/ ALLA MEMORIA DI MARY, VEDOVA DEL MAGGIORE H.J. PHELPS, REG.84 E FIGLIA DEL DEFUNTO R. GRANT DI DRUMINNOR, ABERDEENSHIRE, SCOZIA. ANDO' AL SUO RIPOSO A FIRENZE IL 21 APRILE 1865 ALL'ETA' DI 62 ANNI. ORA IN CRISTO GESU' CHE QUALCHEVOLTA FU LONTANO, SI E' AVVICINATA CON IL SANGUE DI CRISTO.

Per la casa natia, vedi Druminnor Castle
http://druminnor.co.uk.  L'Ottantaquattresimo  Reggimento del marito servì nelle guerre napoleoniche e in India.



Cippo. 
Marmista ignoto. Sec. XIX, post 4/1865. Ambito toscano. Cippo in marmo posto su basamento in pietra serena, recinto in pietra serena. Possibile intervento di pulitura. [M: A: 208; L: 76; P: 47.2; P.s.: A: 19.5; L: 84; P: 57; R: A: 29; L: 118; P: 207.5.] Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali e numeri arabi, incisa:
TO THE MEMORY OF/ MARY/ WIDOW OF MAJOR H.J. PHELPS 84TH REGT/ AND DAUGHTER OF THE LATE R. GRANT ESQRE/ OF DRUMINNOR ABERDEENSHIRE SCOTLAND/ SHE ENTERED INTO HER REST AT FLORENCE/ ON THE 21ST OF APRIL 1865/ AGED 62 YEARS/ EPHESIANS 2ND, 13TH/ BUT NOW IN CHRIST JESUS WHO SOMETIME WERE FAR OFF ARE MADE NIGH BY THE BLOOD OF CHRIST/ Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts: Mary Phelps, l'Angleterre/ II: 1859-1865 'Registre des Sepultures avec detail des frais, Francs 376.55/ Registro alfabetico delle tumulazioni nel Cimitero di Pinti: Phelps/ Maria/ / Inghilterra/ Firenze/ 22 Aprile/ 1865/ Anni 62/ 906/ N&Q 151, Mary, wd of Major H.J. Phelps,50th Regiment, d. of the late R Grant, Esq. of Drumminnor, Aberdeen, ob. 21 Apri 1865, a. 62  Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.


A9F/ A27/ 1367/ WALTER BURTON/
INGHILTERRA/ BENEDETTO DAL SIGNORE/ .

La sorella Bianca, che morì poco dopo le nozze, è sepolta vicina. (
A110). Notes and Queries riporta da una lapide adesso illeggibile, che egli fu l'unico superstite di una madre vedova. Potrebbe essere imparentato con Sir Richard Burton che aveva legami con i Sisted.
659/ RALPH BURTON/ INGHILTERRA/ Ralph Burton, Angleterre/ Q 338: 180 Paoli/ GL23777/1 N° 261 Burial 17/01 Rev O'Neill/ Burton/ Ralph/ / Inghilterra/ Firenze/ 15 Gennaio/ 1859/ Anni 18/ 659/
Due tombe con il nome Burton sono ancora presenti nel Settore A, vicine a una tomba dei Sisted. Nonostante ciò, la presenza di Ralph a Firenze risulta essere molti anni prima.


Cippo. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 10/1876. Ambito toscano. Iscrizione cippo illegibile, unicamente identificato dal numero. La tomba riprende quella della sorella Bianca (Burton) Banchini posta in A8E 1107, recinto in ferro mancante. [M: A: 91.5; L: 54; P: 7.2; P.s.: A: 22; L: 67.5; P: 19.3; RP.s.F: A: 56; L: 87.7; P: 203.] Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali e numeri arabi, incisa:
BLESSED/ OF THE LORD . . ./ [Genesis 24.31] Records, Guildhall Library, London: GL23777/1 N° 501 Burial 03/10 Rev Tottenham, via Cherubini, 8/ Registro alfabetico delle persone tumulate nel Cimitero di Pinti: Burton/ Gualtiero/ Marco/ Inghilterra/ Firenze/ 10 Ottobre/ 1876/ Anni 26/ 1367. N&Q 155. Walter Burton, sole survivor of a family of a widowed mother, ob. 10 Oct 1876, a. 26. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.


A9F/ A28/ 973/
IVAN NICKOLAJ GIAMARI/ RUSSIA/ GIOVANNI GIAMARI/ 26 FEBBRAIO 1867

Michail Talalay dell'Accademia della Scienza Russa, si è occupato delle sepolture russe. Attraverso i registri delle chiese, russe e inglesi e il nostro, si è trovato che le informazioni si incastrano fra di loro. Lo stesso non dicasi delle sepolture americane.

Tomba. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 2/1867. Ambito toscano. Sarcofago in marmo. Possibile intervento di pulitura. [M: A: 9; L: 125; P: 72; P.s.: A: 24; erosa; RP.s.F: A: 57; L: 206; P: 97.] Su un fianco iscrizione sepolcrale in lettere capitali e numeri arabi: Tomba. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 2/1867. Ambito toscano. Sarcofago in marmo. Possibile intervento di pulitura. [M: A: 9; L: 125; P: 72; P.s.: A: 24; erosa; RP.s.F: A: 57; L: 206; P: 97.] Su un fianco iscrizione sepolcrale in lingua italiana in lettere capitali e numeri arabi: GIOVANNI GIAMARI/ 26 FEBBRAIO 1867/ Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts: Jean Giamari, fils de Nicolas/III: 1865-1870 'Registre des Sepultures' avec detail des frais; Francs 340/ Talalay: Giamari Nikolaj Ivanovic, Firenze, 25.5.1874, di anni 66, N° 973, RC. Джамари Николай Иванович, † Флоренция 25.5.1874, 66 лет, № 973/ Registro alfabetico delle persone tumulate nel Cimitero di Pinti: Giamari/ Giovanni/ Niccola/ Russia/ Firenze/ 26 Febbraio/ 1867/ Anni 78/ 973. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.


A9E/ A29/ 879/
WALTER SAVAGE LANDOR/ INGHILTERRA/ IN MEMORIA DI WALTER SAVAGE LANDOR, NATO IL 30 GEN. 1775, MORTO IL 17 SETT. 1864, AFFIDIAMOLO A FIRENZE, RICEVI E PROTEGGI LE SUE CENERI, IL SUO SACRO SONNO. VERANNO  GLI AMANTI DA LONTANO, MESCOLATE CON IL TUO NOME, LA STELLA DEL MATTINO INSIEME ALLA STELLA DELLA SERA, LA SUA FAMA SENZA MACCHIA  (A.G.SWINBURNE).

Nato a Warwick, è della stessa generazione di Keats, Shelley e Byron ma visse più a lungo. Il suo primo amore, figlia e sorella di un Conte, l'adorabile Rose Whitworth Aylmer, fu sepolta in India nel 1800, all'età di 20 anni. La BACSA, (British Association of Cemeteries in South Africa), ci dice che l'iscrizione di Walter Savage Landor fu aggiunta alla sua tomba.

White Silence

Ah, what avails the sceptred race!
Ah, what thy form divine!
What every virtue, every grace!
Rose Aylmer, all were thine.

Rose Aylmer, whom these wakeful eyes
May weep, but never see,
A night of memories and sighs
I consecrate to thee.

Ah, che cosa giova a questa razza scettrata!

Ah, la tua forma divina!

Ogni virtù, ogni grazia!

Erano tue, Rose Aylmer

Rose Aylmer, per chi questi occhi senza sono

Possono piangere ma non vedere

La notte piena di ricordi e sospiri

Consacro a te.

Tentò romanticamente di partecipare come volontario alle battaglie della Penisola contro Napoleone. La sua giovane amata morì di febbre in India. Dopo che altre donne, inclusa “Ianthe”, lo rifiutarono, chiese in sposa Julia Thuillier,  figlia di un banchiere svizzero fallito. La incontrò a un ballo a Bath ma non si rivelò un matrimonio felice. All'inizio della loro vita matrimoniale vissero a Llanthony Abbey nel Galles.  Nel 1812 Landor lasciò l'Inghilterra per venire a Firenze. Il Pastore Luigi Santini scrisse: “Un aristocratico, un Repubblicano e un ribelle”. Arrivò con la fama di artista: le sue poesie e prosa dimostrano la sua grande conoscenza della letteratura classica e i suoi epigrammi dimostrano forza e pathos. Era inquieto ed eccentrico cambiando residenza parecchie volte. Fu anche stravagante e generoso. Riuscì a divertire i fiorentini (quando non li terrorizzava) con la sua arguzia. Nel 1835 donò la sua Villa Gherardesca al figlio Arnold e ritornò a Londra solo per fare dietrofront nel 1858. Finalmente estromesso dalla casa matrimoniale, come un pazzo re Lear, trovò rifugio per qualche tempo da Isa Blagden (Settore B, B42), ma finì i suoi giorni nello squallore di una stamberga sita in via della Chiesa, luogo di ritrovo di artisti. Fu Robert Browning che gli trovò la sistemazione e gli mandò la ex domestica di Elizabeth Barrett Browning, Elizabeth Wilson (Lily), per accudirlo.
Guida del primo movimento Romantico Inglese, la sua produzione letteraria fu considerevole.  Fu introdotto al movimento dell'Italia Libera,  caldeggiandolo animatamente e procurando fondi per i “Garibaldini”. Visse fino a una veneranda età, quasi dimenticato dalla giovane generazione. Nonostante ciò, il suo nome, com'è scritto da Swinburne, sarà per sempre collegato a Firenze, la casa da lui scelta. (vedi: Giuliana Artom Treves, Golden Ring, pp.38-53.). Fu percussore dei collezionisti di pitture toscane “primitive”, cominciò la sua collezione molto prima di Bernard Berenson. Fu anche un grande amante del giardinaggio paesaggistico, non amava un giardino troppo ordinato, troppo preciso. La moglie, (gelosa di Rose Aylmer?) non era presente al suo funerale e una lapide di pietra scadente si disintegrò in poco tempo, fu cambiata nel 1946. Il figlio Arnold, (1819-1871) è sepolto in una tomba magnifica sovrastata da una scultura in grandezza naturale della moglie bisbetica di Walter, Julia, (Settore F,
F128), per  cui deve aver pagato una fortuna. Più tardi il Prof. Fiske of Cornell, un grande studioso italo-islandese, acquistò la villa di Landor, (ora la Scuola di Musica di Fiesole) e la fotografò con cura. Vedi, Patrick J. Stevens, 'Jennie's Gift' and Kristìn Bragadottìr, William Morris and Iceland. Siamo profondamente grati a Jean Field per la donazione di molti volumi degli scritti di Walter Savage Landor. Nel 2007 li abbiamo portati sulla sua tomba e anche sulla tomba accanto di Rosa Madiai (F128). Il marito della Madiai, Francesco, che fu imprigionato, era il soggetto del suo ultimo lavoro, “Imaginary Conversation”. Adesso i volumi si trovano nella Mediatheca “Fioretta Mazzei”.

    
Walter Savage Landor                                  Landor Celebration, 2007

   
Queste fotografie di Daniel Willard Fiske, della villa di Landor a San Domenico, si trovano a Cornell.


Lastra in marmo con lettere in piombo. Intervento di restauro Meridiana Restauri, Alberto Casciani, 2006. Barfucci afferma che la lastra originaria fu sostituita nel 1946. Nel settore B cippo con il nome ad indicare la collocazione della tomba. [M: A: 4.5; L: 69; P: 141; P.s.: A: 38; L: 78; P: 151.] Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali e numeri arabi, incisa: IN MEMORY OF/ WALTER SAVAGE LANDOR/ BORN 30th OF JANUARY 1775/ DIED 17th OF SEPTEMBER 1864/ AND THOU HIS FLORENCE TO THY TRUST/ RECEIVE AND KEEP/ KEEP SAFE HIS DEDICATED DUST/ HIS SACRED SLEEP/ SO SHALL THY LOVERS COME FROM FAR/ MIX WITH THY NAME/ MORNING STAR WITH EVENING STAR/ HIS FAULTLESS FAME/ A.G. SWINBURNE / Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts: Walter Savage Landor, l'Angleterre/ II: 1859-1865 'Registre des Sepultures avec detail des frais, Francs 387.88/ Records, Guildhall Library, London: GL23777/1 N° 348 Burial 19/09, Rev Pendleton/ Registro alfabetico delle tumulazioni nel Cimitero di Pinti: Landor/ Gualtiero Savage/ / Inghilterra/ Firenze/ 17 Settembre/ 1864/ Anni 90/ 879/ Thomas Adolphus Trollope, What I Remember, II.244-262, notes Landor and the Garrows knew each other well from Devon days, gives Landor's letter about Kate Field's Atlantic Monthly article mentioning the Alinari photograph of himself/ N&Q Walter Savage Landor, ob. 17 Sept 1864/ NDNB entry/ Freeman, 223/ Belle Arti scheda/°=Gen. Pier Lamberto Negroni Bentivoglio. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present. 
Hear AUDIO FILES OF WALTER SAVAGE LANDOR,
GEBIR I , GEBIR
II /
See Walter Savage Landor Portal, WSLwebsite.html;,
also Mark Roberts, gimelc.html#roberts, Mediatheca 'Fioretta Mazzei holdings, TAU

___________________________________

A questo punto dovete essere accompagnati dal custode. Le tombe sulla destra sono:

A9D/ A30/ 491/ JOHN BROOKE/ IRLANDA/ ALLA SACRA MEMORIA DI JOHN BROOKE DI DUBLINO. LASCIO' QUESTA VITA A FIRENZE IL 22 OTT. 1852 ALL'ETA' DI 82 ANNI. L'ULTIMO TRIBUTO DELLA FIGLIA/491.

La tomba della figlia B81/ FRANCES BROOKE, si trova nel Settore B, fra le tombe di Frances e Theodosia Trollope. Padre e figlia vivevano a Firenze, forse per evitare di pagare i loro debiti.

  

Lastra. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 10/1852. Lastra in marmo bianco posta su basamento in pietra serena, marmo sporco, presenza di licheni. Possibile intervento di pulitura. [M: A: 2; L: 59; P: 120; P.s.: A: 185; L: 67; P: 134.] Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali e numeri arab, incisa: SACRED TO THE MEMORY OF/ JOHN BROOKE DUBLIN/ WHO DEPARTED THIS LIFE/ AT FLORENCE OCTOBER 22 1852 AGED 82/ [Scripture Text] A DAUGHTER'S LAST TRIBUTE/ 491/ Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts: John Brooke, Angleterre/ I: 1852-1859 'Registre des Sèpultures avec detail des frais', Paoli 180/ III: 1865-1870 'Registre des Sepultures' avec detail des frais; from 2 to 1 class, Francs 220/ Q 38: 155 Paoli/ Records, Guildhall Library, London: GL23777/1 N°1780, Rev Gilbert, 'decay of nature'/ Registro alfabetico delle persone tumulate nel Cimitero di Pinti: 191. Brooke/ Giovanni / /Inghilterra/ Firenze/ 17 Ottobre/ 1852/ Anni 82/ 491/ N&Q 157. John Brooke, of Dublin, ob. 22 Oct 1852, at 82. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.



A9D/ A31/ 1338/
SIMON SCHWEITZER/ SVIZZERA/
SELIG SEND DIE TOTEN/ DIE IN DEM HERRN STERBEN/ . . . HIER RUHET IN GOTT/ SIMON SCWEITZER/ GEB 10 NOV 1819 IN NEUHAUS/ CANT. ST GALLEN/ GEST DEC 1875 IN FLORENZ/

Simon Scheitzer proviene dal cantone di lingua tedesca di San Gallen.



Croce.
Marmista ignoto. Sec. XIX, post 12/1875. Ambito toscano. Croce in marmo infissa su basamento in pietra serena, monumemto sporco. Possibile intervento di pulitura. [M: A: 71.5; L: 42.5; P: 5.5; Lapide M: A: 2; L: 23.5; P: 31.7; P.s. A: 38.2; L: 37; P: 34.] Iscrizione in tedesco in lettere capitali e numeri arabi sulla croce, incisa: SELIG SEND DIE TOTEN/ DIE IN DEM HERRN STERBEN/ . . . [Revelations 14.13]/ HIER RUHET IN GOTT/ SIMON SCWEITZER/ GEB 10 NOV 1819 IN NEUHAUS/ CANT. ST GALLEN/ GEST DEC 1875 IN FLORENZ/ Registro alfabetico delle tumulazioni nel Cimitero di Pinti: Schweizer/ Simone/ Abramo/ Svizzera/ Firenze/ 24 Dicembre/ 1875/ Anni 55/ 1338. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.

A8D/ A32/ 1339/ ELIZABETH (MANDER) MORLEY DENNIS/ IRLANDA/ A UNA MADRE ADORATA. ELIZABETH, VEDOVA DI  JOHN MORLEY DENNIS DI WESTMEATH, IRLANDA. MORI' IL 30 DIC. 1875.

Il quarto figlio di John  Morley Dennis ereditò dal padre le proprietà a Union Hill nella contea di Westmeath. Sposò Elizabeth Mander ed ebbero un figlio maschio, Aldborough, (m. 1879) e due figlie, Ellen (morì nubile) e Isabella Sophia che,nel 1850 sposò Edgar Flower, JP, un esperto d'arte e uomo d'affari. Vivevano fra Middle Hill Park, Broadway, Worcester e la Hill a Stratford on Avon. Fino al 1904 era Presidente dell'ente per la salvaguardia del posto dove nacque Shakespeare. Il quinto e ultimo figlio, il Rev. George Morley Dennis, nato nel 1803, frequentò il Trinity College a Dublino. Successivamente divenne Rettore di Enniscoffey e Kilbride in County Westmeath. Nel 1832 si sposò con Elizabeth (m. 23 marzo 1879), figlia maggiore del coerede di Capt. Joseph McGuire JP, di Cavan. Ebbero sette figli maschi e cinque figlie femmine.



Cippo. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 12/1875. Ambito toscano. Cippo in marmo bianco, sul fronte libro aperto scolpito, marmo sporco. Possibile intervento di pulitura. [M: A: 113.5; L: 74; P: 41; P.s.: A: 30.5; L: 88; P: 52; R: A: 28; L: 90; P: 132.] Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali e numeri arabi, incisa: 
TO A BELOVED MOTHER/ ELIZABETH/ WIDOW OF JOHN MORLEY DENNIS/ OF WESTMEATH IRELAND/ DIED DEC 30 1875/ Records, Guildhall Library, London: GL23777/1 N° 495, Burial 04/01, Rev Tottenham/ Pall Mall Gazette, widow of John Morley Dennis of Belville, co. Westmeath/ Registro alfabetico delle persone tumulate nel Cimitero di Pinti: Dennis (Morley) nata Mauders di Hovve/ /[Elizabeth] / Inghilterra/ Firenze/ 30 Dicembre/ 1875/ Anni 72/ 1339/ +/ N&Q 141. Elizabeth wd. of John Morley Dennisof Westmeath, Ireland, ob, 30 DEec 1875/ Henderson. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.

A8D/ A33/ 1344/ IDA WEIHENMAIER/ GERMANIA/ HIER RUT IN FRIEDEN/ IDA WEIHENMAIER/ GEB ZU SAULGAU KONGR WURTEMBURG/ AM 31 JULI 1819/ GEST SU FLORENZE AM 1 FEBRUAR 1876/ SIE RUT VON IHRTE ARBEIT UND/ HIRE WERLE FOLGEN . . . NACH/ 1344/

Proviene da Wurtemburg.



Lastra.
Marmista ignoto. Sec. XIX, post 11/1868. Ambito toscano. Lastra in marmo rialzata su basamentto in pietra serena, recinto in ferro. [M: A: 2; L: 59.5; P: 128.5; P.s.: A: 21.5; L: 71; P: 139; RF: A: 63; L: 92; P: 188.] Iscrizione sepolcrale in tedesco in lettere capitali e numeri arabi, incisa: HIER RUT IN FRIEDEN/ IDA WEIHENMAIER/ GEB ZU SAULGAU KONGR WURTEMBURG/ AM 31 JULI 1819/ GEST SU FLORENZE AM 1 FEBRUAR 1876/ SIE RUT VON IHRTE ARBEIT UND/ HIRE WERLE FOLGEN . . . NACH/ 1344/ Registro alfabetico delle persone tumulate nel Cimitero di Pinti: Weihenmeier/ Ida/ / / Firenze/ 4 Febbraio/ 1876/ Anni 60/ 1344. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.


A
8D/ A34/ 1346/
CAROLINA MARIA (DODGE) CASTELLANI/ AMERICA/ ALLA MEMORIA DI CAROLINA MARIA (DODGE) CASTELLANI,MOGLIE DI EDOARDO CASTELLANI E FIGLIA DI GEORGE DODGE DI LANCASTER MASS. U.S.A.MORI' A FIRENZE, ITALIA IL 21 FEB. 1876.

Americana sposata con un italiano, la tomba la “dipinge” come se saltasse con la corda. I registri del cimitero a Lancaster, Mass. Riportano la morte antecedente della madre, Sally Wilson, moglie di George Dodge, morì il 26 marzo, 1847 all'età di 38 anni. Il testamento del padre fu autenticato nello stesso luogo.



Stele. Scultore ignoto. Sec. XIX, post 7/1855. Stele. Scultore ignoto. Stele in marmo bianco scolpito con una giovana danzando conuna banderole. Describe
. [M: A: 233; L: 200; P: 98.4; P.s.: A: 30; L: 233; P: 133.]. Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali e numeri arabi, incisa: TO THE MEMORY OF/ CAROLINA MARIA CASTELLANI/ WIFE OF EDOARDO CASTELLANI/ AND DAUGHTER OF GEORGE DODGE OF LANCASTER MASS U.S.A./ DIED AT FLORENCE ITALY FEB 21 1876/ Registro alfabetico delle persone tumulate nel Cimitero di Pinti: Castellani nata Dodge/ Carolina Maria/ Giorgio/ Inghilterra/ Firenze/ 21 Febbraio/ 1876/ 1346/ N&Q 140. Carolina Maria, w. of Edoardo Castellani, d. of George Dodge, of Lancaster, Mass., ob. 21 Feb 1876. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.


A7D/ A35/ 1348
ELIZABETH (TURNER) BIANCIARDI/ AMERICA/ . . . / MOGLIE DILETTA/ DI ENRICO BIANCIARDI/ 10 MARZO 1876/

Anche qui troviamo una delle rare coppie di un italiano e una americana. Suo padre era Benjamin Turner; il marito Enrico Bianciardi, un ingegnere associato alla Chiesa Valdesiana in Toscana, dichiara il suo amore. Nel 1899 pubblica i Proceedings of the First National Congress on Childhood, tenuto a Firenze  nell'ottobre, 1896, successivamente pubblicò un libro delle sue reminiscenze.




Croce, recinto. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 2/1876. Nome inciso su croce con bracci trifogliati, recinto delimitato da quattro colonnini e ferro. [M: A: 80; L: 27.5; P: 15; P.s.: A: 11.5; L: 32.5; P: 22; RP.s.F: A: 63; L: 92.5; P: 190.5] Iscrizione sepolcrale in lettere capitali e numeri arabi, incisa:  . . . / MOGLIE DILETTA/ DI ENRICO BIANCIARDI/ 10 MARZO 1876/ Registro alfabetico delle persone tumulate nel Cimitero di Pinti: 124. Bianciardi nata Turner/ Elisabetta/ Beniamino/ America/ Firenze/ 10 Marzo/ 1876/ Anni 28/ 1348. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.

__________________________________________________

Adesso tornati in cima per vedere le tombe a sinistra.


A9-10C/ A36/ 1217
/ ANNA MARIA (PEACE) HORNER/ AMERICA/ ANNA MARIA, VEDOVA DI INMAN HORNER DI VIRGINIA, FIGLIA DEL DEFUNTO JOSEPH PEACE DI FILADELFIA, NATA A CHARLESTON S.C. IL 2 GENNAIO 1799, MORI' A FIRENZE IL 18 GIUGNO 1872.

Il padre, Joseph Peace, nacque nelle Barbados il 1 maggio, 1771. Insieme al padre si trasferì in America per risiedere a Charleston, S.C., diventando poi un prospero mercante. Nonostante ciò, insoddisfatto del luogo e l'usanza della schiavitù e i suoi lati negativi, si trasferì a Filadelfia, Pa. All'incirca nel periodo in cui nacque il figlio, Edward, abitava sull'angolo delle strade Sesto e Walnut, di fronte a Washington Square. Morì a Filadelfia il 31 marzo 1826. Un certo Inman Horner, forse un nipote, nacque il 25 agosto 1846, figlio di Alfred Horner e Elizabeth Driver White. Nel 1861 frequentò l'Università di Pennsylvania, classe 1865. Era membro della Società di Filomatematica, il club degli scacchi e alla fine dell'ultimo anno della Fraternità Zeta Psi. Divenuto avvocato nel 1871 fu presidente dell'Accademia Legislativa di Filadelfia. Fu anche membro della Società Americana di Filosofia, e quella della Numismatica e Antiquariato. Morì a Filadelfia il 28 nov. 1912: Nel 1874 la colomba che si trova sulla tomba di Anna Maria, venne copiata per la tomba di Carolina Banchi Guarducci, Settore AB (AB9).

   

Cippo. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 6/1872. Ambito toscano. Cippo scolpito con colomba, motivo ripreso sulla tomba di Banchi Guicciardi posta nel Settore AA9B. Possibile intervento di pulitura. [M: A: 116; L: 71.5; P: 42; A: 56; L: 83; P: 61; RP.s.F: A: 70; L: 181; P: 207.] Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali e numeri arabi, incisa: ANNA MARIA/ WIDOW OF INMAN HORNER OF VIRGINIA/ DAUGHTER OF THE LATE JOSEPH PEACE OF PHILADELPHIA/ BORN AT CHARLESTON SC JANUARY 2 1799/ DIED AT FLORENCE JUNE 18 1872/ Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts: Anna Horner, Angleterre, fille de Joseph Peace/ Registro alfabetico delle persone tumulate nel Cimitero di Pinti: Horner nata Pace [Peace]/ Vedova Anna/ Giuseppe/ [later correction: Stati Uniti]/ Firenze/ 16 Giugno/ 1873/ Anni 73/ 1217/ N&Q 255. Anna Maria, widow of Inman Horner, of Virginia, d. of the late Joseph Peace, of Philadelphia, b. at Charleston, S.C., 2 Jan, 1799 ; ob. 16 June, 1873/ N&Q 126. Anna Maria, (w.?). of the late ___. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.


A9C/ A37/ 1208/
JOHN BENNETT HEARSEY/
INGHILTERRA/ SACRO ALLA MEMORIA DI JOHN BENNETT HEARSEY, CAPITANO NELL'ESERCITO H.M.I. MORI' ALLA SUA VILLA A PIAN DEI GIULLARI, VICINO A FIRENZE IL 19 APRILE, 1873/1208.


La Compagnia delle Indie Orientali, secondo il Webbs: “Diverse famiglie inglesi hanno sangue, orientale o africano, nelle vene, come i Hearsey e i Gardner. Il Tenente Colonnello Andrew Wilson Hearsey (1752-95), comandante del Forte di Allahbad, aveva un figlio legittimo, Tenente generale Sir John Bennett Hearsey, K.G.B. (1793-1865), insieme a una famiglia illegittima con una compagna indiana. Un membro della Compagnia, Hyder Young, nato il 1782, sposò una principessa o Kanhum, Zuhur-al-Nissa,figlia di un principe deposto di Cambay. Sua sorella sposò il Col. William Linneaus Gardner, nipote del primo Lord Gardner, e il loro figlio, James Gardner, sposò nawab Mulka Mumanu Begum, una dei 52 figli di Mirzo Suliman Sheko, fratello dell'Imperatore di Mogul, Akbar II /1806-37). Hyder Young Hearsey ebbe diversi figli, fra i quali Harriet che sposò il suo “ziastro” John Bennett Hearsey lasciando discendenti in India. Non si tratta di Sir John Bennett Hearsay, nonstante abbia lo stesso nome e proviene dalla stessa famiglia e contesto. Potrebbe essere stato presente al Ammutinamento Indiano nel 1857. Morì alla sua villa a Pian dei Giullari.


 
Villa Pian dei Giullari

Lastra. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 4/1873. Ambito toscano. Lastra in marmo bianco spezzata posta su basamento in pietra serena. Possibile intervento di consolidamento. [M: A: 2; L: 66.5; P: 113; P.s.: A: 19; L: 72.5; P: 127.5.] Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali e numeri arabi, incisa: SACRED TO THE MEMORY/ OF/ JOHN BENNETT HEARSEY/ CAPTAIN IN H.M.I. ARMY/ DIED AT HIS VILLA PIAN D[EI GIU]LLAR[I]/ NEAR FLORENCE/ 19 APRIL 1873/ 1208 / Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts: Jean Bennett Hearsey, Angleterre, Rentier, fils de Hayton Hearsey/ IV: 1871-1875 'Registre des Sepultures' avec detail des frais, Francs 531, A/ Records, Guildhall Library, London: GL23777/1 N° 452, Burial 21/04, Rev Tottenham, Pian dei Anguillari/ Registro alfabetico delle persone tumulate nel Cimitero di Pinti: Hearsey/ Giovanni Bennato/ Hayton/ Inghilterra/ Firenze/ 19 Aprile/ 1873/ Anni 53/ 1208/ ; Webbs have marriage where underage nephew Lionel Douglas Hearsey from 'Luckeempore Oude India' to Amelia Charlotte Hearsey is witnessed by him. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.


A9C/ A38/ 1207/
HERMANN CHRISTIAN GREVE/ GERMANIA/AMERICA/
+ HIER RUHT IN GOTT/ CHRISTIAN GREVE/ AUS NEW YORK/ GEB AM 10 SEPT 1838 IN BREMEN/ GEST AM 13 APRIL 1873 IN FLORENZ

Nacque a Breman. Si trasferì a New York, conosciuto con il nome Harry. Morì a Firenze. Una discendente di Jochan Fontane.



Lastra. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 7/1873. Ambito toscano. Lastra ornamentale in marmo bianco, incisa. [M: A: 1.5; L: 102; P: 49.5; P.s.: A: 20; L: 59; P: 115.5.]/ Iscrizione sepolcrale in tedesco in lettere capitali e numeri arabi: + HIER RUHT IN GOTT/ CHRISTIAN GREVE/ AUS NEW YORK/ GEB AM 10 SEPT 1838 IN BREMEN/ GEST AM 13 APRIL 1873 IN FLORENZ/ Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts: Christian Greve, Allemagne, Rentier, fils di Henri Auguste Greve/ IV: 1871-1875 'Registre des Sepultures' avec detail des frais, Francs 610, + monument, Francs 130, A/ Registro alfabetico delle persone tumulate nel Cimitero di Pinti: Greve/ Cristiano/ Enrico Augusto/ Germania [and New York]/ Firenze/ 13 Aprile/ 1873/ Anni 45/ 1207/°=Jochan Fontane. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.

A8C/ A39/ 1205/ HENRI LANGER/ POLOGNA/ REPOSE/ HENRI LANGER/ POLONAIS/ NE A WARSAW LE 14 AOUT 1796/ MORT A FLORENCE LE 6 APRIL 1873/

Uno dei pochi polacchi. Generalmente cattolici potevano essere sepolti nei cimiteri italiani.




Cippo.
Marmista ignoto. Sec. XIX, post 4/1873. Ambito toscano. Cippo in marmo. [M: A: 87; L: 47; P: 2; P.s.: A: 19; L: 74; P: 24; R: A: 42; L: 88; P: 213.] Iscrizione sepolcrale in francese in lettere capitali e numeri arabi, incisa: ICI/ REPOSE/ HENRI LANGER/ POLONAIS/ NE A WARSAW LE 14 AOUT 1796/ MORT A FLORENCE LE 6 APRIL 1873/ Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts: Henri Langer, Rentier, fils Charles Langer/ IV: 1871-1875 'Registre des Sepultures' avec detail des frais, Francs 329, A/ Registro alfabetico delle persone tumulate nel Cimitero di Pinti: Langer/ Enrico/ Carlo/ Svizzera/ Firenze/ 6 Aprile/ 1873/ Anni 77/ 1205. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.


A8C/ A40/ 1202/
EMIL OBER/ SVIZZERA/
HIER RUHT IN HERRN/ EMIL OBER/ AUS INTERLAKEN/ GEB 14 OCT 1850/ GEST IN FLORENZ 10 MARZ 1873/ DURCH NACHT ZUM  LICHT
 

Un giovane proveniente da Interlaken nel cantone di lingua tedesca, Bern.



Marmista ignoto. Sec. XIX, post 2/1873. Ambito toscano. Croce in marmo posta su un parallelepipedo in pietra serena. Possibile intervento di pulitura. [M: A: 99; L: 40; P: 39; P.s.: A: 36; L: 48; P: 42; R: A: 30; L: 89; P: 214.] Iscrizione sepolcrale in tedesco in lettere capitali e numeri arabi, incisa: HIER RUHT IN HERRN/ EMIL OBER/ AUS INTERLAKEN/ GEB 14 OCT 1850/ GEST IN FLORENZ 10 MARZ 1873/ DURCH NACHT ZUM  LICHT Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts: Emile Ober, Interlaken, agé de 23 ans, fils de Pierre Ober/ IV: 1871-1875 'Registre des Sepultures' avec detail des frais, Francs 458, A/  ++/ Registro alfabetico delle tumulazioni nel Cimitero di Pinti: Ober/ Emilio/ Pietro/ Svizzera/ Firenze/ 10 Marzo/ 1873/ Anni 22/ 1202. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.
 

A8C/ A41/ 1200/
HADRIAN MARRYAT/ INGHILTERRA/ IN AFFETTUOSA MEMORIA DEL FIGLIO HADRIAN MARRYAT.GIA' UFFICIALE DEL.. MORI' A FIRENZE IL 25 FEB. ALL'ETA' DI...


Il nonno materno era generale Lord Robert Edward Henry Somerset, la nonna, Lady Louisa Augusta Courtenay, figlia di William Courtenay, 8° Conte di Devon, il cui padre scrisse libri di viaggi sulla Scandinavia, mentre lo zio era il Capitano Frederik Marryat che scrisse racconti marini e discusse Richard Hengist Horne nel:
A New Spirit of the Age. Nel 1871 il Censimento lo registrò come Tenete nella Brigata dei Fucilieri al castello di Dover. A quel tempo non era sposato. Notes and Queries riporta l'iscrizione, ora illeggibile, e perfino lo stemma.



Croce.
Scultore: Giuseppe Bondi. Sec. XIX, post 2/1873. Ambito toscano. Croce scolpita con stemmi, recinzione in ferro battuto. [M: A: 208; L: 83; P: 82; P.s.: A: 9; L: 83; P: 119; RF: A: 48; L: 110; P: 237.] Intervento conservativo sul ferro Daniel-Claudiu Dumitrescu,  2008. Possibile intervento di pulitura. Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali e numeri arabi, incisa: IN LOVING MEMORY OF/ HADRIAN MARRYAT SON. / LATE OFFICER OF THE . . ./ WHO DIED AT FLORENCE FEBRUARY 25/ AGED . . ./ Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts: Adrien Marryat, l'Angleterre/ IV: 1871-1875 'Registre des Sepultures' avec detail des frais, Francs  690, A/
Records, Guildhall Library, London: GL23777/1 N° 450, Burial 01/03, Age 28, Rev Tottenham, Albergo all'Alleanza, via Montebello/ Obituary, Times/ Registro alfabetico delle tumulazioni nel Cimitero di Pinti: Marryat/ Adriano/ Orazio/ Inghilterra/ Firenze/ 25 Febbraio/ 1873/ Anni 40(sic)/ 1200/ N&Q 256. Adrian Edward Somerset Marryat, late-officer of the Rifle Brigade, ob. 25 Feb., 187(3?), a.28. Arms: Barry of six, on a canton a fleur-de-lis, impaling Quarterly, 1 and 4, three fleurs-de-lis ; 2 and 3, three leopards in pale. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.
See Mediatheca 'Fioretta Mazzei'. Richard Hengist Horne, A New Spirit of the Age, discusses his novelist father.


A7C/ A42/ 1196/
ANATOLIJ MICHAJLOVIC MASLENNIKOV/ RUSSIA

Mikhail Talalay: figlio di un mercante d'astrakan russo.




Croce. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 11/1868. Ambito toscano. Croce in marmo. Possibile intervento di pulitura. [M: A: 200; L: 60.5; P: 57; P.s.: A: 34; L: 63; P: 59; RP.s.F: A: 44; L: 87; P: 210.] Anatole Masleinikoff, Russia/ Iscrizione sepolcrale in russo in cirillico e numeri arabi, incisa: Maslennikov Anatolij Michajlovic/ Talalay: Astrachan, 4.1.1852 - 29(17).1.1873; 'figlio di un mercante delle 1? gilfa', MFK; N° 1196, RC; croce su piedistallo; Epitaffio: 'Pomjani mja Gospodi/ egda priidesi vo Carstvie Tvoe'/ Ricordati di me, Signore, quando sarai nel Tuo Regno! Informazioni in cirillico/ IV: 1871-1875 'Registre des Sepultures' avec detail des frais, Francs 473, A/ Registro alfabetico delle tumulazioni nel Cimitero di Pinti: Masleitschikoff/ Anatolio/ / Russia/ Firenze/ 29 Gennaio/ 1873/ Anni 21/ 1196/ . Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.
Масленников Анатолий Михайлович, Астрахань 4.1.1852 — Флоренция 29(17).1.1873, № 1196, F7C [«сын купца 1-й гильдии», МКФ], Помяни мя Господи егда приидеши во Царствие Твое.


A7C/ A43/ 1193/
VICOMTE HENRI DE LA BELINAYE/ FRANCIA/
INGHILTERRA/ ICI REPOSE LE VICOMTE HENRI DE LA BELINAYE/ FILS DU MARQUIS DE LA BELINAYE/ NE A LONDRES LE 19 NOV 1799/ DECEDE A FLORENCE LE 9 IANVIER 1873/ REQUIESCAT IN PACE// A LA MEMOIRE/ DE MON EXCELLENT EPOUX BIEN-AIME/ DANS L'ESPOIRE/ DE NOTRE REUNION ETERNELLE/-/ VENEZ A MOI/ VOUS TOUS QUI ETES FATIGUES ET CHARGES/ ET JE VOUS SOULAGERAI/ MATTH. XI.28/

Nacque il 19 novembre, 1799, il figlio maschio minore e terzo di quattro figli del marchese Armand Marie de la Belinaye (m. 1836) e la moglie Marie Louise Julia (1771-1859). Aristocratici bretoni, emigranti durante la Rivoluzione Francese. I genitori si sposarono in una cappella cattolica romana a Londra e successivamente si risposarono civilmente a Parigi, il 15 agosto 1821. Henri e il fratello maggiore frequentarono l'accademia Francese, Penn, vicino a Beaconsfield, Bucks. G.B. Henri divenne chirurgo e aveva uno studio in Harley Street dal 1823 al 1842. Fu medico delle ambasciate francesi, austriache e russe,  Medico Straordinario alla Duchessa di Kent e chirurgo di un gruppo di cantanti lirici italiani, del quale fece parte anche Giulia Grisi. Durante questo periodo non usava il suo titolo, rimettendolo in uso dopo il 1842, quando chiuse lo studio medico. Per esempio, nell'ottobre del 1836 ricevette un biglietto d'invito alla biblioteca del British Museum con il nome di “Henry Belinaye, Esq.”. Visse a 17 George Street, Hanover Square, poi a Fulham. Si sposò prima del 1840, divenendo vedovo prima del maggio del 1847, quando sposò Sarah Maunch. Dal primo matrimonio ebbe almeno una figlia, Evalina Anne, la quale sposò Thomas Lance nel 1858. Non si conosce la data della sua venuta a Firenze dove morì il 10 gennaio 1873. http://www.victorianresearch.org/Obscure_contributors.html#belinaye There is a 4/1851 mortgage of Northlands to him by Charles Crosbie, who is also buried in this Sector (A20).



Sarcofago con croce posto su basamento, basamento scolpito con stemma. Possibile intervento di pulitura. [M: A: 85.5; L: 180.3; P; 266; P.s.: A: 27; L: 96.5; P: 194.5.] Iscrizione sepolcrale in francese in lettere capitali e numeri arabi:
D[atur] O[mnis] M[oritur]/ D[atur] O[mnis] M[oritur]/ ICI REPOSE LE VICOMTE HENRI DE LA BELINAYE/ FILS DU MARQUIS DE LA BELINAYE/ NE A LONDRES LE 19 NOV 1799/ DECEDE A FLORENCE LE 9 IANVIER 1873/ REQUIESCAT IN PACE// [coat of arms/stemma]// A LA MEMOIRE/ DE MON EXCELLENT EPOUX BIEN-AIME/ DANS L'ESPOIRE/ DE NOTRE REUNION ETERNELLE/-/ VENEZ A MOI/ VOUS TOUS QUI ETES FATIGUES ET CHARGES/ ET JE VOUS SOULAGERAI/ MATTH. XI.28/ Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts: Vicomte Henri Belinaye, l'Angleterre, fils de Armand de la Belinaye/ IV: 1871-1875 'Registre des Sepultures' avec detail des frais, Francs 482, A/ Records, Guildhall Library, London: GL23777/1 N° 446 Burial 11/01 Rev Tottenham/ Obituary, Times, Morning Post/ Registro alfabetico delle persone tumulate nel Cimitero di Pinti: 98. Belinaye/ Visconte Enrico/ Armando/ Inghilterra/ Firenze/ 9 Gennaio/ 1873/ Anni 73/ 1193/ Henderson. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.

A6D/ A44/ 1190/ ROBERT NICHOLSON/
INGHILTERRA/ SACRO ALLA MEMORIA DI  ROBERT NICHOLSON, NATO IL 8 NOV. 1814, MORTO IL 10 DIC. 1872/1190

Egli ha una bellissima stemma scolpita sulla tomba.




Croce. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 12/1872. Ambito toscano. Croce e stemma, recinto. Intervento conservativo sul ferro, 2008. Possibile intervento di pulitura. [M: A: 134; L: 66.5; P: 63.5; RMF: A: 70; L: 88; P: 202.] Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali e numeri arabi, incisa: SACRED TO THE MEMORY OF ROBERT NICHOLSON ESQ/ BORN NOV 8 1814./ DIED DEC 10 1872/ 1190/ Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts: Robert Nicholson, l'Angleterre/ IV: 1871-1875 'Registre des Sepultures' avec detail des frais, Francs 592, A/ Records, Guildhall Library, London: GL23777/1 N° 443, Burial 12/12, Rev Tottenham, Hotel d'Europe/ Registro alfabetico delle tumulazioni nel Cimitero di Pinti: Nicholson/ Roberto/ Roberto/ Inghilterra/ Firenze/ 10 Dicembre/ 1872/ Anni 58/ 1190/ N&Q 257. Robert Nicholson, Esq., b. 6 Nov., 1814; ob. 10 Dec., 1872. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.



A6D/ A45/ 1186/
CHARLOTTE EMILIA PLUMPTRE/ INGHILTERRA/ LODE AL SUO AMORE CHE DAVA PACE NELLA VITA E GLORIA NELLA MORTE. A CHARLOTTE EMILIA PLUMPTRE, L'AMATA FIGLIA DI WILLIAM H.W. PLUMPTRE, RETTORE Di EASTWOOD, NOTTS., INGHILTERRA. NATA IL 27 MARZO 1843, PORTATA ALLA CASA DI DIO DA BELLOSGUARDO IL 22 NOV. 1872. HANNO LAVATO LE LORO VESTI E L'HANNO RESE BIANCHE NEL SANGUE DELL'AGNELLO, QUINDI SONO DAVANTI AL TRONO DI DIO E LO SERVANO GIORNO E NOTTE NEL SUO TEMPIO.


Una parente alla lontana di Jane Austen. Vedi Roland Dunning's http://wc.rootsweb.ancestry.com/cgi-bin/igm.cgi?op=GET&db=janeausten. See also Thomas Hill Spencer, D27.
D24N/ D27/ 639/ THOMAS HILL SPENCER/ INGHILTERRA/ D24N/ Lastra. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 4/1858. Ambito toscano. Lastra in marrmo, marmo sporco, rialzata su basamento in pietra serena, recinto in pietra serena con 3/4 colonnini, ferro mancante. Possibile intervento di pulitura. [M: A: 2; L: 70; P: 140; P.s. A: 20; L: 71; P: 145; R: A: 38; P: 98; L: 200.] Iscrizione sepolcrale in inglese incisa in lettere capitali e numeri arabi: SACRED TO THE MEMORY OF/ THOMAS HILL SPENCER/ WHO DIED ON/ 28 APRIL 1858/ AGED 78 YEARS/ Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts: Ths Hill Spencer, d'Angleterre/ I: 1852-1859 'Registre des Sepultures avec detail des frais, Paoli 770.4/ Q 307: 457 Paoli/ Records, Guildhall Library, London: GL23777/1 N° 251, Burial 30/04 Rev O'Neill, heart disease/ Morning Post, late of Chawton House, Hants/ Registro alfabetico delle persone tumulate nel Cimitero di Pinti: Spencer (Hill)/ Tommaso/ Inghilterra/ Firenze/ 28 Aprile/ 1858/ Anni 78/ 639/ See Hill/ N&Q. 48. Thomas Hill Springer (sic), ob. 28 April 1858, a. 78. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.
An elderly Englishman in Florence who has come from Chawton House in Hampshire, famous for its connections with Jane Austen, as it was inherited by her brother, Edward Austen Knight, and their mother, Cassandra and she lived in its cottage for the last eight years of her life and from where she revised and published her novels.
Charlotte Emilia Plumptre morì nella casa di Isa Blagden a Bellosguardo. Forse faceva parte, insieme a Elizabeth Barrett Browning, del gruppo di spiritisti che vi si incontrarono. Il libro di Elizabeth Barrett Browning, Aurora Leigh, termina con una scena a Bellosguardo dove Romney e Aurora recitano dal Libro delle Rivelazioni, equipara Firenze a Gerusalemme. Anche la tomba di Jane Gordon  (A49) riporta questa frase.

   
John Brett, 'Aurora Leigh'


Cippo. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 11/1872. Ambito toscano. Cippo in marmo, marmo sporco; intervento conservativo sul ferro, 2008. Possibile intervento di pulitura. [M: A: 113.5; L: 68.3; P: 18.1; RP.s.F: P: 22.] Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali e numeri arabi, incisa: TO THE PRAISE OF/ HIS LOVE/ WHO GAVE PEACE IN LIFE/ AND JOY IN DEATH TO/ CHARLOTTE EMILIA PLUMPTRE/ THE BELOVED DAUGHTER OF/ WILLIAM H.W. PLUMPTRE/ RECTOR OF EASTWOOD NOTTS ENGLAND/ BORN MARCH 27 1843/ TAKEN HOME FROM BELLOSGUARDO FLORENCE/ NOVEMBER 22 1872/ THEY HAVE WASHED THEIR ROBES AND HAVE/ MADE THEM WHITE IN THE BLOOD OF THE LAMB/ THEREFORE THEY ARE BEFORE THE THRONE OF GOD/ AND SERVE HIM DAY AND NIGHT IN HIS TEMPLE [Rev. 7.14-15]/ 1186/ Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts: Charlotte Plumptre, l'Angleterre/ IV: 1871-1875 'Registre des Sepultures' avec detail des frais, Francs 535, A/ Records, Guildhall Library, London: G23777 N° 441 Burial 25/11 Rev Tottenham, Bellosguardo/ Obituary, Times/ Registro alfabetico delle tumulazioni nel Cimitero di Pinti: Plumptre/ Carlotta/ Enrico/ Inghilterra/ Firenze/ 22 Novembre/ 1872/ Anni 29/ 1186/ N&Q 258. Charlotte Emilia, d. of the Rev. H. W.. Plumptree, Rector of Eastwood, Notts, b. 24 March, 1843; oft. 22 Nov.. 1872. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.




A6C/ A46/ 1336/
SUSAN MARIA DALTON/ AMERICA/ SUSAN MARIA DALTON, NATA A BOSTON IL 26 APRILE 1833, MORI' A FIRENZE IL 6 DICEMBRE 1875. BEN FATTO BUONA E LEALE SERVA, ENTRA NELLA GIOIA DEL SIGNORE/1339.

Per la storia di James Dalton di Boston, un mercante di marina che viaggiava fra le Indie Occidentali e l'Europa vedi http://www.daltondatabank.org/Chronicles/CaptJamesDalton_Boston.htm. Susan M. Dalton è elencato nel Ward 6, Boston nel1840.

   

Cippo. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 7/1875. Ambito toscano. Cippo in marmo bianco, scolpito con bassorilievo, molto danneggiato, basamento in pietra serena, pietra serena molto erosa, recinto in ferro. Intervento conservativo sul ferro Daniel Dumitrescu, 2008. Cippo crollato nel 2004 dall'erosione della base di pietra serena. Possibile intervento di ripristino. [M: A:120; L: 59.5; P: 8.7; P.s. A: 31; L: 81.4; P: 31.2; RP.s.F: A: 62; L: 90; P: 208.] Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali e numeri arabi in piombo applicate e numeri arabi: SUSAN M. DALTON/ BORN IN BOSTON/ APRIL 26/ 1833/ DIED IN FLORENCE/ DEC 6 1875/ WELL DONE GOOD AND FAITHFUL SERVANT, ENTER THOU INTO THE JOY OF THY LORD [Matthew25.21]/ 1336/
Registro alfabetico delle persone tumulate nel Cimitero di Pinti: Dalton/ Susanna Maria/ Giacomo/ Inghilterra/ Firenze/ 6 Dicembre/ 1875/ Anni 42/ 1336/ N&Q 259. Susan M. Dalton, b. in Boston, 25 Ap, 1833 r ob. 6 Dec., 1875. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present. Nulla osta.


A5C/ A47/ 1341/
DOTT. BARTOLOMEO ODICINI/ ITALIA/URUGUAY/
AQUI DESCANSA EL DOCTOR BARTOLOMEO ODICINI

Questo medico, nato a Genova, curò Anita Garibaldi e i suoi figli affamati in Uruguay. Successivamente, dopo la battaglia dell'Aspromonte, curò anche Garibaldi stesso. E' molto interessante il fatto che due medici, Sir David Bumbreck e Bartolomeo Odicini, siano sepolti uno accanto all'altro.


 
Il dott. Odicini e suoi figli, Uruguay

Colonna. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 1/1876. Ambito toscano. Colonna in marmo, recinto in ferro. Pulitura da Daniel-Claudiu Dumitrescu, 2012. [M: A: 214; circum 135.5; L/P: 80.5; RF: A: 35; L: 90; P: 210.] Iscrizione sepolcrale in spagnole in lettere capitali e numeri romani e arabi, incisa: AQUI DESCANSA EL DOCTOR BARTOLOMEO ODICINI / MDCCCLXXVI// 1341/ Registro alfabetico delle tumulazioni nel Cimitero di Pinti: Odicini/ Bartolommeo/ Pietro Antonio/ Italia/ Firenze/ 22 Gennaio/ 1876/ Anni 69/ 1341/ °=Scholar, Mario De Carolis, 2011. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.
Mediatheca 'Fioretta Mazzei' has acquired his A Roma il Papato risposto di Bartolomeo Odicini al Papato a Roma, Firenze, Bartolomeo Odicini, 1861. See also Mario De Carolis, Garibaldi ferito i Aspramonte, 2011, shelved in TAU.


A5C/ A48/ 1342/
SIR DAVID DUMBRECK/ SCOZIA/ SIR DAVID DUMBRECK, K.C.B./NATO NEL ABERDEENSHIRE NEL 1805/ISPETTORE GENERALE DEGLI OSPEDALI DELL'ESERCITO E MEDICO ONORARIO ALLA REGINA. SERVI' CON DISTINZIONE IN CRIMEA E FU PRESENTE ALLE BATTAGLIE DI ALMA BALACLAVA INKERMANN E ALL'ASSEDIO DI SEBASTOPOLI, PER IL QUALE GLI FU CONFERITA LA MEDAGLIA DELLA CRIMEA CON 4 CLASSI, LA MEDAGLIA TURCA E IL CAVALIERATO DELL'ORDINE DEI MEDJIDIE. LASCIO' QUESTA VITA A FIRENZE IL 14 GENNAIO 1876. CON IL DISPIACERE UNIVERSALE QUESTO MONUMENTO E' ERETTO ALLA SUA MEMORIA DALLA VEDOVA ADDOLORATA. BENEDETTI SIANO I MORTI CHE MUOIANO NEL SIGNORE.

NDNB/Wikipedia; Nel 1854, prima dell'inizio della guerra in Crimea, fu mandato a fare una missione speciale al sito ritenuto più probabile delle battaglie. Toccò la Serbia, Bulgaria e una parte della Romania, attraversando i Balcani. Dopo una breve periodo servì come Capo Ufficiale Medico nell'esercito,  si prodigo come Vice Ispettore Generale e fu presente alla sede centrale durante l'affaire di Bulganac, L'Alma, la cattura di Balaclava, le battaglie di Balaclava e Inkerman e l'assedio di Sebastopoli. Ricevette varie medaglie, vedi sopra,. Divenne un C.B. Il 4 febbraio 1856 e un K.C.B. Il 20 maggio 1871, fu nominato Medico Straordinario della Regina il 21 novembre 1865. Il 19 luglio 1859 fu promosso a Ispettore Generale del Dipartimento di Medicina a Cape Town e il 1° maggio dell'anno successivo gli fu conferito metà paga e una posizione speciale per i suoi servigi. Si era sposato il 27 febbraio 1844 con Elizabeth Campbell, figlia unica di George Gibson di Leith.  Dumbreck morì in via Montebello, 34 Firenze il 24 gennaio 1876. Lasciò un testamento del valore di meno di 12.000 sterline. La vedova prestò le sue medaglie, conferitogli in Crimea, allo scultore della sua tomba, che le ha replicate esattamente, soltanto marmo bianco senza colori. Queste fotografie appartengono a un suo discendente, Robin Dumbreck. E' molto probabile che Dumbreck e Florence Nightingale si siano conosciuti.

       
Sir David Dumbreck                  Commander of the Order of Bath Crimea medal with 4 clasps                                       Turkish medal, Crimea                     Order of the Medjidie

 

Cippo.
Marmista ignoto. Sec. XIX, post 1/1876. Ambito toscano. Cippo in marmo,  marmo sporco con presenza di crosta nera, sul fronte medaglie di guerra e stemma, recinto in pietra serena e ferro. Intervento conservativo sul ferro, Alberto Casciani/Daniel-Claudiu Dumitrescu, 2/2008. Intervento di pulitura sul marmo, Alberto Casciani/Daniel-Claudiu Dumitrescu, 5/2010. Fondi da parte dei discendenti.  [M: A: 201; L: 80; P: 50; P.s.: A: 28; L: 83.5; P: 54; RP.s.F: A: 63.5; L: 204.5; P: 107.] Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali e numeri arabi, incisa: SIR DAVID DUMBRECK K.C.B./ BORN IN ABERDEENSHIRE 1805/ INSPECTOR GENERAL OF ARMY HOSPITALS AND/ HONORARY PHYSICIAN TO THE QUEEN SERVED WITH/ DISTINCTION IN THE CRIMEA WAS PRESENT AT THE BATTLES OF ALMA BALACLAVA INKERMANN AND THE SEIGE OF SEBASTOPOL, FOR WHICH HE/ RECEIVED THE CRIMEA MEDAL WITH 4 CLASSES/ THE TURKISH MEDAL AND THE KNIGHTHOOD OF/ THE ORDER OF THE MEDJIDIE/ HE DEPARTED THIS LIFE AT FLORENCE JAN 24 1876/ / UNIVERSALLY REGRETTED/ THIS MONUMENT HAS BEEN ERECTED TO/ HIS MEMORY BY HIS SORROWING WIDOW/ BLESSED ARE THE DEAD WHICH DIE IN THE LORD/ REV. XIV.15/ Records, Guildhall Library, London: GL23777/1 N° 496, Burial 27/01, Rev Tottenham, via Montebello, 34/ Obituary, Times, Pall Mall Gazette/ Registro alfabetico delle persone tumulate nel Cimitero di Pinti: Dumbreck/ David/ Tommaso/ Inghilterra/ Firenze/ 23 Gennaio/ 1876/ Anni 70/ 1342/ N&Q 260. Sir David Dumbreck, K.C.B., b. in Aberdeenshire, 1805, Inspector-General of Army Hospitals, and Hon. Physician to the Queen. Present at Alma, Balaklava, and Inkerman, and at the siege of Sevastopol, for which he received the Crimean medal and four clasps, the Turkish medal, and' knighthood of the Order of the Mejidie, ob. 24 Jan., 1876. Erected by his widow./ NDNB entry/ Freeman, 230-232Henderson. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.


A4C/ A49/ 1343
/
JANE (MILLER DICKSON) GORDON/ INGHILTERRA/ IN MEMORIA DI JANE MILLER, NATA DICKINSON, VEDOVA DI WILLIAM CONWAY GORDON DEL 91° REGGIMENTO. NATA IL 18 SETT. 1824, MORI' IL 27 GENN. 1876. QUESTI SONO COLORO CHE USCIRANNO DALLA GRANDE TRIBULAZIONE, HANNO LAVATO LE LORO VESTI E RESE BIANCHE NEL SANGUE DELL'AGNELLO.


Il suocero, William Conway Gordon, figlio illegittimo di Lord William Gordon, entrò nell'esercito di Bengala nel 1815, facendo parte della 53° Fanteria Nativa. Il suo ritratto fu dipinto quando era aide-de-camp di Sir Peregrine Maitland a Madras. Sposò Louisa, figlia del Brigadiere Generale, J. Vanrenen, della Compagnia delle Indie Orientali, nato nel 1833. Ritornò in Inghilterra nel 1842 e morì nel 1882. Il figlio primogenito, William George Conway Gordon: The Times, nel 1851 fu promosso da portabandiera, nel 91° Reggimento, a Tenete. Nel 1854 divenne Capitano. Sposò Jane a Berwick nel 1857 e morì l'anno seguente. I fratelli erano Francis Ingram Conway-Gordon, Lewis Conway-Gordon e Charles Van Renen Conway Gordon. La scelta del brano dalle Rivelazioni potrebbe essere ispirata da quella per Charlotte Plumptre (A45).

 
William Conway Gordon Sr

Croce. Scultore,
Giuseppe Bondi, Signature: G.BONDI.F. Sec. XIX, post 1/1876. Ambito toscano. Croce in marmo con bracci trifogliati su basamento in marmo, recinto in ferro mancante. Possibile intervento di pulitura. [M: A: 207; L: 70; P: 63.5; P.s.: A: 28; L: 73.5; P: 67; RP.s.: A: 49.5; L: 99.5; P: 206.] Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali e numeri arabi:
IN MEMORIAM JANE MILLER, NEE DICKSON, WIDOW OF WILLIAM CONWAY GORDON/ LATE HM 91ST REGIMENT/ BORN 18 SEPT 1824/ DIED 27 JAN 1876/ THESE ARE THEY WHICH CAME OUT OF THE GREAT TRIBULATION/ AND HAVE WASHED THEIR ROBES AND MADE THEM WHITE IN THE BLOOD OF THE LAMB [Revelations 7.14]/
Obituary, Pall Mall Gazette, dies at Pistoia/ Registro alfabetico delle persone tumulate nel Cimitero di Pinti: Gordon nata Dickson/ Vedova Giovanna/ N./ / Pistoia/ 27 Gennaio/ 1876/ / 1343/
Deckson Vedova Gordon/ Giovanna/ / / Pistoia/ 27 Gennaio/ 1876/ / 1343. See Dickson/ N&Q 261. Jane Miller, née Dickson, widow of Wm. Conway Gordon, late of H.M.91st Regt., b. 18 Sept. 1824. ob. 27 Jan, 1876/ Webbs note that Captain William Conway Gordon was married in Bengal to Louisa Van Renen in 1828 and still living with her in Portsmouth in 1871. He died in Portsmouth, 1882, age 84. Jane is the widow of his son, William George Conway Gordon. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.


A4C/ A50/ 1358/
ELIZABETH ANNE MORICE/ /INGHILTERRA/ ELIZABETH ANNE MORICE FIGLIA DEL DEFUNTO REV. HENRY MORICE, VICARIO DI ASHWELL, HERTS.  RURAL DEAN E CANONICO DI LINCOLN. MORI' IL 27 MAGGIO ALL'ETA' DI 61 ANNI. GUARDATEVI PERCHE' NON SAPETE NE' IL GIORNO NE' L'ORA CHE IL FIGLIO DELL'UOMO ARRIVERA'.

La storia della famiglia si trova a http://www.ashwellmuseum.org.uk/page_id__232_path__.aspx



Croce orizzontale. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 5/1876. Ambito toscano. Croce orizzontale in marmo. Possibile intervento di pulitura. [M: A: 50; L: 88.1; P: 181.2; P.s.: A: 28; L: 92; P: 185.5.] Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali e numeri arabi e romani in piombo: ELIZABETH ANNE MORICE/ DAUGHTER OF THE LATE REVD HENRY MORICE/ VICAR OF ASHWELL, HERTS RURAL DEAN/ AND/ CANON OF LINCOLN/ DIED MAY 27 1876 AGED 61/ WATCH FOR YE KNOW NEITHER THE DAY NOR THE HOUR WHEREIN THE SON OF MAN COMETH. ST MATTHEW 25 C 13 V/ 1538/ Registro alfabetico delle tumulazioni nel Cimitero di Pinti: Morice/ Elisabetta/ Enrico/ / Firenze/ 27 Maggio/ 1876/ Anni 65/ 1358/ Records, Guildhall Library, London: GL23777/1 N° 500 Burial 30/05, Rev Pierce Connolly/ Obituary, Pall Mall Gazette/  N&Q 262. Elizabeth Anne, d. of the late Rev. Henry Morice, Vicar of Ashwell, Herts, Canon of Lincoln, ob. 27 May, 1876, a. 61. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.


A4C/ A51/ 1352/ 
REV HENRY GREENE/ IRLANDA/ IN AFFETTUOSA MEMORIA DEL REV. HENRY GREENE CHE MORI' A FIRENZE IL 5 APR. 1876 ALL'ETA' DI 68 ANNI. GRAZIE A DIO CHE CI DA' LA VITTORIA ATTRAVERSO IL NOSTRO SIGNORE GESU' CRISTO.


Frequentò il Trinity College a Dublino, era Cappellano a Pisa e a Bagni di Lucca. Sposò la vedova di William Reynolds (
A12), Isabella Ellen Reynolds. Quindi  Margaret Reynolds divenne la figliastra (B90). Jane Caroline Reynolds, sempre in questo Settore (A104), non sembra imparentata.



Croce. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 4/1876. Ambito toscano. Croce in marmo bianco ad imitazione del legno con fiori (marmo sporco) posta su basamento in finte rocce, recinto in pietra serena. Possibile intervento di pulitura. [M: A: 198.5; L: 70; P: 74.5; RP.sF: A: 71; L: 87; P: 204.5.] Iscrizione sepolcrale  in inglese in lettere capitali e numeri arabi, incisa:
IN LOVING MEMORY OF THE REVD HENRY GREENE WHO/ DIED AT FLORENCE APRIL 5TH 1876/ AGED 68/ "THANKS BE TO GOD, WHICH GIVETH US THE VICTORY THROUGH OUR LORD JESUS CHRIST" I COR.XV.57/ Records, Guildhall Library, London: GL23777/1 N° 498, Burial 07/04, age 68, Rev Tottenham, Piazza dell'Independenza, 9; Marriage GL23774 N° 85+33/114 23/04/50, Henry Greene to Isabella Ellen Reynolds at HBM (Hamilton), groom clerk BA Trinity College Dublin and Chaplain at Pisa and Baths of Lucca, Rev Thomas Lamplugh Wolley for Robbins
(E101); Baptism child GL23775 N° 185 09/04/51, William Henry/ Obituary, Times/ Registro alfabetico delle persone tumulate nel Cimitero di Pinti: Greene/ Enrico/ Giona/ Inghilterra/ Firenze/ 5 Aprile/ 1876/ Anni 69/ 1352/ See Reynolds/ N&Q 263. The Rev. Henry Greene, ob. 5 Ap, 1876, a. 68./ 1993-1997 Belle Arti scheda. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.
 

A3C/ A52/ 1357
/ MARGARET (SMITH HOYLE) THOMPSON/ INGHILTERRA/ MARGARET HOYLE THOMPSON DI BRADFORD, YORKSHIRE, G.B. NATA IL 19 SETT. 1819, MORTA IL 24 MAG. 1876. LA SUA FINE FU PACE.

L'archivio del cimitero erroneamente riporta che era americana. Sembra che abbia condotto una vita tumultuosa.

 

Croce. 
Scultore: Giuseppe Bondi, Signature: G.BONDI.F . Sec. XIX, post 5/1876. Ambito toscano. Croce in marmo posta su basamento in pietra serena, recinto in pietra serena. Possibile intervento di pulitura. [M: A: 225; L: 65.5; P: 55.5; P.s.: A: 34.5; L: 69; P: 59 ; RP.s.: A: 36; L: 91; P: 205.] Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali e numeri arabi, incisa: MARGARET HOYLE THOMPSON OF BRADFORD/ YORKSHIRE, ENGLAND/ BORN SEPT 19th 1819/ DIED MAY 24 1876/ HER END WAS PEACE/
Obituary, Times, Pall Mall Gazette, James Thompson, wool merchant, of Richmond House, Bradford,Yorkshire/ Registro alfabetico delle tumulazioni nel Cimitero di Pinti: Thompson nata Smith/ Margherita/ Roberto/ America/ Firenze/ 24 Maggio/ 1876/ Anni 52/ 1357/ N&Q 264. Margaret Hoyle. w. of James Thompson, of Bradford, Yorks, b. 19 Sept, 1819, ob. 24 May, 1876./ Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.


A3C/ A53/ 1373/
HUGH WILLIAM JONES/ INGHILTERRA/GALLES/ HUGH WILLAIM JONES, NATO IL 8 AGO. 1843 IN INGHILTERRA, MORI' IL 27 NOV. 1876 A FIRENZE.

Abbiamo scarse informazioni al riguardo.



Cippo. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 11/18776. Ambito toscano. Cippo in marmo, recinto con colonne spezzate. [M: A: 94; L: 50; P: 8; P.s.: A: 19; L: 60; P: 24; R: A: 24; L: 93; P: 101] Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali e numeri arabi, incisa: HUGH WILLIAM JONES/ BORN 8 AUGUST 1843/ ENGLAND/ DIED 27 NOVEMBER 1876/ FLORENCE/ Records, Guildhall Library, London: GL23777/1 N° 504, Burial 28/11, Rev Tottenham, Borgo San Jacopo, 21/ Registro alfabetico delle persone tumulate nel Cimitero di Pinti: Jones/ Ugo/ Ugo/ Inghilterra/ Firenze/ 27 Novembre/ 1876/ Anni 35/ 1373/ N&Q 265. Hugh Williams Jones, b. 8 Aug., 1843, ob. 27 Nov., 1876. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.


A2C/ A54/ 1375/
LUCY (OLIVER) IVES/ INGHILTERRA/ ALL'AMATA MEMORIA DI LUCY IVES. NATA NEL DEVONSHIRE, INGHILTERRA. MORI' A FIRENZE IL 14 DIC. 1876. AMATA E COMPIANTA, LA MADRE AFFRANTA E INCONSOLABILE.

Lucy (Oliver) Ives, figlia di Thomas Oliver del Devonshire, ha una tomba bellissima, scolpita da Giuseppe Bondi, una croce cinta da un bassorilievo di foglie d'edera in una stele arcuata. Nel 1836 un certo Thomas Oliver del Devon fu impiccato per omicidio. Questo potrebbe spiegare perché la madre non ha fatto scrivere il suo nome sulla tomba, ma soltanto le sue iniziali. Un altro Thomas Oliver emigrò in Canada ma non aveva una figlia col nome Lucy: http://genealogy.kolthammer.org/Oliver/p286.htm



Stele. Marmista: Giuseppe Bondi.
Signature: G:BONDI.F. Stele ogivale in marmo bianco scolpito con una croce e edera in rilievo, con recinzione in pietra serena/ A:166; L:82; P:39; R, Ps: L:204, P:89/ Iscrizione in lettere romane in lingua inglese e numeri arabi/ TO THE BELOVED MEMORY OF L.V.I./ BORN IN DEVONSHIRE ENGLAND/ DIED IN FLORENCE/ ON THE 14th OF DECEMBER 1876/ BELOVED AND DEPLORED/ A BEREAVED AND INCONSOLABLE MOTHER/ GL23777/1 N° 505, age 37, burial 18/12, Rev Tottenham/ Registro alfabetico delle persone tumulate nel Cimitero di Pinti: Ives nata Oliver/ Lucia/ Tommaso/ Inghilterra/ Firenze/ 14 Dicembre/ 1876/ Anni 29/ 1375/ ++/ See Oliver. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.


A2C-D/ A55/ 1376
EKATERINA JUR'EVNA ANDRIANOVA, NATA LISJANSKAJA/ RUSSIACI GI/ +/ . . . LISIANSKIJ ADRIANOFF/ST PETERSBURG LE 24 AVRL 1809/ MORT FLORENCE LE 3 JANVIER 1877/. . . /

Nata a San Pietroburgo, il padre era il navigatore Juri Lisianskij. Morì vedova a Firenze, l'iscrizione sulla sua tomba è in francese. Questa tomba era illeggibile finché un Rom analfabeta, Gheorghe Petrarche, non rimise tutti i pezzi insieme.

   


Lastra. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 1/1877. Ambito toscano. Lastra in marmo spezzata, recinto in pietra serena, quattro colonnini mancanti. Intervento di consolidamento sulla lastra (per renderla identificabile), Gheorghe Petrache, 5/2009. [M: A: 3; L: 71; P: 174; P.s.: A: 60?; L: 92; P: 20] Iscrizione in lingua francese in lettere romane in lingua francese e numeri arabi: CI GI/ +/ . . . LISIANSKIJ ADRIANOFF/ST PETERSBURG LE 24 AVRL 1809/ MORT FLORENCE LE 3 JANVIER 1877/. . . / Iscrizione in lettere romane. 28. Andrianova, nata Lisjanskaja, Ekatarina Jur'evna/ Talalay: figlia del navigatore Jurij Fedorovic Lisjanskij (1773-1837), N° 1376 (patria='Grecia') RC.  russian.html, gimele.html Registro alfabetico delle persone tumulate nel Cimitero di Pinti: Andrianoff nata Lisiansky/ Vedova Caterina/ Guri/ Russia/ Firenze/ 3 Gennaio/ 1877/ Anni 65/ 1376. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.
Андрианова, урожд. Лисянская, Екатерина Юрьевна, † Флоренция 3.1.1877, 65 лет, № 1376 [дочь мореплавателя Ю.Ф. Лисянского], могила не сохр.

A2C/ A56/ 1377/ MARY BEATRICE MCLEOD/ CANADA/ IN MEMORIA DI MARY BEATRICE, AMATA FIGLIA DI JAMES E HELEN MCLEOD. NATA A MONTREAL, CANADA IL 7 MAG. 1867, MORI' A FIRENZE IL 13 GEN. 1877. NON E' MORTA, DORME.

I registri del cimitero riportano che per decenni i genitori mandarono fondi per la manutenzione della tomba. Il padre era Ministro e Giudice
http://www.mccord-museum.qc.ca/en/collection/artifacts/I-11871.1 e la madre a http://www.mccord-museum.qc.ca/en/collection/artifacts/I-13099.1. Mcleod James Alexander (Rev.). Morì il 16 ott. 1882 all'età di 58 anni. Si laureò a Lennoxville (Quebec) e per molti anni fu l'incaricato alla chiesa di San Tommaso, Montreal.

              

James Alexander McLeod      Helen McLeod

Croce.
Marmista ignoto. Sec. XIX, post 1/1877. Ambito toscano. Croce ad imitazione del legno infissa su finte rocce coperte di fiori ed edera, sul fronte rotolo con iscrizione] Marmo sporco, intervento conservativo sul ferro, 2008. Possibile intervento di pulitura. [M: A: 155; L: 68; P: 44; RMF: A: 59; L: 90.2; P: 195.] Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali e numeri arabi:, incisa IN MEMORY OF MARY BEATRICE/ BELOVED CHILD OF JAMES/ AND HELEN MCLEOD/ BORN AT MONTREAL CANADA/ MAY 7 1867 DIED AT FLORENCE/ JAN 13 1877/ SHE IS NOT DEAD BUT SLEEPETH [Matt. 9.24; Mark 5.39; Luke 8.52]/ Records, Guildhall Library, London: GL23777/1 N° 506, Burial 14/01, Rev Tottenham/ Registro alfabetico delle persone tumulate nel Cimitero di Pinti: Mac Leod [later, Canada]/ Maria [later, Beatrice]/ Giacomo Alessandro [add £15 per anno]/ Inghilterra/ Firenze/ 13 Gennaio/ 1877/ Anni 9/ 1377. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.


Cento anni fa, Notes and Queries riportava le seguenti iscrizioni su tre tombe:




A3E/ A57/ 172/
ELIZABETH HOFFMANN/
INGHILTERRA/

Figlia gemella del Capt. Hoffmann, R.N., che morì a Lucca.



Bagnes de Lucques/ soeur jumelle n° 160// GL 23773/4 N° 66 d of Capt Hoffmann RN, aged 22, Burial 24-08, Rev Young says death at Lucca/ Hoffmann/ Elisabetta/ / Inghilterra/ Bagni di Lucca/ 22 Agosto/ 1838/ Anni 23/ 172/ N&Q. Elizabeth d. of ____ Hoffman.

A3E/ A58/ 160/ FREDERICA HOFFMANN/ INGHILTERRA/

Figlia gemella, quarto figlio di Capt. Hoffmann, R.N. Morì a Firenze un anno prima della sorella.

GL 23773/4 N° 59 d of Capt Hoffmann RN, Burial 25-07, buried by Gambier, entry by Knapp// See note above saying these are twins/ Hoffmann/ Federiga/ / Inghilterra/ Firenze/ 25 Luglio/ 1837/ Anni 22/ 160/ N&Q 108. Frederica, d. of Capt and Sara Anne Hoffman, ob. 25 July 1837, a. (21?).

A3E/ A59/ 329/ LADY SARA ANNA (HOFFMANN) SEBRIGHT/INGHILTERRA/

Nel settore A vicino alle tombe di James Lukin Davis (A63) e Russle Meeks si trova la tomba di Sara Anna, chiamata come la madre. E' probabile che abbia vissuto a Lucca e a Firenze con le sorelle gemelle. Notes and Queries, a hundred years ago, saw this tomb with those for the two Hoffman twins above, in Sector A, near those for James Lukin Davis (A63) and Russle Meeks (A67). She has been named after her mother and likely her twin sisters had lived with her in Lucca and Florence. 

   
Beechwood Park

GL 23774 N° 91: wife of Thomas George Sebright of Beechwood Park Herts and d. of Frederick Hoffmann capt RN, burial 16-02, aged 36, Rev Robbins (E101)/ Sebright/ Sara Anna/ / Inghilterra/ Firenze/ 14 Febbraio/ 1846/ / 329/ See Hoffmann/ N&Q 109. Sarah Anne, w. of Thos Gage Saunders Sebright Esq of Beechwood Park, Herts, d. of Frederick Hoffman, Esq., Capt R.N., b.  12 Sept 1809, ob. 14 Feb, 1846, a. 26.
See A Sailor of King George: The Journals of Captain Frederick Hoffman, RN, 1793-1814. Sir Thomas Gage Saunders Sebright, Bt. 8th baronet. http://en.wikipedia.org/wiki/Beechwood_Park_%28mansion%29


A3F/ A60/ 856/
GYULA PULSZKY/ AUSTRIA/HUNGARY/ PULSZKY GYVLA/ SZBALOGON MART XXVII MDCCCIL + FLORENCZBEN NOV XVIII MDCCCLXIII/ SIRATIAK A KEDVES LEJAT/ SZULEI FERENCZ S TEREZ/ NAGY ANYJA WALTER HENRIETTA/ TESTVEREI AGOST GABOR HARRIET KAROLY POLYXENA GARIBALDI

La tomba mostra un bambino in volo per il Paradiso, sopra un panorama di Firenze, visto dalla loro villa a Montughi.  I nomi degli altri figli fanno sorridere, uno di essi: “Garibaldi”. Il Pastore Luigi Santini descrive il padre come un “seguace di Kossuth”, condannato a morte in contumacia dopo la Rivoluzione Magiara nel 1852. Per un periodo di due anni il salotto del padre a Santa Maria a Montici fu il più vivace a Firenze. Molto colto e con convinzioni democratiche, finanziò il popolare giornale Il Progresso. Negli anni 1864-1865, Bakunin, con cui era già in contatto da tempo, soggiornò a casa sua. Ritorno in Ungheria nel 1866. I genitori, Ferenc e Teresa pubblicarono un libro riguardante un loro viaggio, insieme a Kossuth negli U:S:A: e le loro impressioni del paese, Red, White, Black.  L'anno prima della morte del figlio, Ferenc Pulszky era a Roma  lottando con Garibaldi. Thomas Adolphus Trollope in What I Remember,  II pp.233-243, riporta una lettera ricevuta da Franz Pulszky, p. 239, con i nomi dei figli sopravvissuti: Augustus, Charles, Polixena e Garibaldi.
Anna Tuskes ha mandato un file su Ferenz Pulszky. Luca Bernardini ha presentato una relazione su lui al convegno CBIII. La tomba del padre a Budapest copia una scoperta archeologica.


       
                                           Ferenc Pulszky   His own tomb, Budapest

Cippo.
Marmista ignoto. Sec. XIX, post 11/1863. Ambito toscano. Cippo scolpito, sul fronte giovinetto ascende al cielo, ai suoi piedi la veduta di Firenze dalla villa di famiglia, marmo sporco con presenza di crosta nera. Intervento di pulitura, Alberto Casciani/ Daniel-Claudiu Dumitrescu, 5/2010. [M: A: 220; L: 98; P: 52.5; P.s.: A: 23; L: 101; P: 55.] Iscrizione sepolcrale in ungherese in lettere capitali e numeri romani, incisa: 
PULSZKY GYVLA/ SZBALOGON MART XXVII MDCCCIL + FLORENCZBEN NOV XVIII MDCCCLXIII/ SIRATIAK A KEDVES LEJAT/ SZULEI FERENCZ S TEREZ/ NAGY ANYJA WALTER HENRIETTA/ TESTVEREI AGOST GABOR HARRIET KAROLY POLYXENA GARIBALDI/ Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts: Giulio Pulszky, Hongrie, Balog, fils de François Pulszky de Lubois e Cselfabra, et de Thérèse, née Walter/ II: 1859-1865 'Registre des Sepultures avec detail des frais, Francs 276.55/ III: 1865-1870 'Registre des Sepultures' avec detail des frais; Francs 22.40/ Registro alfabetico delle tumulazioni nel Cimitero di Pinti: Pulszky/ Giulio/ Francesco/ Austria [later corrected to 'Hongrie']/ Firenze/ 19 Novembre/ 1863/ Anni 14/ 856/°=Peter Semrad. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.
See Mediatheca 'Fioretta Mazzei Holdings, TAU. We should appreciate a copy of the Pulszky's jointly-written book, White, Red, Black, about the United States.


A3F/ A61/ 939/
GOFFREDO BETTINI/ ITALIA/ GOFFREDO BETTINI/ NATO 23 SETTEMBRE 1845/ MORTO 19 APRILE 1866/ ED ORA DENTRO DI ME/ SI STRUGGE L'ANIMA MIA/ ED I GIORNI DI AFFLIZIONE/ SI SONO IMPOSSESSATI DI ME/ GIOBBE XXX.16// L'erba secc . . . .

Fratello e sorellina (
A70/ GIULIA BIANCA BAKER BETTINI) sono vicini. Il 1866 fu l'anno dell'epidemia di colera nell'area mediterranea, ciò che bloccò il viaggio a Gerusalemme di Holman Hunt. La sua tomba è di grande bellezza.



Cippo. Scultore ignoto. Sec. XIX, post 4/1866. Cippo in marmo prima con presenza di crosta nera, sul fronte angelo coronato da un ramoscello d'ulivo, il rotolo reca le parole 'L'erba secc. . . '.
Pulitura, Alberto Casciani/ Daniel-Claudiu Dumitrescu, 5/2010. [M: A: 209; L: 91; P; 38; P.s.: A: 56; L: 103; P: 47.5.] Iscrizione sepolcrale in lettere capitali e numeri arabi, incisa: GOFFREDO BETTINI/ NATO 23 SETTEMBRE 1845/ MORTO 19 APRILE 1866/ ED ORA DENTRO DI ME/ SI STRUGGE L'ANIMA MIA/ ED I GIORNI DI AFFLIZIONE/ SI SONO IMPOSSESSATI DI ME/ GIOBBE XXX.16// L'erba secc . . . . Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts: Godefroi Bettini, Florence, fils de Charles César Henri Bettini et de Marie Elise Baker/ III: 1865-1870 'Registre des Sepultures' avec detail des frais; Francs 273.55/ Registro alfabetico delle persone tumulate nel Cimitero di Pinti: 122. Bettini/ Goffredo/ Cesare/ Italia/ Firenze/ 19 Aprile/ 1866/ Anni 20/ 939. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.


A2G/ A62/ TOMBA NON IDENTIFICATA




A2G/ A63/ 854/
JAMES LUKIN DAVIS/ AUSTRALIA/
IN MEMORIA DI JAMES LUKIN DAVIS. FIGLIO MAGGIORE DEL DEFUNTO JAMES DAVIA DI VICTORIA, AUSTRALIA E DELLA MOGLIE LOUISA, FIGLIA DEL DEFUNTO PETER DEGRAVES DI CASCADE, TASMANIA, MORTO A 26 ANNI D'ETA' IL 13 NOV. 1863. QUESTA LAPIDE ERETTA DAGLI AFFETTUOSI FRATELLO E SORELLA.


Il nonno materno, Peter Degraves era un imprenditore che spesso passava del tempo in prigione ma che ebbe successo nel costruire mulini, un birrificio e navi in Tasmania. James Lukin  Davis è la nostra unica sepoltura australiana. Fu mandato a fare un giro educativo del mondo  e morì di tifo a Firenze. Alcuni storici australiani ricordano che nel 1859 avevano già perso il resto della famiglia nel naufragio della Royal Charter, sulla costa di Angelsey, Galles, di ritorno dall'Australia con dei cercatori d'oro
http://www.telegraph.co.uk/news/uknews/8642353/Gold-rush-shipwreck-offers-up-treasures-off-Welsh-coast-after-150-years.html La Royal Charter era un veliero a vapore di 2,719 tonnellate, con  un motore ausiliare da 200 H.P. George Cram disegnò la Royal Charter che fu ordinata da Charles Moor e Co., di Liverpool. Fu varata sul fiume Dee nel 1855. Gibbs Bright e Co., la comprarono ancora da finire, con solo lo scafo di ferro, dopo che il costruttore originale fece bancarotta. William Patterson completò la nave con le specificazioni dei nuovi proprietari. Era destinata a fare il tratto dall'Inghilterra a l'Australia e ritorno. Costruita in acciaio a forma di clipper ,  il motore fu aggiunto per evitare che venisse abbonacciata dai venti Doldrums. Poteva portare fino a seicento passeggeri ma aveva una capacità limitata per il cargo. La Royal Charter era la nave più veloce sulla rotta da Liverpool all'Australia, in genere faceva il viaggio in meno di 60 giorni. Il registro dei passeggeri include: i genitori di Mr. James Davis, 48, Mrs. Louisa Davis, 40, Derwent Davis, 10, Walter Davis, 12, Miss Sophia Davis, 14, Miss Florence Davis, 18. Anche la sorella di Louisa, Ellen Fenwick, 28 era a bordo, insieme ai suoi 4 figli, Ellen, 9, Charles, 8, Rose, 5, e un bambino di un anno. Quando trovarono le salme, James e Louisa erano avvinti in un abbraccio. Tony Fleetwood-Wilson scrive: James Lukin Davis era uno dei tre bambini sopravvissuti di James Davis e della moglie Louisa , nata Degraves. (Louisa era la sorella maggiore della mia bisnonna, Lady Deborah Wilson, nata Degraves, di Hobart.) Nel 1859 James Louisa e quattro dei loro figli perirono nel naufragio della Royal Charter. I tre figli più grandi erano rimasti a Hobart, dove vivevano i loro zii, per continuare a studiare. Quattro anni più tardi morì James Lukin, in visita a Firenze. Rimasero in vita solo Louisa Sophia e Charles Percy. Louisa Sophia si sposò nel 1875 ma morì nel 1878, dopo la nascita di un figlio. Quindi dei sette figli rimase soltanto Charles Percy, l'unico a vivere fino a un età normale”. Ci piacerebbe incidere tutti i loro nomi sul dietro della tomba di James Lukin Davis.
Contributi alla storia:
Christopher Betteridge (Musecape), Grahame Thom, Maurice Appleyard, Jennifer Bennett, Joyce Purtscher, Tony A. Fleetwood Wilson, Philip Henderson.

      

Royal Charter                                                     
Memorial
tombstone of Davis family at Llanallgo, Anglesey


Tomba in forma di croce orizzontale. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 11/1863. Ambito toscano. Tomba orizzontale in marmo bianco a forma di croce, iscrizione con lettere in piombo applicate. Intervento di restauro conservativo, 2008, Istituto per l'Arte ed il Restauro, Palazzo Spinelli. [M: A: 44; L: 168; P:70.5; M: A: 12; L: 183; P: 86; P.s.: A: 16; L: 189.5; P: 92.2.] Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali e numeri arabi  in piombo: IN MEMORY OF/ JAMES LUKIN DAVIS/ ELDEST SON OF THE LATE JAMES DAVIS OF VICTORIA/ AUSTRALIA, AND LOUISA HIS WIFE, DAUGHTER OF THE LATE/ PETER DEGRAVES OF CASCADE/ TASMANIA/ WHO DIED IN THE 26TH YEAR OF HIS AGE/ NOVEMBER 13, 1863/ THIS STONE IS ERECTED BY HIS AFFECTIONATE BROTHER AND SISTER/ J.L. Davis, l'Angleterre (Australie)/ II: 1859-1865 'Registre des Sepultures avec detail des frais, Francs 332.55/ III: 1865-1870 'Registre des Sepultures' avec detail des frais; Francs 332.55/ Registro alfabetico delle persone tumulate nel Cimitero di Pinti: Davis/ J.L./ / Inghilterra/ Firenze/ 13 Novembre/ 1863/ Anni 25/ 854/ N&Q 107. James Lukin, eldest s. of the late James Davis, of Victoria, Australia, and Laura, d. of Peter Degraves, of Cascade, Tasmania, ob. 13 Nov 1863. Erected by his brother and sister. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.


Adesso un settore nell’angolo  contiene dei loculi per la sepoltura delle ceneri.



A
2G/ A64/ 357/ GEORGE AUGUSTUS WALLIS/
INGHILTERRA/ GEORGE AUGUSTUS WALLIS DI MERTON NEL SURREY. DISTINTO PER LA SUA GENIALITA' NELLE SCIENZE E NELL'ARTE DELLA PITTURA. LASCIO' QUESTA VITA IL 15 MARZO, 1847, NEL SUO 87° ANNO. QUESTO MONUMENTO ERETTO ALLA SUA MEMORIA DAL FIGLIO AFFETTUOSO TRAJAN RAYMOND WALLIS/357

National Gallery on line: Nato a Merton in Inghilterra nel 1788, Wallis venne in Italia, visitò Roma e Napoli, dove dipinse la campagna nei dintorni, e la Sicilia. Nel 1806 divenne membro del la Royal Academy, fece il mercante d'arte in Italia e successivamente in Spagna, lavorando per di più per clienti britannici. Nel 1812 andò a vivere a Heidelberg ma nel 1817 ritornò in Italia dove insegnò all'Accademia delle Belle Arti a Firenze, dipingendo affreschi e ritratti. Morì a Firenze nel 1847. Stefano Tumidei aggiunge che Wallis venne in Italia insieme a George Greville, Conte di Warwick, era amico dello scultore islandese Thorwaldson e di Goethe. Molti dei suoi quadri, con colori sgargianti, furono apprezzati in Russia. La sua carriera si svolse come quella di Andrew Wilson. Nel 1966 fu pubblicato un libro monografico su di lui di Monika Von Wild. Questa tomba è fra diverse che portano un ritratto a medaglione: A64/ GEORGE AUGUSTUS WALLIS da Aristodemos Costoli, A15/ ANNE SUSANNA (LLOYD) HORNER da Francesco Jerace; AB7/ INA BOSS SAULTER, da Ettore Ximenes; B4/ ELENA NIKITICNA DIK, NATA AKZYNOVA da Fyodor Fyodorovitsch Kamensky; C3/ THOMAS SOUTHWOOD SMITH da Joel T. Hart; D108/ THEODORE PARKER da William Wetmore Story; D127/ JAMES ROBERTS, da Joel T. Hart?; E12/ JAMES LORIMER GRAHAM, JR da Launt Thompson; E9/ WALTER KENNEDY LAWRIE da Pietro Bazzanti, F27/ PHILIPPINA (SIMONS) CIAMPI, Joel T. Hart?). Il figlio di Augustus, Trajan Wallis, dipinge un ritratto di Julia Savage Landor (la scolpisce anche in marmo al
F128) e i figli Arnold e Julia.

        

Augustus Wallis, Tree foliage                                       Aristodemo Costoli, Augustus Wallis  Trajan Wallis, Julia Savage Landor, Arnold and Julia



Sarcofago.
Scultore: Aristodemo Costoli, Firma: COSTOLI. Sec. XIX, post 2/1847. Ambito toscano. [Ritratto// Stemma]/ Scuola per l'Arte ed il Restauro, Palazzo Spinelli, intervento di pulitura sull'effige nel tondo, presenza di crosta nera, 2005; Intervento di pulitura, Daniel-Claudiu Dumitrescu, 5/2010. [M: A: 198; L: 217; P: 100; P.s.: A: 21.5; L: 261; P: 147.5.] Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali e numeri arabi, incisa: GEORGE AUGUSTUS WALLIS OF MERTON IN THE COUNTY OF SURREY/ DISTINGUISHED FOR HIS GENIUS AND SCIENCE IN THE ART OF PAINTING DEPARTED THIS LIFE THE 15th OF MARCH 1847 IN THE 87th YEAR OF HIS AGE/ THIS MONUMENT IS ERECTED TO HIS MEMORY BY HIS AFFECTIONATE SON TRAJAN RAYMOND WALLIS // 357/ Records, Guildhall Library, London: GL 23774 N° 107 Burial 15-03 Rev Robbins (E101)/ Registro alfabetico delle tumulazioni nel Cimitero di Pinti: Wallis/ Giorgio Augusto/ / Inghilterra/ Firenze/ 13 Marzo/ 1847/ Anni 86/ 357/ N&Q 106. George Augustus Wallis, of Merton, Surrey, ob. 13 March 1847, a. 87. Erected by his s. Trajan Raymond Wallis/ Belle Arti scheda. °=Michael Zimmerman. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.

A3G/ A65/ 1071/ MARIA KUNTZEL NATA VON GRALATH/ GERMANIA/POLAND/ MARIA KUNTZEL/ GEB VON GRALATH/ GEBOREN IN DANZIG 1823/ GEST IN FLORENZ DI 28 NOVEMBR 1869/

Nacque a Gdansk, quando era prussiana piuttosto che polacca, si chiamava Dantzig. Questa famiglia è connessa con i Balfour scozzesi attraverso matrimoni,  vennero a vivere a Firenze e Siena. E' sposata.



Lastra. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 11/1868. Ambito toscano. Lastra in marmo, marmo sporco. Possibile intervento di pulitura. [M: A: 4; L: 62; P: 135; P.s.: A: 19; L: 70; P: 141.] Iscrizione sepolcrale in tedesco in lettere capitali e numeri arabi, incisa: MARIA KUNTZEL/ GEB VON GRALATH/ GEBOREN IN DANZIG 1823/ GEST IN FLORENZ DI 28 NOVEMBR 1869/ Maria Künzel née de Grabath, Prusse (Dantzig), fille de Frédérique de Grabath, et de Frédérique, née Rump// Prussia/  III: 1865-1870 'Registre des Sepultures' avec detail des frais; Francs 170, from 2 to 1 class, Francs 157/ Registro alfabetico delle persone tumulate nel Cimitero di Pinti: Grabath (de) nei Küntzel/ Maria/ Federigo/ Germania/ Firenze/ 28 Novembre/ 1869/ Anni 44/ 1071/ Kuntzel nata de Gralath/ Maria/ Federigo/ Germania/ Firenze/ 28 Novembre/ 1869/ Anni 44/ 1071. Grabath (de) nei Küntzel/ Maria/ Federigo/ Germania/ Firenze/ 28 Novembre/ 1869/ Anni 44/ 1071/ Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.


A3G-H/ A66/ 1048
/ PHILIPPE DELAPIERRE/ SVIZZERA/ PHILIPPE DELAPIERRE/ DE GENEVE/ DECEDE 28 AVRIL 1869/ A L'AGE DE 24 ANS/

Questo giovane svizzero-francese di Ginevra muore a Firenze.

 

Lastra.
Marmista ignoto. Sec. XIX, post 4/1869. Ambito toscano. Lastra in marmo bianco posta su basamento in pietra serena, marmo sporco. Possibile intervento di pulitura. [M: A: 2; L: 60; P: 128; P.s.: A: 20; L: 70: P: 140.] Iscrizione sepolcrale in francese in lettere capitali e numeri arabi, incisa:
PHILIPPE DELAPIERRE/ DE GENEVE/ DECEDE 28 AVRIL 1869/ A L'AGE DE 24 ANS/ Philippa Delapierre, Genève/ III: 1865-1870 'Registre des Sepultures' avec detail des frais; Francs 226. Pièrre (De la)/ Registro alfabetico delle persone tumulate nel Cimitero di Pinti: De la Pierre/ Filippo/ Marco/ Svizzera/ Firenze/ 29 Aprile/ 1869/ Anni 24/ 1048/ +/ Filippo/ Marco/ Svizzera/ Firenze/ 29 Aprile/ 1869/ Anni 24/ 1048. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.


A3H/ A67/ 1311/
RUSSLE MEEKS/ AMERICA/ SACRO ALLA MEMORIA DI RUSSLE, IL FIGLIO DILETTO DI EUGENE E MAY MEEKS, MORI' ALL'ETA' DI 2 ANNI 8 MESI E 25 GIORNI. SIA FATTA LA TUA VOLONTA'. NATO A BOSTON IL 27 AGOSTO 1872, MORTO A FIRENZE IL 27 APRILE 1875.

Questo giovane bostoniano muore a Firenze lasciando i genitori desolati. 



Croce.
Marmista ignoto. Sec. XIX, post 8/1875. Ambito toscano. Croce in marmo. [M: A: 34; L: 47; P: 109; P.s.: A: 40; L: 53; P: 8.5; RP.s.: A: 205.5; L: 90.5; P: 53.] Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali e numeri arabi, incisa:
SACRED TO THE MEMORY OF RUSSLE, THE BELOVED SON OF EUGENE AND MAY MEEKS/ AGED 2 YEARS 8 MONTHS AND 25 DAYS/ THY WILL BE DONE/ BORN BOSTON AUG 27 1872, DIED FLORENCE APRIL 27 1875/ Registro alfabetico delle tumulazioni nel Cimitero di Pinti: Meeks/ Russell Ellis/ Eugenio/ Inghilterra/ Firenze/ 27 Aprile/ 1875/ Anni 2/ 1311/ N&Q 111. Russie, s. of Eugene and Mary (Meeks?), b. in Boston, 27 Aug 1872, ob. 27 Ap. 1875. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.


A4H/ A68/ 1037/
JULIE GRANDJEAN/ SVIZZERA/ JULIE GRANDJEAN/ DEC 11 FEVRIER 1869/ 1037/

Viene da una famiglia francofona del Cantone di Vaud in Svizzera. E' una governate.



Cippo. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 2/1869. Ambito toscano. Cippo tondo in marmo bianco inciso posto su basamento in pietra serena. [M: A: 64; L: 48.5; P 18; P:S: A: 36.5; L: 59.5; P: 28.5.] Iscrizione sepolcrale in francese in lettere capitali e numeri arabi: JULIE GRANDJEAN/ DEC 11 FEVRIER 1869/ 1037Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts: Julie Grandjean, Canton de Vaud, Suisse, gouvernante/ III: 1865-1870 'Registre des Sepultures' avec detail des frais; Francs 266/ Registro alfabetico delle persone tumulate nel Cimitero di Pinti: Grandjean/ Giulia/ / Svizzera/ Firenze/ 11 Febbraio/ 1869/ Anni 56/ 1037. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.


A4H/ A69/ 1160/ MARGARET (EDMOND) ZILERI/
INGHILTERRA/ SACRO ALLA MEMORIA DI MARGARET EDMOND, LA FEDELE E AMATA MOGLIE DI MASSIMO ZILERI E L'AFFETTUOSA MADRE DI JOANNA HORNER E ANNE SUSIE ZILERI. MORI' A FIRENZE IL 14 FEB. 1872 ALL'ETA' DI 49 ANNI. VENITE A ME, TUTTI VOI CHE FATICATE E SIETE OBERATI, IO TI DARO' IL RIPOSO/S. MATTEO.

Alyson Price: Margaret Edmond Zileri morì a Firenze nel 1872 alla giovane età di 49 anni. A parte,Joanna Horner Zileri (A81), la tomba di Margaret ci dice che aveva un'altra figlia, Anne Susie Zileri, chiamata come la madre di Margaret forse, come lei stessa. Forse gli  Zileri tornarono a Firenze nel 1868 insieme alle sorelle Horner?Avevano riesumate le ossa e la pietra tombale della figlia perché le sorelle intendevano rimanere a Firenze a lungo e gli Zileri non sopportavano l'idea di lasciare la figlia? Si presume che che sia stata così. La lealtà dimostrata da Margaret e Massimiliano fu ben ripagata dalle sorelle. Quando, sei anni dopo la moglie, il marito Massmiliano Zileri morì e fu sepolto al Cimitero degli Allori, appena fuori Firenze, la seconda figlia, Anne Susie Zileri, divenne orfana e fu adattata dalle sorelle Horner. Poco prima di morire, nel 1964, regalò il diario di Susan al British Institute of Florence.



Cippo. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 1868/8. Ambito, Norwood, Londra. Traslata (+ pietra tombale) dal Cimitero Norwood di Londra. Cippo, recinto in ferro. Possibile intervento di restauro e pulitura. [M: A: 96; L: 54.5; P: 19.5; P.s.: A: 40.5; L: 60; P: 25.5; RP.s.F: A: 65; L: 87.5; P: 201.2.] Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali e numeri arabi: SACRED TO THE MEMORY OF/ MARGARET EDMOND/ THE FAITHFUL AND BELOVED WIFE OF/ MASSIMILIANO ZILERI AND/ THE LOVING MOTHER OF JOANNA/ HORNER AND ANNE SUSIE ZILERI/ WHO DIED IN FLORENCE/ THE 14 FEBRUARY 1872/ AGED 49 YEARS "COME TO ME, ALL YE THAT LABOUR AND ARE HEAVY LADEN, AND I WILL GIVE YOU REST"/ S. MATTHEU/ CH. 11  VER. 28/ Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts: Marguereite Zileri, fille de Robert Edmond/ IV: 1871-1875 'Registre des Sepultures' avec detail des frais, Francs  323, A/ egistro alfabetico delle tumulazioni nel Cimitero di Pinti: Zileri/ Margherita/ Roberto Edmondo/ / Firenze/ 14 Febbraio/ 1872/ Anni 49/ 1160/ See Ann Susanna (Lloyd) Horner/ James Dennis, Isaac Lumley, Massiliano Zileri associated with Parma.  Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.


A4E/ A70/ 395/ GIULIA BIANCA BAKER BETTINI/ ITALIA/ GIULIA BIANCA BAKER BETTINI/ NATA AL 21 OTTOBRE 1848/ ALLA BREVE E DOLOROSA/ TUA VITA/ ALL'AMARA SCONFORTO/ DE TUOI GENITORI/ CESARE E MARIA/ DOLENTE ME MORTA/ O DILETTA/ IL 17 DECEMBRE 1848/ 395/

Questa bambina di due anni ha un fratello,
A62/ GOFFREDO BETTINI, che le sopravvive ma muore troppo giovane, a soli 20 anni. I genitori, probabilmente, morirono dopo il 1877, quando il Cimitero venne chiuso, oppure vennero riesumati alla chiusura. Non abbiamo notizie nei registri. Questi è la famiglia Bettini, fra i quali Cesare, loro padre, e Mary Baker, loro madre, con una sorella, Elisa Bettini, ora sepolta al Cimitero degli Allori.

CESARE BETTINI IGN


IGN // 0 2PPsSF II 16u
ELISA BETTINI I FIRENZE CESARE BAKER MARIA RIF 26/01/1910 62 2PPsSH V 21s
IDA BETTINI I FIRENZE ANTONIO

10/04/1963 50 2PPsSY III 23s
BRUNO BETTINI I FIRENZE

MET 14/12/1912 18 Ossario Comune

Ida e Bruno forse non sono imparentati con questa famiglia. Mentre la madre Maria è sepolta con il suo nome da nubile, tipico della cultura italiana.
Maria e Cesare sono sepolti insieme ma Ida e Bruno e l'altra figlia Elisa si trovano da un'altra parte.



Colonna. Marmista: Bazzanti? Sec. XIX, post 12/1848. Colonne spezzate in marmo bianco poste su basamento in pietra serena. Possibile intervento di pulitura. [M: A: 114; Circum; 79; L/P: 34; P.s.: A: 26; L/ P: 36.] Iscrizione sepolcrale in lettere capitali e numeri arabi: GIULIA BIANCA BAKER BETTINI/ NATA AL 21 OTTOBRE 1848/ ALLA BREVE E DOLOROSA/ TUA VITA/ ALL'AMARA SCONFORTO/ DE TUOI GENITORI/ CESARE E MARIA/ DOLENTE ME MORTA/ O DILETTA/ IL 17 DECEMBRE 1848/ 395/Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts: Julie Blanche Bettini, Florence, agée de 2 mois, fille de César Bettini, et de Dame Marie Elise, née Baker/ Registro alfabetico delle persone tumulate nel Cimitero di Pinti: 121. Bettini/ Giulia Bianca/ [Cesare] / Italia/ Firenze/ 17 Dicembre/ 1848/ Mesi 2/ 395.
Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.

A4E/ A71/ 335/ JOHN WILLIAMS/
INGHILTERRA/ JOHN WILLIAMS DI EXETER

Il monumento mostra un'iscrizione stringata, come nei registri. Generalmente la colonna spezzata indica una morte prematura ma egli aveva  69 anni.



Colonna spezzata. 
Marmista ignoto. Sec. XIX, post 11/1868. Ambito toscano. Colonna spezzata in marmo, marmo sporco. Possibile intervento di pulitura. [M: A: 128.5; circum: 97; P/L: 62; P.s.: A: 16; L/P: 68.] Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali:
JOHN WILLIAMS OF EXETER/ Records, Guildhall Library, London: GL 23774 N° 95 Burial 24-04 Rev Robbins (E101)/ Registro alfabetico delle tumulazioni nel Cimitero di Pinti: Williams of Exeter/ Giovanni/ / Inghilterra/ Firenze/ 23 Aprile/ 1846/ Anni 69/ 335/ N&Q 112. John Williams, of Exeter. No date.
Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present..


A4E/ A72/ 196/ REBECCA ANN (GRIFFIN) BROOM/
INGHILTERRA/ P. BAZZANTI.F./ ALLA MEMORIA DI REBECCA BROOM, VEDOVA  DI HERBERT BROOM ESQ. DELLA CONTEA DI WORCESTESHIRE CHE MORI' A FIRENZE IL 2 APR., 1840 ALL'ETA' DI 57 ANNI. FU ERETTO QUESTO MONUMENTO DAI FIGLI AFFEZIONATI.

Nel 1851, all'età di 27 anni, Ann Griffin sposò Herbert Broom, di anni 40, a Kidderminster
http://kidcivicsoc.org.uk/Downloads/elderfieldhouse_hkp460.pdf mostra la casa di Rebecca Broom a Kidderminster, comprata nel 1818. La tomba fu eretta dai loro figli.



Colonna con urna.
Scultore: Pietro Bazzanti, Firma: P. BAZZANTI.F. Sec. XIX, post 2/1840. Possibile intervento di pulitura. [M: A: 159; circum: 122; L7P. 53, P.s. A:.12; L/P: 58.] Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali e numeri arabi, incisa: [Firma]:
P. BAZZANTI.F. TO THE MEMORY OF REBECCA BROOM/ WIDOW OF HERBERT BROOM ESQ/ OF THE COUNTY OF WORCESTERSHIRE/ WHO DIED AT FLORENCE/ APRIL THE 2 1840 AGED 57/ THIS MONUMENT IS RAISED BY HER AFFECTIONATE CHILDREN/ Marriage: New Monthly Magazine/ Records, Guildhall Library, London: GL 23774 N° 5: of Kidderminster, Burial 04-04, Rev. Tennant (F49)/ Registro alfabetico delle persone tumulate nel Cimitero di Pinti: Broom [later, in pencil '?']/ Rebecca/ / Inghilterra/ Firenze/ 2 Aprile/ 1840/ Anni 57/ 196. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827- 2009.


A5D/ A73/ 546/ JAMES SHIELDS/ SCOZIA/ JAMES SHIELDS / DI PENRITH. . . /

James Shields da Penrith, Scozia. Sposò Eliza Fisher al Legation, Direttore delle merci alla ferrovia Pistoia-Prato. Imparentato con B91/ FANNY (FISHER) BONNIN, B66/ HENRY GOUSSE BONNIN. 



Lastra. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 7/1854. Ambito toscano. Lastra in marmo in frammenti. Intervento di pulitura presso il CNR, 'Nello Carrara'. [M: A: 17; L: 75; P: 140.5; P.s.: A: 2.5; L: 63.5; P: 123.5.] Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali: JAMES SHIELDS / OF PENRITH. . . / Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts: vingcinquieme jour du mois de Juillet, Jean Sheilds, d'Ecosse/ I: 1852-1859 'Registre des Sèpultures avec detail des frais', Paoli 263/ Q 142: 140 Paoli/ Records, Guildhall Library, London: GL23777/1 N° 205 Burial 27/07 Rev Gilbert, from Penrith; Marriage G23774 N° 100+170/6 02/02/52 James Shields to Eliza Fisher at HBM (Scarlett) groom goods manager on Pistoia/Prato railroad, bride place Casa Scarlett, Rev O'Neill/ Registro alfabetico delle tumulazioni nel Cimitero di Pinti: Shields/ Giacomo/ / Inghilterra/ Firenze/ 21 Luglio/ 1854/ Anni 48/ 546/ Webbs note relation to Wingfield, Bonnin/ N&Q 114. James Shields, of Penrith, b. 21 March 1806, ob. 21 July 1854. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.


A5E/ A74/ 206/
ELIZAVETA PAVLOVNA FROLOVA NATA GALACHOVA/ RUSSIA/

Nata a San Pietroburgo, figlia del Consigliere di Stato, Paul Galachov, sposato con Frolov. Muore a Firenze. La sua tomba, con un'iscrizione in cirillico, si trova accanto a quella di Sarah Elisabeth Gough.



 Lastra. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 9/1840. Ambito toscano. Lastra in marmo scolpita con croce e cuore, marmo molto sporco. Possibile intervento di pulitura. [M: A: 60; L: 130; P: 62.5; P.s.: erosa.] Iscrizione sepolcrale incisa in russo in lettere cirilliche: Frolova, nata Galachova, Elizaveta Pavlovna/ 1828-1844 Registre des morts:  

129 rédaction Elisabeth de Froloff, fille de feu le Conseiller
plus exacte    d'Etat Paul de Galahoff de St Petersbourg et de Barbe
                    née de Wasilieff sa femme - -
                    née à St Petersbourg le 23 Décembre 1799/4 Janvier 1800
                    est morte à Florence le 5 7bre 1840, nouveau style, et a
                    été enseveli à Florence le 6 du même mois dans le cimetière de
                    l'Eglise évangelique de Florence
                                                                             M. Droin~

Talalay: San Pietroburgo 4.1.1800-Firenze 5.9(24.8)1844/ 'andata sposa il 7.11 (26.10),1836, MKF], N° 206, RCRegistro alfabetico delle persone tumulate nel Cimitero di Pinti: Froloff o Troloff/ Elisa/ / Russia/ Firenze. 4 Settembre/ 1840/ Anni 40/ 206. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.
Фролова, урожд. Галахова, Елизавета Павловна, С.-Петербург 4.1.1800 — Флоренция 5.9(24.8).1844, № 206, F5E.



A5G/ A75/ 436/
FIORINO PULT/
SVIZZERA/

His family is from the Grigione in Switzerland.
From the Rumantsch-speaking part of Switzerland the Pult family had a cafe in Florence. He is the third generation with this name, for which see:

C50/ FIORINO PULT/ SVIZZERA/ Piramide. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 3/1832. Ambito toscano. Piramide di marmo su basamento di pietra serena erosa. [M: A: 93; L/P: 62; P.s.: A: 65; L/P: 87.5.] Iscrizione sepolcrale incisa in lettere capitali e numeri arabi: A FIORINO DI FIORINO PULT/ DE SENT/ MORTO IN FIRENZE IL 4 MARZO 1832/ NELL'ETA DI ANNI 27/ GLI EREDI P./ N. 58/ See N° 60 1828-1844/ Registro alfabetico delle tumulazione nel Cimitero di Pinti: Pult/ Fiorino/ [Fiorino] / Svizzera/ Firenze/ 4 Marzo/ 1832/ Anni 27/ 58. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-. 2009.

Sua madre è Domenica Peer, un nome che si trova anche altrove indicando matrimoni fra consanguinei

F126/DOMENICA PEER STALVIES/ SVIZZERA/ Urna su colonna. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 7/1871. Ambito toscano. Urna e colonna quadratra sopra basamento di pietra serena, pietra serena erosa.  Intervento di pulitura, Daniel-Claudiu Dumitrescu, 2012. [M: A: 104; L: 41; P: 41; P.s. A: 58; L: 60.5;  P: 60.5; R: A: L: P: ] Iscrizione sepolcrale incisa in lettere capitali e numeri arabi: COSA BELLA E MORTAL PASSA E NON DURA/ QUI/ INSIEME A DUE SUE FIGLIE RIPOSA/ DOMENICA P. STALVIES NATA PEER/ NATA IN SINS SVIZZERA IL 12 GENNAIO 1843/ MORTA IN FIRENZE IL 12 LUGLIO 1871/ L'AFFLITTO CONSORTE E PADRE/ QUESTA MEMORIA POSA/ Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts: Mengia Stalvies, née Peer, Sent (Grisons), fille de Nicola Peer, et de Barbera, née Pult/ Registro alfabetico delle tumulazione nel Cimitero di Pinti: Stalvies nata Peer/ Domenica/ Niccola/ Svizzera/ Firenze/ 12 Luglio/ 1871/ Anni 28/ 1137/ Con lei sepolti: LETA STALVIES/ SVIZZERA Leta Stalvies, 21 Febbraio 1870, Giorni 2; PLACIDO STALVIES/ SVIZZERA, Placido Stalvies, 19 Luglio 1871, 9 giorni. Belle Arti scheda, 1993-1997, 45.



Lastra.
Marmista ignoto. Sec. XIX, post 6/1851. Ambito toscano. Lastra in marmo posta su basamento in pietra serena. Possibile intervento di pulitura. [M: A: 2; L: 146.2; P: 70.5; P.s.: A: 16.5; L: 166; P: 80.] Iscrizione in lettere romane in italiano: FIORINO PULT . . ./ Florino Pult, Sens, dans le canton des Grisons, en Suisse, agée de 17 ans, fils de Jean Antoine Pult et de Domenica, née Peer/
Pult/ Fiorino/ / Svizzera/ Firenze/ 10 Agosto/ 1850/ Anni 15/ 436.



A5G/ A76/ 453
/ GIACOMO PEER/ SVIZZERA/ GIACOMO DI NICOLA PEER . . .

Il Cimitero conta numerosi membri di questa famiglia, di una zona della Svizzera di lingua romancio. Vedi A102/ DOMENICO PULT; D134/ GIOVANNI PULT; D43/ JACQUES/GIACOMO PULT, F58, GIACOMO PEER, F126/DOMENICA PEER STALVIES.
 

Lastra. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 6/1851. Ambito toscano. Lastra in marmo posta su basamento in pietra serena. Possibile intervento di pulitura. [M: A: 2; L: 146.2; P: 70.5; P.s.: A: 16.5; L: 166; P: 80.] Iscrizione in lettere romane in italiano: GIACOMO DI NICOLA PEER . . ./ Registro alfabetico delle tumulazioni nel Cimitero di Pinti: Pult/ Giacomo/ / Svizzera/ Firenze/ 3 Giugno/ 1851/ Anni 60/ 457. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.


A5G/ A77/ 684
MAJOR MICHELANGELO GALEAZZI/ ITALIA/INGHILTERRA/
MAGGIORE MICHELANGELO GALEAZZI/ITALIA/INGHILTERRA/SACRO ALLA MEMORIA DEL MAGGIORE MICHELANGELO GALEAZZI. LASCIO' QUESTA VITA IL 4 NOV. 1859, ALL'ETA' DI 77 ANNI E 8 MESI. LA SUA FEDE ORA IN GESU', EGLI LA VERITA' E LA VITA...E L'INVITO BENEDETTO...PREZIOSO PER LUI. VENITE TUTTI A ME, TUTTO IL PARADISO,  E VERSERO' IL VINO. QUESTO MONUMENTO ERETTO DALLA VEDOVA, SIMBOLO DELL'AFFETTO PER LUI, LA CUI MOGLIE...COMPAGNA IN OGNI MOMENTO....DISPIACERE DURANTE UN'UNIONE DI 33 ANNI...A TE QUESTE PAROLE.

Gli archivi riportano che Michelangelo Galeazzi è inglese, la moglie è, la due volte vedova, Grace Pennyfather, vedi anche
(A86/ CATHERINE (PENNEFATHER) SAVILE & HENRY SAVILE, A85/ ELEANOR MARY MOORE). Il sarcofago, ordinato dalla moglie, è piccolo e bellissimo. Fu eseguito da Paolo Bazzanti. Recentemente è stato restaurato da Gheorghe Petache e Daniel-Claudiu Dumitrescu. Si trova in uno spazio aperto con tromboncini piantati da Margherita Petache, in basso nel Settore A.



Sarcofago. Scultore, Francesco Mattei. Sec. XIX, post 11/1859. Sarcofago in marmo bianco posto su basamento, scolpito con motivi vari, recinto con colonnini, 2/4 spezzate. [M: A: 69; L: 125.5; P: 66; P.s.: A: 140; L: 70; P: 29; RP.s.: 2/4 colonne rotte.] Intervento di pulitura, Alberto Casciani/ Daniel-Claudiu Dumitrescu, 5/2010. Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali e numeri arabi, incisa: SACRED TO THE MEMORY OF MAJOR MICHELANGELO GALEAZZI/ WHO DEPAR/TED THIS LIFE ON THE 4 NOV 1859/ AETAT 77 YEARS AND 8 MONTHS/ HIS TRUST WAS IN JESUS HE . . . THE TRUTH AND THE LIFE . . . 7.XIV [John 14.6]. . . AND THE BLESSED INVITATION . . . PRECIOUS TO HIM, COME UNTO ME ALL HEAVEN AND I WILL WINE/ POUREST/ MATTHEW XI. V.28/ THIS MONUMENT WAS ERECTED BY HIS WIDOW TOKEN OF HER AFFECTION TO HIM WHOSE WIFE SHE . . ./ ENDERED COMPANION IN EVERY SCENE OF . . . / AND SORROW DURING A UNION OF 33 YEARS . . . BE TO THESE WORDS . . . / Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts: Michel-Ange Galeazzi, Angleterre/ II: 1859-1865 'Registre des Sepultures avec detail des frais, Paoli 785, Bazzanti, Paoli 64/ Q 379: 520 Paoli/ Records, Guildhall Library, London: GL23777/1 N° 273, Burial 07/11, Age 78, Rev O'Neill, 'paralysis'/  Obituary, Times, Morning Post/ Registro alfabetico delle persone tumulate nel Cimitero di Pinti: Galeazzi/ Magg: Michel Angelo/ / Inghilterra/ Firenze/ 4 Novembre/ 1859/ Anni 79/ 684/ Married, Grace Pennefather, widow, 1826, step-daughter, Catherine Pennefather m. Henry Savile, 1840/ N&Q 115. Major Michaelangelo Galeazzi, ob 4 Nov 1859, a. 77. Erected by his widow. 1993-1997, Belle Arti scheda. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.

A5G/ A78/ NON IDENTIFICATA Lastra in marmo, marmo eroso, basamento in pietra. Marmista ignoto. Sec. XIX. Ambito toscano. Possibile intervento di consolidamento. [P.s.: 21; L: 72.5; P: 138.] Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.




A5G/ A79/ 1024
/ MARIE PETROVNA KOCHANOWSKAJA/ POLONIA/ MARIE KOCHANOWSKI/ NEE A KICHENEFF/ DECEDE A FLORENCE/ LE 5 NOVEMBRE 1868/

Mikhail Talalay: nata in Polonia. La sorella Alexandra è sepolta nel Cimitero Greco-Ortodosso a Livorno.



Cippo.
Marmista ignoto. Sec. XIX, post 11/1868. Ambito toscano. Intervento di restauro I.F. Possibile intervento di pulitura. [M: A: 100; L: 54; P; 17.5; P.s.: A: 27; L: 64.5; P: 28.] Iscrizione sepolcrale in francese in lettere capitali e numeri arabi, incisa: MARIE KOCHANOWSKI/ NEE A KICHENEFF/ DECEDE A FLORENCE/ LE 5 NOVEMBRE 1868/ Marie Kokanowsky, Russie, fille de Pierre Kokanowsky/ Kochanovskaja Marija Petrovna, Kisinev/ III: 1865-1870 'Registre des Sepultures' avec detail des frais; Francs 169/ Talalay: N° 1024, RC; 'la tomba della sorella Alessandra si trova nel Cimitero greco ortodosso di Livorno' ; Bibl.: M. Talalay, A.M. Canepa, 'I sepolcri dei russi a Livorno', in Nuovi Studi Livornese, II (1994); Informazioni in cirillico / Registro alfabetico delle persone tumulate nel Cimitero di Pinti: Kokanowsky/ Maria/ Pietro/ Russia/ Firenze/ 5 Novembre/ 1868/ Anni 38/ 1024/ °=Gene and Ray Bogucki. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.


A4-5H-I/ A80/ 1007/
MARY DUVALL/ 
INGHILTERRA/

Trentasettenne e nubile è la domestica di Charles Crosbie, (
A20) a Villa Torrigiani. Crosbie le ha dato un funerale di prima classe e un necrologio nel Times. Fra queste tombe vediamo il grande affetto che si trovava fra datori di lavoro e i loro domestici. Vedi CHARLES CROSBIE, A20 a MARY DUVALL, A80; gli amici del WILLIAM READER, A23 a HENRY AUSTIN, E34; FRANCES (MILTON) TROLLOPE, B80, THEODOSIA (GARROW) TROLLOPE, B85, e HARRIET THEODOSIA FISHER (GARROW), C77, a ELIZABETH SHINNER, C71; ISABELLA BOUILLON LANZONI, D29, to ANNA ROFFY, C61SIR WILLIAM HENRY SEWELL, E58, a JAMES BANSFIELD, E59; Prince Demidoff a GEORGE FREDERIC WAIHINGER, E64; Rosina Buonarotti Simoni a MARY ANNE SALISBURY, F2.




Lastra. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 2/1868. Ambito toscano. Lastra in marmo bianco posta su basamento in pietra serena, marmo sporco.
Possibile intervento di pulitura. [ Lastra. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 2/1868. Ambito toscano. Lastra in marmo bianco posta su basamento in pietra serena, marmo sporco. Possibile intervento di pulitura. [M: A: 2; L: 69.7; P: 132; P.s.: A: 16; L: 84.2; P: 148.] 
Maria Duwall, l'Angleterre, fille de George Duwall/ III: 1865-1870 'Registre des Sepultures' avec detail des frais; Francs 390/ Records, Guildhall Library, London: GL23777/1 N° 395, Burial 17/02, Age 37, Rev Pendleton/ Obituary, Times, Villino Torrigiani, for 22 years the faithful and valued servant of Charles Crosbie, Esq, of Northlands, Chichester/ Registro alfabetico delle persone tumulate nel Cimitero di Pinti: Duvall/ Maria/ Giorgio/ Inghilterra/ 14 Febbraio/ 1868/ Anni 35/ 1007/ N&Q 116. Mary Ann Duval, for 22 years friend and faithful servant of Charles and Mary Theresa Crosbie, of Northlands, Sussex, ob. 14 Feb., 1868, at 37. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.


A5I/ A81/ 1029/ JOANNA HORNER ZILERI/ ITALIA/ SACRO ALLA MEMORIA DELLA NOSTRA FLORENTINE LILY, JOANNA HORNER ZILERI,FIGLIA DI MASSIMILIANO E MARGARET ZILERI.

Alyson Price: Questa ragazzina la cui fotografia, di Longworth Powers, si trova nel Diario di Susan Horner, fa  parte della famiglia Horner/Zileri. Morì in Inghilterra e fu sepolta nel Cimitero di Norwood. Successivamente, sia la lastra tombale sia i suoi resti furono portati a Firenze e risepolti al Cimitero degli Inglesi. Il padre è italiano e la madre inglese. La tomba della madre si trova nelle vicinanze
(A69/ MARGARET (EDMOND) ZILERI) insieme a (A15/ ANNE SUSANNA (LLOYD) HORNER)

  


Cippo.
Marmista inglese. Sec. XIX, post 8/1868. Ambito, Norwood, Londra. Traslata (+ pietra tombale) dal Cimitero Norwood di Londra. Cippo, recinto in ferro. Possibile intervento di restauro, lettere in piombo mancanti. [M: A: 114; L: 61; P: 72; RP.s.F.: A: 63; L: 89; P: 208.] Iscrizione sepolcrale incisa in inglese in lettere capitali e numeri arabi: SACRED/ TO/ THE MEMORY OF OUR/ FLORENTINE LILY/ JOANNA HORNER ZILERI/ DAUGHTER OF MASSIMILIANO AND MARGARET ZILERI/ 1861/ 1867/ Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts: Joanna Horner Zileri, Parme, Italie, fille de Maximilien Zileri et de Marguerite, née Edmond/ III: 1865-1870 'Registre des Sepultures' avec detail des frais; Francs 220/ Registro alfabetico delle tumulazioni nel Cimitero di Pinti: Zileri Horner/ Giovanna/ Massimiliano/ Italia/ Norwood/ 25 Agosto/ 1868/ / 1029/ N&Q 1201. Joanna Horner Zileri, d. of Massimiliano and Margaret Zileri, b. 15 Dec 1861, ob. at Norwood 25 Aug, 1867/ James Dennis, Isaac Lumley, Massiliano Zileri associated with Parma. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.


A6H/ A82/ 1055/ HENRY JAMES SCOTT BANKES/ INGHILTERRA/ SACRO ALLA MEMORIA DI HENRY JAMES SCOTT BANKES. MORI' A VIAREGGIO IL 10 LUG. 1869 ALL'ETA' DI 21 ANNI.

Anche il padre è sepolto in questo settore (
A94/ HENRY BROOKS BANKES) mentre le femmine della famiglia si trovano nel settore F (F124/ AMELIA (WATSON) BANKES, F125/ ESTHER SUSAN AMELIA BANKES) collegati a Calcutta.





Lastra. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 7/1869. Ambito toscano. Lastra in marmo, marmo sporco. Possibile intervento di pulitura. [M: A: 1.5; L: 60.3; P; 130; P.s.: A: 22.5; L: 73; P: 144.] Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali e numeri arabi, incisa: SACRED TO THE MEMORY OF/ HENRI YAMES SCOIFT BANHES [sic]/ DIED AT VIAREGGIO/ YULI [sic] 10 1869/ AGED 21 YEARS/ Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts: Henri Bankes, l'Angleterre/ III: 1865-1870 'Registre des Sepultures' avec detail des frais; Francs 301/ Records, Guildhall Library, London: GL 23777/1 N° 409, Rev. Tottenham/ Registro alfabetico delle tumulazioni nel Cimitero di Pinti: 68. Bankes/ Enrico/ / Inghilterra/ Seravazza [Viareggio on tomb]/ 10 Luglio/ 1869/ Anni 21/ 1055/ N&Q 121. Henri Yames Sciott Bankes, ob. at Viareggio, 10 July 1869, a.21/ Webbs: Marriage of parents, Burial of sibling, see Amelia (Watson) Bankes, Settore F.  Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.


A6H/ A83/ 1036/ ISABELLA (ROBINSON) FALCONER/ INGHILTERRA/ ISABELLA MOGLIE DI WILLIAM FALCONIERI, RETTORE DI MARLEY HERTS. MORI' A SANT'ALESSIO, PISTOIA, IL 7 FEB. 1869.

William Falconer, conosciuto come il traduttore del Geography of Strabo, era Rettore di Bushey dal 1839 fino alla sua morte nel 1885. I registri d’archivio sono sbagliati in quanto danno la Falconer col suo nome da ragazza mentre, il suo nome da sposata è Robinson. La pietra tombale porta il nome del marito nella forma italiana piuttosto che in quella inglese. Morì a Pistoia.




Croce orizzontale. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 2/1869. Croce orizzontale in marmo, marmo sporco dai licheni.  [M: A:  ; L:  ; P:  ; P.s.: A: ; L: ; P: ; RP.s.F: A: ; L: ; P:  ] Iscrizione speolcrale in lettere capitali e numeri arabi: ISABELLA WIFE OF WILLIAM FALCONIERI, RECTOR OF MARLEY, HERTS// DIED AT SANT'ALESSIO, PISTOIA FEBRUARY 7 1869/ Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts: Isabelle Robinson, née Falconer, l'Angleterre/ III: 1865-1870 'Registre des Sepultures' avec detail des frais; Francs 544/ GL2377/1 N° 403, Burial 10/02 Age 59, Rev Tottenham, Villa Falconi, nr Pistoia/ Registro alfabetico delle tumulazioni nel Cimitero di Pinti: Falconer nei Robinson/ Isabella/ / Inghilterra/ Pistoia/ 7 Febbraio/ 1869/ / 1036/ N&Q 123. Isabella, w. of Rev William Falconieri, Rector of Bushey, Herts, ob. 7 Feb, 1869/ CNR, ricerca sui licheni, 2013. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present. 

A5-6G/ A84/ NON IDENTIFICATA Basamento in pietra. Marmista ignoto. Sec. XIX. Ambito toscano. Colonne e ferro ora mancante.[P.s.: A: 34; L: 74.5; P: 140.5; RP.s.: A: 64; L: 100; P: 200.] Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.




A5-6G/ A85/ 308/
ELEANOR MARY MOORE/ IRLANDA/ SACRO ALLA MEMORIA DI ELEANOR MARY MOORE, SECONDA FIGLIA DI STEPHEN CHARLES MOORE DI BARNE NELLA CONTEA DI TIPPERARY, IRLANDA E DI...LASCIO' QUESTA VITA IL 23 MAG. 1845 ALL'ETA' DI SEI ANNI. NON PIANGETE, NON E' MORTA, DORME.

JL Maquay, Diari: 24.05.1845 “Moore ha perso la sua bambina ieri sera alle 11.00, 25.05.1845. Soltanto io e il padre eravamo presenti al funerale.” I Conti di Mount Cashell sono discendenti del patriarca più grande Stephen, i Moore di Barne discendono, invece dal più giovane dei due figli di Richard Moore. Nel 1833 Stephen Charles Moore di Barne sposò Anna, la figlia più grande del Col. Kingsmill Pennefather, avevano tre figli maschi e tre figlie femmine. Al tempo della Valuation di Griffith le proprietà terriere dei Moore si trovavano, più che altro, nelle parrocchie di Inishlounaght e Newchapel, Baronia di Iffa e Offa Est. Negli anni '70 dell'ottocento Stephen Moore possedeva 1,813 acri nella Contea di Tipperary e 167 acri nella Contea di Cork. Vedi
A86/ CATHERINE (PENNEFATHER) SAVILE & IL FIGLIO HENRY SAVILE/ zia e cugina che muoiano nell'arco di due anni.




Lastra. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 5/1845. Ambito toscano. Lastra in marmo. Possibile intervento di pulitura. [M: A: 2; L: 64; P: 124.2; P.s.: A: 21;L: 53; P: 113; RP.s.F: A: 60; L: 68; P: 182.] Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali e numeri arabi, incisa: SACRED TO THE MEMORY OF/ ELEANOR MARY MOORE/ SECOND DAUGHTER OF/ STEPHEN CHARLES MOORE ESQUIRE/ OF BARNE IN THE COUNTY OF TIPPERARY IRELAND AND OF . . . WHO DEPARTED/ THIS LIFE MAY 23 1845 AGED SIX YEARS/ WEEP NOT SHE IS NOT DEAD BUT SLEEPETH [Matt. 9.24; Mark 5.39; Luke 8.52]/ Records, Guildhall Library, London: GL 23774 N° 78: d of Stephen C. Moore, died 23-05, Burial 25-05, Rev Robbins (E101)/ Registro alfabetico delle tumulazioni nel Cimitero di Pinti: Moore/ Eleonora/ / Inghilterra/ Firenze/ 21 Maggio/ 1845/ / 308/ Maquay Diaries: 24 May 1845; 25 May/ N&Q 123. Eleanor Mary, d. of Humph. Charles Moore, of _____. in the co, of Tipperary, ob. 23 May 1845, a. (17?)/Webbs note related families, Pennefather, Savile, sibling baptism. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.


A6F/ A86/ 256
/ CATHERINE (PENNEFATHER) SAVILE & IL FIGLIO HENRY SAVILE/ IRLANDA/ SACRO ALLA MEMORIA DI CATHERINE, MOGLIE DEL HON. HENRY ALEXANDER SAVILE CHE LASCIO' QUESTA VITA IL PRIMO GIORNO DI GENNAIO 1843, ALL'ETA' DI 24 ANNI E DI HENRY, SUO SECONDO GENITO, ALL'ETA' DI TRE SETTIMANE/N.256

JL Maquay, Diari: 07.08.1840. “Kate Pennefather sta per sposarsi con il Sig. Savile”.  Maquay crede che sia una decisione precipitosa.  18.05.1842. “Savile è stato arrestato”. Maquay lo visita in prigione. 01.06.1842. “Oggi Savile è stato rilasciato”. 371/1843 “La Sig.ra Savile è morta domenica, visto Savile oggi, è molto addolorato. Il funerale 04.01.1843. “Savile stava a malapena in piedi e fu sorretto da Lord Pellingham (Pollington) e il Col. Lindsay”. Il figlio sopravvissuto è “William Savile, Sottotenete per la Contea di Cardigan, che fu  Capitano nel Nono Reggimento dei Lancieri di Sua Maestà. Nato l'8 ottobre, 1841, unico figlio superstite di Henry Alexander Savile, conosciuto come L'Onorabile Henry Alexander Savile, secondo figlio dell' Hon.  Terzo Conte di Mexborough e la moglie Catherine, terza figlia femmina di Kingsmill Pennefather di New Park nella Contea di Tipperary”. The Webbs aggiunge: Il problema di Savile era semplicemente una stravaganza irragionevole e  quindi debiti. Fu arrestato a causa di un'accusa da parte di
B122/ SAMUEL LOWE, il ben conosciuto negoziante. Il primo giugno, poco dopo il suo arresto, Savile deve essere tornato in Gran Bretagna perché il 26 luglio The Freeman's Journal, un giornale irlandese, riportava un processo tenuto alla Corte dei Debitori Insolventi, come segue: “L'unico processo di interesse era quello del Hon. Henry Alexander Savile, un figlio di Lord Mexboro', un aristocratico inglese. L'insolvente era accusato da numerosi creditori, per di più stranieri. L'ammontare dei debiti era oltre 9,300l, 1782L, in cambio del  quale l'accusato dichiarava di non aver avuto niente. Sembra che l'insolvente avesse una Commissione nei Decimi Hussars che, successivamente, nel 1834, vendette. Dopo di che prese residenza all'estero sul Continente, dove incontrò la Sig.na Pennefather, una Signorina irlandese, e si sposarono nell'agosto dell'anno scorso. Era venuto in questo paese nel maggio per interessarsi a delle  proprietà  di famiglia quando venne arrestato da uno dei suoi creditori inglesi. Disse che si era sposato nell'agosto a Firenze in Italia. Ci fu un pagamento a saldo fatto dalla moglie che naturalmente fu al suo  profitto. Il prete che li sposò fu testimone del pagamento. Il Capitano. Pakenham e altri gentiluomini dell'Ambasciata inglese furono presenti al matrimonio. Il pagamento fu redatto dal Sig. Pakenham e saldato prima del matrimonio. Suo padre, Lord Mexborough, aveva sei figli maschi, da quando Henry entrò nell'esercito nel 1827 gli dava circa 400l l'anno. Comprò una grande quantità di gioielli e degli orologi d'oro. Fra questi gioielli  c'era un orologio rettangolare molto costoso che egli regalò a una donna di piacere, il nome della quale non conosceva. Altri oggetti costosi, altri debiti e altre difficoltà. Sulla via di casa fece debiti a Bruxelles ma, siccome il padre aveva approvato il suo matrimonio, pensava che questi debiti, insieme ad altri, sarebbero stati pagati. Ebbe 500l dal Sig. Pakenham con i quali comprò una carrozza per 180l che, al presente, era in pegno da un uomo a Bruxelles al quale doveva 50l. Il 26 maggio fu arrestato mentre viaggiava sulla nave che faceva rotta da Dublino all'Inghilterra. Aveva una carrozza a bordo ma apparteneva a un certo Sig. Beaumont di Londra. A Malta fece un debito con un banchiere di 200l e non pagò mai la somma. Possedeva un altro costoso baule, lasciato in pegno a Firenze; era un baule straniero e non poteva essere portato in Inghilterra. Non possiede niente tranne qualche gioiellino della moglie, tuttavia ha molte aspettative. La moglie, Miss Pennefather, non possedeva denaro, neanche lui quando si sposò, ma godeva di un lascito annuale di circa 200l, da delle proprietà in Tipperary, vicino a Fetlerea.  Henry vendette la sua Commissione negli 210° Hussars, scialacquò il denaro spendendo più di 1,000l all'anno, nonostante il fatto che il padre gli concedesse soltanto circa 400l. Nel corso della discussione risultava che non aveva mai contratto debiti con l'inganno e che alcuni dei suoi creditori appartenevano alla “cricca” che sfruttava giovani  uomini stravaganti.  Il 10 luglio 1841 a Firenze, una lettera fu mostrata da J.A. Bridgnorth e Figlio, per conto di un creditore straniero: “Siccome non intendiamo ne vogliamo fare opposizione al rilascio del detto H.A. Savile, anche se siamo creditori per i suoi debiti non pagati e protestati, non faremo accuse perché conosciamo il carattere onorabile del detto gentiluomo che, senza dubbio, lo dimostrerà appena possibile. Non solo a noi ma a tutti quelli che lo conoscono”. Il giudizio viene mandato al giorno seguente ma non viene pubblicato.”   Il fatto che Savile fosse il figlio di Lord  Mexborough ci rivela chi era Lord Pollington – il figlio maggiore. Catherine morì alla nascita del figlio che la seguì poco dopo. Vedi A85/ ELEANOR MARY MOORE, sua nipote.




Cippo. Scultore Pietro Bazzanti, Firma:
P.BAZZANTI.F. Sec. XIX, post 12/1842. Ambito toscano. Cippo in marmo, marmo sporco, recinto con colonne doriche scanalate. Possibile intervento di pulitura. [M: A: 132; circum: 71.5; L: 43.5; P: 43; P.s.: A: 29.7; L: 73; P: 73.2 ; RP.s.F: A: 56; L: 121; P: 182.] Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali e numeri arabi, incisa: SACRED TO THE MEMORY OF/ CATHERINE/ WIFE OF THE HON.BLE HENRY ALEXANDER SAVILE/ WHO DEPARTED THIS LIFE ON THE/ FIRST DAY OF JANUARY 1843/ AGED 24 YEARS/ AND OF HENRY/ SECOND SON OF THE ABOVE/ AGED 3 WEEKS/ N. 256/ Records, Guildhall Library, London: GL 23774 N° 42:, N° 43, born in Ireland 09-01-19, died 01-01, burial 04-01 (thus 23, not 26), 'consumption, premature birth'; Henry, born 31-12-42, died 24-01, burial 26-01/ Baptism of Henry GL23774 N° 38 31/12/42 father Hon Henry of Yorkshire mother Catherine who died in childbirth the same day, Rev Irving; Marriage GL23774 N° 9 17/08/40 Hon Henry Alexander Savile to Catherine Pennefather at HBM (Fox) groom 2nd son of Earl of Mexborough, bride daughter late Col Kingsmill Pennefather, Rev Tennant (F49)/ Maquay Diaries: 1840 7 Aug; 1842 18 May; 1842 1 Jun; 1843 3 Jan; 4 Jan/ Obituary, The Standard, Leeds Mercury, Freeman's Journal/ Registro alfabetico delle tumulazioni nel Cimitero di Pinti: Savile/ Caterina/ / Inghilterra/ Firenze/ 31 Dicembre/ 1842/ Anni 26/ 256/ N&Q 124. Catherine, w. of Hon. Henry Alex. Savile, ob. 31 Dec 1842, a. 25. Henry, 2nd s. of above, ob. at 3 weeks/ Burke's Peerage entry/ Webbs note Pennefather, Galeazzi relations. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.

A6F/ A87/ 338/ PIERRE DE LARS/ OLANDA/

Una vedova irlandese la cui figlia, Clotilda (Swinney) Sisted, fece un matrimonio vantaggioso. Vedi
A98/ELISA MARIA (SISTED) WOOD e la figlia, anche lei di nome Clotilde.



Lastra.
Marmista ignoto. Sec. XIX, post 11/1868. Ambito toscano. Lastra spezzata, marmo sporco. Possibile  intervento di consolidamento e pulitura.  [M: A: 2; L: 61; P: 61.]
Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts: Pierre de Lars, La Haye en Hollande, domestique Registro alfabetico delle persone tumulate nel Cimitero di Pinti: Lars de la Haye/ Pietro/ / Olanda/ Firenze/ 6 Giugno/ 1846/ Anni 83/ 338. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.

A6F/ A88/ 229/ CATHERINE SWINNEY/ IRLANDA/ IN MEMORIA DI CATHERINE SWINNEY, VEDOVA DI BEADEY SWINNY DI KILDARE ….DUBLINO....CHE RISPETTATA....LASCIO' QUESTA VITA NELLE FEDE DI CRISTO.

Una vedova irlandese la cui figlia, Clotilda (Swinney) Sisted, fece un matrimonio vantaggioso. Vedi
A98/ ELISA MARIA (STISTED) WOOD e la figlia, anche lei di nome Clotilde.



Cippo.
Marmista ignoto. Sec. XIX, post 12/1841. Ambito toscano. Cippo in marmo scolpito su basamento in pietra serena, recinto in pietra serena. Possibile intervento di pulitura. [M: A: 138; L: 905; P: 27.5; P.s.: A: 19; L: 97; P: 37; RP.s.: A: 35; L: 181; P: 208.] Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali, incisa:
IN MEMORY /OF/ CATHERINE SWINNEY/ RELICT OF BEADEY SWINNY ESQRE/ OF KILDARE . . . DUBLIN/ . . . WHO RESPECTED . . . / DEPARTED THIS LIFE IN THE FAITH/ OF CHRIST/ Records, Guildhall Library, London: GL 23774 N° 26: Burial 30/12, Rev Tennant (F49)/ GL 23774 N° 26: Burial 30/12, Rev Tennant (F49)/ Registro alfabetico delle tumulazioni nel Cimitero di Pinti: Swinny/ Caterina/ / Inghilterra/ Firenze/ 28 Dicembre/ 1841/ Anni 77/ 229/ N&Q 125, Catherine, w. of Bladen Swinney, Esq., of Kildare St, Dublin, ob. 28 Dec. 1841, a. 77/ Webbs note that she is the mother of Clotilda Stisted, the 'Queen of Lucca', the family related to the Smyths, Woods, Burtons, Tringham Smiths, Gilpins. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.

A5-6E/ A89/ 227/ ANNA MARIA McCARTNEY/ IRLANDASACRO ALLA MEMORIA DI ANNA MARIA, VEDOVA DEL DEFUNTO A.C. McCARTNEY CHE LASCIO' QUESTA VITA A FIRENZE IL 28 OTTOBRE 1841 FRA L'AFFETTUOSO...DEI SUOI FIGLI FURONO PROLUNGATI I SUOI GIORNI...LA AMATA E RISPETTATA ...MORI' /227/

Una vedova con figli che ha vissuto a Siena.

 

Lastra. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 10/1841. Ambito toscano. Lastra in marmo. Possibile intervento di pulitura. [M: A: 2; L: 67; P: 136; P.s.: A: 19; L: 70; P: 138.] Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali e numeri arabi, incisa: SACRED TO THE MEMORY OF/ ANNA MARIA/ RELICT OF/ THE LATE A.C. MCCARTNEY ESQ/ WHO DEPARTED THIS LIFE AT FLORENCE/ OCTOBER 28 1841/ AMIDST THE AFFECTIONATE . . . OF HER CHILDREN/ HER DAYS WERE PROLONGED/ . . . THE RESPECTED BELOVED . . . / SHE DIED/ 227/ Records, Guildhall Library, London: GL23774 N° 25, Burial 31/10/ Registro alfabetico delle persone tumulate nel Cimitero di Pinti: Macartney/ Anna Maria/ / Inghilterra/ Siena/ 28 Ottobre/ 1841/ / 227. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.


A6E/ A90/ 223/
SARAH ELISABETH (PALLISER) GOUGH/ IRLANDA/ QUI RIPOSA TUTTO CIO' CHE ERA MORTALE DI SARAH ELISABETH. L'AMATA MOGLIE DI GEORGE GOUGH. L'UNICO FIGLIO  MASCHIO DEL TENENTE GENERALE SIR HUGH GOUGH G.C.B. NATA IL 9 GIUGNO 1818, SI SPOSO' IL 17 OTTOBRE 1840 E LASCIO' QUESTA VITA IL 17 AGOSTO 1841. NOI SIAMO MORTI E LA TUA VITA E' NASCOSTA CON CRISTO IN DIO, QUANDO IL CRISTO, CHE E' LA NOSTRA VITA, APPARIRA' ALLORA ANCHE TE APPARIRAI IN GLORIA CON LUI.


JL Maquay, Diari: 19/08/1841, “saputo della morte della Sig.ra Gough a Chianciano martedì”. Sebbene ci fosse il posto anche per il marito, che successivamente diventò il Secondo Visconte Gough, egli invece è sepolto nella cappella di famiglia in Irlanda. NDBD e wikipedia:  riportano informazioni riguardanti il suocero, il primo Visconte Hugh Gough. Partecipò, sotto Wellington, nelle  battaglie della Penisola poi, a Madras e in Cina. Dopo la morte di Sarah il marito servì sotto il padre in India e in Cina. “Egli sposò Sarah, in prime nozze il 17 ottobre 1840, la figlia del Tenente Colonnello Wray Palliser e Mary Challoner di Derrylusken e Gough nella Contea di Wexford, Irlanda. Il 3 giugno 1846 egli si risposò con Jane Arbuthnot (nata il 22 ottobre 1816 a Edimburgo e morta il 3.2.1892), figlia di George Arbuthnoth, Primo di Elderlie (1772-1843) e Elizabeth (Eliza) Fraser (1792-1834), che avevano tre figli. Le famiglie nel Settore Gough, Arbuthnot, Popham (Settore D,
D25/ HARCOURT POPHAM, D40/ SIR RICHARD KEITH ARBUTHNOT), Pakenham (Sector E, E118/ ELIZABETH ISABELLA PAKENHAM/ CAROLINE EMILY (THOMPSON/POPHAM) PAKENHAM ) sono imparentate. Il quinto Visconte Gough dispose il restauro della tomba del suo parente. Questo lavoro coinvolse l'apprendistato di Daniel- Claudiu Dumitrescu, sotto la guida di Alberto Casciani. In seguito Daniel ha potuto restaurare e pulire molte altre tombe nel Cimitero. Siamo molto grati al Visconte Gough.  Vedi http://www.florin.ms/gough.ppt

  

Lastra. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 10/1841. Ambito toscano. Lastra in marmo bianco, scolpita con ramo di palma e libro, posta su basamento in marmo, marmo molto sporco [M: A: 58; L: 130; P: 62.5; P.s.: A: 10; L: 133.5; P: 69; R: A: 59; L: 240.5; P: 246.] Intervento di restauro Alberto Casciani/ Daniel-Claudiu Dumitrescu, 2/2010. Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali e numeri arabi, incisa: HERE RESTS ALL THAT WAS MORTAL OF/ SARAH ELISABETH/ THE BELOVED WIFE OF GEORGE GOUGH ESQ/ THE ONLY SON OF LIEUT. GEN SIR HUGH GOUGH G.C.B./ BORN JUNE 9 1818/ MARRIED OCT 17 1840/ AND DEPARTED THIS LIFE ON AUGUST 17 1841/ WE ARE DEAD AND YOUR LIFE IS HID WITH CHRIST IN GOD/ WHEN CHRIST WHO IS OUR LIFE SHALL APPEAR THEN SHALL YE ALSO APPEAR WITH HIM IN GLORY [Colossians 3.3-4]/ Records, Guildhall Library, London: GL 23774 N° 21, Burial 20/08, Rev Tennant (F49); Marriage 17-10-40 to George Stephens Gough, GL23774 N° 10, giving maiden name Palliser, groom son of Major General Sir Hugh Gough, bride daughter of Lieut Col Palisser of Waterford Militia, Rev Tennant (F49)/ Maquay Diaries: 19 Aug 1841/ Registro alfabetico delle persone tumulate nel Cimitero di Pinti: Gough/ Sara Elisabetta/ / Inghilterra/ Chianciano/ 17 Agosto/ 1841/ Anni 23/ 223/ N&Q 127. Sarah Elizabeth, w. of George S. Gough, Esq., G.C.B., b- 9 June1818, mar. 17 Oct 1840, ob. 17 Aug 1841/ NDNB entry for father-in-law Hugh Gough/°=Viscount Gough. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present. Nulla osta.


A91 NON IDENTIFICATO?
A6F/ A91/ 257/ CLOTILDE HENRIETTA ROWLAND/ IRLANDA/

Francis Rowland di Kilboy House, County Cork, sposò Clotilde Henrietta Garde, figlia di Henry Prendergast Garde Esq. e Catherine Hoare, il 21 giugno 1827 nella Chiesa di San Pietro a Dublino, Irlanda. Nacque, all’incirca, nel 1817 e morì nel 1843. Notes and Queries trovò questa tomba cent’anni fa, nel settore A, fra le tombe di Gough e Wood.

GL 23774 N° 44: wife of Francis Rowland, born Cork Ireland 17-12-08, Burial 21-02, Rev John Irving// Irlanda. Obituary, Freeman's Journal/ Rowland/ Clotilde Enrichetta/ / Inghiltera/ Firenze/ 18 Febbraio/ 1843/ Anni 34/ 257/ N&Q 128. Clotilda Henrietta, w. of Francis Rowland, Esq. ob. 18 Feb 1843.

For Kilboy House: http://lordbelmontinnorthernireland.blogspot.it/2012/01/kilboy-house.html




A92
NON IDENTIFICATO 

A93
NON IDENTIFICATO Una tomba svizzera. Si legge soltanto “ZURICH”.




A7I/ A94/ 948/ HENRY BROOKS BANKES/
INGHILTERRA/ SACRO ALLA MEMORIA DI HENRY BANKES. MORI' A SERAVEZZA IL 5 AGOSTO 1866, ALL'ETA' DI 49 ANNI.

Questa famiglia era imparentata con una famiglia anglo-indiana di Calcutta. Nel 1866 ci fu un'epidemia di colera nell'area mediterranea. Bloccò anche il viaggio a Gerusalemme dei Holman Hunt. Vedi questo Settore
A82/ HENRY BANKES, il figlio, F124/ AMELIA (WATSON) BANKES, .F125/ ESTHER SUSAN AMELIA BANKES, per le donne della famiglia Bankes. Nonostante siano sepolte nel Cimitero degli Inglesi sono di Livorno e luoghi lì vicino. Il necrologio per Esther Bankes, sul Times, aggiunge che suo padre proveniva da Liegi in Belgio.



Cippo.
Marmista ignoto. Sec. XIX, post 8/1866. Ambito toscano. Marmo sporco. Possibile intervento di pulitura. [M:  A:  132; L: 68; P; 66.5; RP.s. A: 25.5; L: 96; P: 198.5.] Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali e numeri arabi, incisa: SACRED/ TO THE MEMORY OF/ HENRY BANKES ESQre/ WHO DIED AT SERAVEZZA/ AUGUST 15TH/ IN HIS 49TH YEAR 1866/ Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts: Henri Bankes, l'Angleterre/ III: 1865-1870 'Registre des Sepultures' avec detail des frais; Francs 332,8/ Records, Guildhall Library, London: GL23777/1 N° 374 Death 15/08 Burial 18/08, from Serravezza, Rev. Pendleton/ Registro alfabetico delle persone tumulate nel Cimitero di Pinti: 67. Bankes/ Enrico/ / Inghilterra/ Seravezza/ 16 Agosto/ 1866/ Anni 52/ 948/ N&Q 133. Henry Bankes, Esq., ob at Saravezza, 15 Aug 1866, a. 49/ Webbs: Burial of wife, 3/9/71, see Amelia (Watson) Bankes, Settore F. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.


A7H/ A95/ 976/
ISABELLA SCOTT/ SCOZIA/ ISABELLA SCOTT DI GALA, N.B./MORI' A FIRENZE IL 4 APRILE 1867. MIO DIO E' TUO/976.

Nell' agosto del 1815 John Scott di Gala, amico intimo di Sir Walter Scott, lo accompagnò sul luogo della battaglia di Waterloo e ritornarono insieme in Scozia. Le sue memorie di Sir Walter a Londra nel 1841, sono state pubblicate nel Life of Scott di Lockhart. Il Sig. Scott di Gala morì in Edimburgo il 19 aprile 1840 e gli successe il figlio, Hugh Scott di Gala, nato nel 1822. Fu Capitano del Novantesimo Highlanders e Maggiore nella Milizia. Divenne Vice Tenente di Selkirkshire nel 1848 e sposò Elizabeth Isabella Johnstone-Gordon, figlia del Capitano Charles Johnstone di Alba e Elizabeth Gordon di Craig. Il suo erede fu il figlio John Henry Francis Kinnaird Scott, nato nel 1859. Isabella Scott è la sorella di Hugh Scott di Gala, conterraneo di Walter Scott e nubile.



Croce poggiante su lastra in marmo. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 4/1867. Ambito toscano. Lastra in marmo, croce racchiusa in un cerchio posta nella parte retrostante, incisione in scrittura gotica e in lingua inglese. Intervento di pulitura, Daniel-Claudiu Dumitrescu, 2012. [+ M: A: 85; L: 59; P: 44; lastra M: A: 25.5; L: 181; P: 68.] Iscrizione sepolcrale in inglese, lettere gotiche, numeri arabi: Isabella Scott of Gala N.B./ Died at Florence/ April 4th 1867/ My God and your God/ 976/ Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts: Isabelle Scott, l'Angleterre, fille de Jean Scott/ III: 1865-1870 'Registre des Sepultures' avec detail des frais; Francs 333/ Obituary, Morning Post, Pall Mall Gazette/ Registro alfabetico delle tumulazioni nel Cimitero di Pinti: Scott/ Isabella/ Giovanni/ Inghilterra/ Firenze/ 4 Aprile/ 1867/ Anni 41/ 976. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.


A7G/ A96/
918/
JOHN WOODLEY MORGAN/ GALLES/

Può darsi che i discendenti siano emigrati in America. Un certo John Woodley Morgan nacque nel Maryland, America, nel 1885. In seguito ci sono stati almeno due discendenti con lo stesso nome. Notes and Queries trovò questa tomba cento anni fa nel Settore A  fra Goff e Scott. Vedi anche
CHARLOTTE WARDLE MORGAN (C47).



Lastra in marmo e recinzione in ferro battuto. Marmista e fabbri ignoti. Sec. XIX. Ambito toscano.
Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali, incisa: SACRED . . . Intervento conservativo su ferro e ottone, Daniel-Claudiu Dumitrescu, 2008. Possibile intervento di pulitura. [M: A: 2; L: 60; P: 132; P.s.: A: 22.5; L: 71.5; P: 145.2; RFOttone: A: 43.5; L: 68; P: 128.5.]
John Woodley Morgan, l'Angleterre/ GL23777/1 N° 362 Burial 31/08, Rev Pendleton. See Woodley, Wordle, Wardle/ III: 1865-1870 'Registre des Sepultures' avec detail des frais; Francs 392.55. Obituary, Pall Mall Gazette/ Woodley (Morgan)/ Giovanni/ / Inghilterra/ Firenze/ 29 Agosto/ 1865/ Anni 83/ 918/ Morgan Woodley/ Giovanni/ / Inghilterra/ Firenze/ 29 Agosto/ 1865/ Anni 83/ 918/ N&Q 131. John Woodley Morgan, Esq., ob. 19 Aug 1865, a. 83. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.


A6-7G/ A97/ 823/
LYDIA MATILDA GOFF/ IRLANDA/ IN MEMORIA DI LYDIA MATILDA GOFF, FIGLIA DI JOHN LECKY DI BALLYKEALEY E VEDOVA DI RICHARD GOFF DI TOTTENHAM GREEN, CONTEA DI WEXFORD, IRLANDA. MORI' A FIRENZE IL 29 MARZO 1863. QUESTO CORRUTTIBILE DEVE ASSUMERE LA INCORRUTTIBILITA' E QUESTA MORTALE DEVE INDOSSARE L'IMMORTALITA'.


Burke's Landed Gentry: “John Lecky di Ballykealey, nel 1780 sposò Elizabeth, figlia di Jacob Goff di Horetown, Contea di Wexford. Nacque Lydia Matilda che sposò Richard Goff di Tottenham Green, Contea di Wexford, il quale sembra abbia sposato una cugina. Un'altra vedova irlandese che muore a Firenze.



Croce orizzontale.
Marmista ignoto. Sec. XIX, post 3/1863. Ambito toscano. Sarcofago con croce orizzontale posta su basamento in pietra serena, recinto in pietra serena. Intervento di pulitura, Daniel-Claudiu Dumitrescu, 2012. [M: A: 40; L: 172.5; P: 72; P.s.: A: 29; L: 187; P: 79; RP.s.: A: 27.5; L: 117; P: 203.5.] Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali e numeri arabi e romani: IN MEMORY OF LYDIA MATILDA GOFF DAUGHTER OF JOHN LECKY ESQ/ OF BALLYKEALEY AND RELICT OF RICHARD GOFF OF TOTTENHAM/ GREEN COUNTY OF WEXFORD IRELAND DIED AT FLORENCE MAR 29 1863/ THIS CORRUPTIBLE MUST PUT ON INCORRUPTION/ AND THIS MORTAL MUST PUT ON IMMORTALITY/ I. COR. XV. 53./ Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts: Lydia Mathilde Goff, l'Angleterre/ III: 1865-1870 'Registre des Sepultures' avec detail des frais; Francs 22.40/ Records, Guildhall Library, London: GL23777/1 N° 324, Burial 31/03, Rev George S Swinny/ Registro alfabetico delle persone tumulate nel Cimitero di Pinti: Goff/ Lidia Matilde/ / Inghilterra/ Firenze/ 29 Marzo/ 1863/ Anni 66/ 823/ N&Q 130. Lydia Matilda, d. of John Lecky, Esq., of Ballykealy, relict of Richard Goff of Tottenham, ob. 29 Mar 1863. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.


A7F/ A98/ 573/
ELISA MARIA (STISTED) WOOD/
INGHILTERRA/ ALLA CARA MEMORIA DI ELISA MARIA WOOD/ CONSORTE A GUGLIELMO ENRICO WOOD DI HUNTINGTON HALL NELLA CONTEA DI CHESHIRE./ FIGLIA DEL COLONELLO CARLO [missing line] STISTED 1° GOVERNATORE DI ONTARIO CANADA/ ADDORMENTAVASI NEL SIGNORE FIRENZE 15 AGOSTO 1855 ALL'ETA' DI 45 ANNI./ PONEVANO QUESTO ULTIMO TRIBUTO DI AFFETTO IL CONSORTE ED I FIGLI/ ENRICO BROCK WOOD/ LAURA BERESFORD SMYTH/ CARLO STISTED WOOD HENRICHETTA BARONESSA CHIONIO/ GIORGIO HARCOURT WOOD SYDNEY LAMPUGNANI DI CERRO// ALSO TO THE/ MEMORY OF HER INFANT DAUGHTER/ LUISA CLOTILDA WOOD / 407// ALSO TO THE/ MEMORY OF HER INFANT DAUGHTER/ LUISA CLOTILDA WOOD/ 407/

Elizabeth Maria Sisted Wood e la figlia di 5 anni, Luisa Clotilda. Clotilda è il nome della Regina di Lucca. Vedi la tomba di Catherine Swinny, madre di Clotilda, sopra A6F/229. La tomba del Col. Henry Sisted è a Bagni di Lucca. Il Generale Sir Henry William Sisted,  suo nipote e il fratello della Sig.ra Wood, servirono in India e in Canada. Nel 1845, a Firenze, sposò Maria Katherine Eliza Burton (1823-1894), sorella dell'esploratore Sir Richard Francis, La loro figlia, Georgiana Martha Sisted (1846-1903) pubblicò The True Life of Captain Sir Richard Burton. 
A110/ BIANCA (BURTON) BANCHINI, A27/ WALTER BURTON, sono sepolti vicino e provengono, anche loro, da una famiglia di esploratori? Questa tomba fu eretta dal marito e i sei figli. Non solo sono imparentati con i Sisted di Bagni di  Lucca ma si sono imparentati con famiglie italiane molto importanti. Si parla dei Sisted nel libro di Thomas Adolphus Trollope: What I Remember e nel libro di Giuliana Artom Treves, The Golden Ring. Fa sorridere lo spelling di Cheshire “Cheschire”. Una fra  le numerose sepolture bilingui, questa tomba ha la forma di un letto a baldacchino in ghisa, restaurata da Daniel-Claudiu Dumitrescu. Abbiamo tentato di piantare delle rose e delle altre piante rampicanti come la bourgainville ma la ghisa si riscalda troppo durante l'estate e le piante non sopravvivono.



Tomba.
Marmista ignoto. Sec. XIX, post 9/1855. Ambito toscano. Tomba in marmo in forma di croce orizzontale su cui si eleva un baldacchino in ferro. Marmo sporco, lettere in piombo mancanti. Intervento conservativo sul ferro Daniel-Claudiu Dumitrescu, 2008. Intervento di pulitura, Daniel-Claudiu Dumitrescu, 2012. [M: A: 71; L: 188; P; 93.5; RP.s.F: A: 230; L: 190; P: 162.] Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali e numeri arabi, incisa: SACRED TO THE MEMORY OF ELISA MARIA WOOD/ WIFE OF WILLIAM HENRY WOOD OF HUNTINGTON HALL CHESCHIRE/ ENGLAND, DAUGHTER OF COLONEL CHARLES STISTED OF THE 3RD LIGHT DRAGOONS/ AND SISTER OF GENERAL SIR HENRY STISTED FIRST GOVERNOR OF ONTARIO CANADA/ FELL ASLEEP IN JESUS FLORENCE 15 AUGUST 1855 IN THE 45TH YEAR OF HER AGE/ THE LAST TRIBUTE OF AFFECTION OF HER HUSBAND AND 6 CHILDREN/ HENRY BROCK WOOD LAURA BERESFORD SMYTH/ CHARLES STISTED WOOD HARRIET BARONESS CHIONIO/ GEORGE HARCOURT WOOD SYDNEY LAMPUGNANI DI CERRO// BLESSED ARE THE DEAD/ WHICH DIE IN THE LORD/ 573// ALLA CARA MEMORIA DI ELISA MARIA WOOD/ CONSORTE A GUGLIELMO ENRICO WOOD DI HUNTINGTON HALL NELLA CONTEA DI CHESHIRE./ FIGLIA DEL COLONELLO CARLO [missing line] STISTED 1° GOVERNATORE DI ONTARIO CANADA/ ADDORMENTAVASI NEL SIGNORE FIRENZE 15 AGOSTO 1855 ALL'ETA' DI 45 ANNI./ PONEVANO QUESTO ULTIMO TRIBUTO DI AFFETTO IL CONSORTE ED I FIGLI/ ENRICO BROCK WOOD/ LAURA BERESFORD SMYTH/ CARLO STISTED WOOD HENRICHETTA BARONESSA CHIONIO/ GIORGIO HARCOURT WOOD SYDNEY LAMPUGNANI DI CERRO// ALSO TO THE/ MEMORY OF HER INFANT DAUGHTER/ LUISA CLOTILDA WOOD / 407/ Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts: Elise Marie Wood, Iles Britanniques/ I: 1852-1859 'Registre des Sèpultures avec detail des frais', Paoli 690/ Q191: 413 Paoli/  Records, Guildhall Library, London: GL23777/1 N° 218 Burial 16/08 Rev Gilbert, 'inflammation'; Webbs have further materials on baptisms of children and marriages; note she is part of clan of Colonel and Mrs Stisted, "Queen of Lucca"/ Registro alfabetico delle tumulazioni nel Cimitero di Pinti: Wood [pencil, nata Histed?/ Elisa Maria/ [pencil Carlo]/ Inghilterra/ Firenze/ 15 Agosto/ 1855/ Anni 45/ 573/ N&Q 129. Elisa Maria, w. Wm Henry Wood, of Huntington Hall, Cheshire, d. of Lt. Col Chas Stisted, 3rd Light Dragoons, and sister of Lt General Sir Henry Stisted, first Governoro of Ontario, Canada. ob. 15 Oct 1855, a. 45. Also her ifnant daughter Luisa Clotilda. Erected by her husband and her six children, Henry Brock Wood, Laure Beresford Wood, Charles Stisted Wood, Harriet Baroness Chonio, George Harcourt Wood, Sydney Lampugnano di Cerro. LUISA CLOTILDA WOOD/ ENGLAND/ [On Mother's Tomb] ALSO TO THE/ MEMORY OF HER INFANT DAUGHTER/ LUISA CLOTILDA WOOD/ 407/ Records, Guildhall Library, London: GL23774 N° 133: aged 5, Burial 23-06, Rev Gilbert for Rev Robbins (E101); Baptism GL23774 N° 81 13/10/44 Rev Jenkinson/ Registro alfabetico delle tumulazioni nel Cimitero di Pinti: Wood/ Luisa Clotilde/ [in pencil Guglielmo Enrico]/ Inghilterra/ Firenze/ 21 Giugno/ 1849/ / 407/ Linked families, Swinny, Stisted, Wood, Tringham Smith, Smyth, Burton, etc. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.
See Mediatheca 'Fioretta Mazzei' holdings, TAU



A6-7E-F/ A99/ 746/
LUZIO BAZZEL/ SVIZZERA/

Ha un fratello di nome Luigi. Vedi anche la sepoltura di Stupan Bazzell,
D57. A questo giovane pasticciere svizzero i genitori hanno eretto una pietra tombale enorme, Valentine e Madeleine Stupan Bazzel. La tomba è stata restaurata da Gheorghe Petrache.

    

Lastra delimitata da una recinzione. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 8/1861. Lastra in marmo con croce, stato di completo degrado prima dell'intervento di restauro e di consolidamento, Georghe Petrache, 2009/5, recinto in ferro e pietra serena con quattro colonnini scanalati.  [M: A: 20; L: 77; P: 153; P.s.: A: 15.5; L: 79; P: 151.2; RP.s.F: A: 48.5; L: 222.5; P: 149.] Iscrizione illeggibile.
Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts: Luzio Bazzel, Sent (Grisons - Suisse), patissier, fils de Valentin Bazzel, et de Madeleine, née Stupan/ II: 1859-1865 'Registre des Sepultures avec detail des frais, Paoli 335/ Q 497: 55 Paoli (indigente)/ Registro alfabetico delle persone tumulate nel Cimitero di Pinti: 90. Bazzel/ Luzio/ Valentino/ Svizzera/ Firenze/ 4 Agosto/ 1861/ Anni 24/ 746. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.


A6E/ A100/ 225/
KARL PHILIPPE STICHLING/ GERMANIA/ CHARLES PHILIPPE STICHLING . . .

Un giovane tedesco, fungeva da Console per la Russia.

 

Lastra.
Marmista ignoto. Sec. XIX, post 9/1841. Ambito toscano. Lastra in marmo rialzata su basamento in pietra serena. Possibile intervento di pulitura. [M: A: 1; L: 60.7; P: 61; P.s.: A: 12; L: 66; P: 26.5.] Iscrizione in lettere romane in francese: CHARLES PHILIPPE STICHLING . . .
. /Registro alfabetico delle tumulazioni nel Cimitero di Pinti: Stichling/ Carlo Filippo/ / Germania/ Firenze/ 27 Settembre/ 1841/ Anni 33/ 225/ Consolo Russiano. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.

A7E/ A101/ 1874/ GEORGE WILLIAM ANDERSON/
INGHILTERRA/ GEORGE WILLIAM ANDERSON. NATO NEL DICEMBRE DEL 1874/MORTO IL 17 DICEMBRE 1874/RACCOGLIERA' GLI AGNELLI AL SUO PETTO E LI PORTERA NEL CUORE.

Visse per 14 giorni. La madre, la vedova Jane Carfrae Anderson fu sepolta a San Pietro, Liss, Hampshire, nel 1915.




Lastra. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 12/1874. Ambito toscano. Lastra in marmo posta su basamento in pietra, marmo eroso. Possibile intervento di pulitura. [M: A: 2; L: 45; P; 77.5; P.s.: A: 21; L: 53; P: 89.] Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali e numeri arabi, incisa: GEORGE WILLIAM ANDERSON/ BORN DEC 1874/ DIED 17 DEC 1874/ HE SHALL GATHER THE/ LAMBS WITH HIS ARM/ AND CARRY THEM IN HIS/ BOSOM [Isaiah 40.11]/ 1286/ Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts:  George G. Anderson, l'Angleterre, fils de Guillaume/ Records, Guildhall Library, London: GL23775 N° 241 Burial 17/12 Rev. Tottenham, mother, Jane Cafrae, Corso Vittorio Emanuele,7/ Registro alfabetico delle persone tumulate nel Cimitero di Pinti: 25. Anderson/ Giorgio Guglielmo/ Georgio Guglielmo/ Inghilterra/ Firenze/ 14 Dicembre/ 1874/ Giorni 14/ 1286. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.


A7-8E/ A102/ 867
/
DOMENICO PULT/ SVIZZERA/
ICI REPOSE/ DOMENICO PULT . . .

Dalla Svizzera romancia, membro della famiglia Pult, aveva un caffé a Firenze.

   

Lastra. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 4/1864. Ambito toscano. Lastra in marmo posta su basamento in  pietra serena, recinto in pietra serena. [M: A: 2; L: 62; P: 136; P.s.: A: 19.5; L: 72; P: 14.3; R: A: 19.5; L: 72; P: 14.3] Iscrizione in lettere romane in francese: ICI REPOSE/ DOMENICO PULT . . ./  Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts: Dominique Pult, Sent (Grisons, Suisse), caffetier, fils de Antoine Pult et de Domenica, née Peer, son épouse/ II: 1859-1865 'Registre des Sepultures avec detail des frais, Francs 250.55/ Registro alfabetico delle tumulazioni nel Cimitero di Pinti: Pult/ Domenico/ Antonio/ Svizzera/ Firenze/ 28 Aprile/ 1864/ Anni 29/ 867. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.
  

A7F/ A103/ 909/ GEORGE W. PRATT/ AMERICA/ GEORGE W. PRATT NATO A BOSTON USA IL 2 FEB. 1832, MORI' A FIRENZE, ITALIA, IL 25 MAG. 1865/ NEGLI ANNI DAL 1859 AL 1869 COMBATTE' CON DISTINZIONE PER L'INDIPENDENZA DELL'ITALIA. ADDORMENTATO IN GESU' LONTANI DA TE SARANNO I TUOI FAMILIARI E LE LORO TOMBE, COMUNQUE IL TUO SONNO E' BENEDETTO E NESSUNO SI SVEGLIERA' PER PIANGERE.

Sappiamo soltanto che è di Boston e che combatté con distinzione con Garibaldi in favore del Risorgimento. Sia i Russi che gli Americani tendono a rimpatriare le salme. Il verso sulla sua tomba esprime l'idea che possa essere sepolto lontano dalla famiglia e dalle loro tombe. Il CNR restaurerà questa tomba, vicina a quella del
A47/ DOTT. BARTOLOMEO ODICINI, il medico in Montevideo, Uruguay, medico di Anita Garibaldi e dei figli. Successivamente curò anche Garibaldi stesso.



Cippo.
Marmista ignoto. Sec. XIX, post 5/1865. Ambito toscano. Cippo in marmo, marmo sporco, 2/4 dei colonnini superstiti. Possibile intervento di pulitura. [M: A: 189; L: 88; P: 49.2; P.s.: A: 20; L: 91.5; P: 53; RP.s.: A: 50; L: 101; P: 55.] Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali e numeri arabi, incisa:
GEORGE W. PRATT/ BORN AT BOSTON U.S.A./ FEBRUARY 2ND 1832/ DIED AT FLORENCE ITALY/ MAY 25TH 1865/ IN 1859 AND 1869/ HE FOUGHT WITH DISTINCTION FOR THE/ INDEPENDENCE OF ITALY/ ASLEEP IN JESUS FAR FROM THEE/ THY KINDRED AND THEIR GRAVES MAY BE/ BUT THINE IS STILL A BLESSED SLEEP/ FROM WHICH NONE EVER WAKE TO WEEP/ Eglise Evangelique -Reformée de Florence Régistre des Morts: Georges W. Pratt, l'Amerique/ II: 1859-1865 'Registre des Sepultures avec detail des frais, Francs 337.55/ Begeal: Consular Records, Tiimothy Bigelow Lawrence, Son of George Pratt of Boston/ Registro alfabetico delle tumulazioni nel Cimitero di Pinti: Pratt/ Giorgio W./ / America/ Firenze/ 25 Maggio/ 1865/ Anni 33/ 909/ N&Q 139. George W. Pratt, jun. b. at Boston, U:S:A:, 2 Feb 1832, ob. 25 May 1865. He fought with distinction for the independence of Italy. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.


A7F/ A104/ 977/ JANE CAROLINE REYNOLDS/
INGHILTERRA/ SACRO ALLA MEMORIA DELLA SIG.RA JANE CAROLINE REYNOLDS DI LONDRA. LASCIO' QUESTA VITA A PRATO IN TOSCANA, IL 9 APRILE, 1867, ALL'ETA' DI 65 ANNI.

Conosciamo altri tre membri di una famiglia Reynolds, sembra però che questa donna, di una certa età e nubile, non sia con loro  imparentata. Sarà imparentata con C83/ FLORENCE ANN VYSE, C82/ FREDERICK VYSE, i due bambini sepolti nel Settore C, figli di una famiglia che esportava cappelli di paglia? La salma di Florence fu portata a Firenze da Prato.

 

Cippo. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 4/1867. Ambito toscano. Cippo scolpito, sul fronte ramoscelli d'ulivo e panzè, recinto in pietra serena. Possibile intervento di pulitura. [M: A: 161; L: 79; P: 51.7; P.s.: A: 34; L: 96; P: 66.2; RP.s.F: A: 64; L: 186; P: 78.] Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali e numeri arabi, incisa: SACRED TO THE MEMORY/ OF/ MISS JANE CAROLINE REYNOLDS/ OF/ LONDON/ WHO DEPARTED THIS LIFE AT PRATO, TUSCANY/ ON THE IX APRIL MDCCCLXVII IN THE/ LXV YEAR OF HER AGE/ 977/ Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts: Jeanne Caroline Reynolds, l'Angleterre/ III: 1865-1870 'Registre des Sepultures' avec detail des frais; Francs 404.40/ Records, Guildhall Library, London: G23777/1 N° 384 Burial  11/04, Rev Pendleton/ Parents, Jeremiah Reynolds of London and Caroline Vyse, bp. Standord Rivers, Essex, 25/1/1801, marriage, sibling Amelia to Charles Vyse/ Registro alfabetico delle tumulazioni nel Cimitero di Pinti: Reynolds/ Giovanna Carolina/ / Inghilterra/ Firenze/ 9 Aprile/ 1867/ Anni 65/ 977/ N&Q 138. Miss Jane Caroline Reynolds of London, ob. at Prato, 9 Apr 1867, a. 65. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.


A7F/ A105/ 1153
/ ALESSANDRO JANDELLI/ ITALIA/ ALESSANDRO JANDELLI QUARANTRE GIORNI/ DI STRAZIANTE MALATTIA/ SOPPORTATA CON ANGELICA RASSEGNAZIONE/ IN ETA DI ANNI XXXII E MESI VI/ L'ANIMA A DIO/ E QUI ALLA TERRA IL CORPO RENDEA/ IL DI XXVII DICEMBRE MDCCCLXXI/ GENITORI, FRATELLI, CONGIUNTI, AMICI,/ PATRIA E LIBERTA DI CUI FU SOLDATO/ COSTANTEMENTE AMO'/

La nonna era Elisa Mackrill, probabilmente nata nel Lincolnshire. L'iscrizione sulla tomba, in italiano, parla della parte che ebbe nella liberazione dell'Italia. La tomba della nonna ha un'iscrizione in inglese.



Cippo. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 12/1871. Ambito toscano. Cippo in marmo con recinto. La recinzione racchiude anche il sepolcro della madre. [M: A: 89.5; L: 55; P: 8.5; P.s.: A: 16; L: 77; P: 22; R: A: 30; L: 203.5; P: 205.5.] Iscrizione sepolcrale in lettere capitali e numeri romani, incisa: ALESSANDRO JANDELLI QUARANTRE GIORNI/ DI STRAZIANTE MALATTIA/ SOPPORTATA CON ANGELICA RASSEGNAZIONE/ IN ETA DI ANNI XXXII E MESI VI/ L'ANIMA A DIO/ E QUI ALLA TERRA IL CORPO RENDEA/ IL DI XXVII DICEMBRE MDCCCLXXI/ GENITORI, FRATELLI, CONGIUNTI, AMICI,/ PATRIA E LIBERTA DI CUI FU SOLDATO/ COSTANTEMENTE AMO'/ Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts: Alexandre Jandelli, fils de Augustin/ IV: 1871-1875 'Registre des Sepultures' avec detail des frais, Francs 317.40, A/ Registro alfabetico delle persone tumulate nel Cimitero di Pinti: Jandelli/ Alessando/ Agostino/ Italia/ Firenze/ 28 Dicembre/ 1871/ Anni 32/ 1153/ N&Q 137. Alessandro Jandelli, ob. 27 Dec 1871, a. 32 yrs, 6 mths/ See entry below of grandmother. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.

A8F/ A106/ 1388/ ELISA (MACKRIL) IANDELLI/ INGHILTERRA/ SACRO ALLA MEMORIA DELLA NOSTRA AMATA MADRE ELISA IANDELLI CHE LASCIO' QUESTA VITA IL 23 MARZO 1877 ALL'ETA' DI 71 ANNI. AMATA, RISPETTATA E RIMPIANTA DA TUTTI COLORO CHE LA CONOSCEVANO PER IL SUO VALORE ECCELENTE, LA SUA UMILE PIETA' E NOBILI ATTI DI CARITA'.

Sembra che questa italo-inglese conducesse un alberghetto per i visitatori di lingua inglese. Probabilmente la sua famiglia proviene dal Lincolnshire.



Cippo. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 3/1877. Ambito toscano. Cippo in marmo, marmo sporco, la recinzione racchiude insieme il sepolcro del figlio. Possibile intervento di pulitura. [M: A: 212; L: 87.5; P: 48; R: A: 30; L: 203.5; P: 205.5.] Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali e numeri arabi, incisa: SACRED TO THE MEMORY OF OUR DEARLY BELOVED MOTHER ELISA IANDELLI WHO DEPARTED THIS LIFE 23 MARCH 1877 AGED 71 YEARS BELOVED RESPECTED AND DEEPLY REGRETTED BY ALL WHO KNEW HER STERLING WORTH UNASSUMING CHRISTIAN PIETY AND NOBLE DEEDS OF CHARITY/ Records, Guildhall Library, London: GL23777/1 N° 510 Burial 25/03, Rev Tottenham/ Registro alfabetico delle persone tumulate nel Cimitero di Pinti: Jandelli nata Mackril/ Vedova Elisa/ Guglielmo/ Inghilterra/ Firenze/ 23 Marzo/ 1877/ Anni 71/ 1388/ N&Q 136. Elisa Jandelli, ob. 23 Mar 1877, a. 77/ See entry above of grandchild? Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.


A8GH/A107/
§669/
ERMINIA STIBBERT/
INGHILTERRA/ QUI IACQUIRO LE SALME DI TOMMASO STIBBERT E LA SUA FIGLIA ERMINIA CHE DA FEDERIGO STIBBERT FIGLIO E FRATELLO FURANO TRASPORTATE NELLA CAPELLE DA LUI ERETTA NEL CIMITERO DEGLI ALLORI

I
l Pastore Luigi Santini scrisse: “Un Colonnello nell'esercito britannico. Soggiornava a Firenze quando è nato il figlio Frederick (1838-1906), che avrebbe fatto di Firenze la sua residenza. Alla Villa Davanzati, a Montughi, il figlio investì le sue conoscenze e la sua ricchezza per creare il museo d'armi più grande del mondo che, successivamente egli donò alla città di Firenze THOMAS STIBBERT 1770-1846 COLONELLO DELL'ESERCITO INGLESE ERA IL PADRE DEL CELEBRE CONLLEGIONISTA DI ARMI E ARMATORE FREDERICK CHE ALLA MORTE LASCIO ALLA CITTA DI FIRENZE, INSIEME ALLA STESSA VILLA DAVANZATI DI MONTUGHI CHE LE CONTIENE. Thomas Stibbert è uno delle dodici persone sepolte nel Cimitero, che parteciparono alle guerre contro Napoleone, nella Penisola e a Waterloo. Thomas Stibbert e Emilia Stibbert, padre e sorella del Colonnello, erano sepolti qui, successivamente le salme furono riesumate e portate al Cimitero degli Allori, dove la cappella di famiglia è ridotta in rovina. I loro ritratti si trovano al Museo Stibbert. Sarebbe bello se la loro cappella potesse essere ricostruita qui. Un oleandro, l'ultimo rimasto, cresce accanto alla pietra tombale. Gheorghe Petrache ha riparato le colonne e Daniel-Claudiu Dumitrescu ha eseguito un lavoro conservativo alle barre in ghisa.



Blocco. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 1877? Ambito toscano. Blocco in marmo inciso posto entro recinzione in ferro ai quattro angoli poggiante su colonne in pietra serena, intervento conservativo sul ferro, 2008; intervento conservativo sulla pietra serena, 2009. [M: A: 1; L: 85.3; P: 46.2; P.s.: A: 35.5; L: 100; P: 61; RP.s.: A: 92; L: 502; P: 283.] Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali:
QUI IACQUIRO LE SALME DI TOMMASO STIBBERT E LA SUA FIGLIA ERMINIA CHE DA FEDERIGO STIBBERT FIGLIO E FRATELLO FURANO TRASPORTATE NELLA CAPELLE DA LUI ERETTA NEL CIMITERO DEGLI ALLORI/
Stibbert/ Erminia/ Tommaso/ Inghilterra/ Firenze/ 31 Marzo/ 1859/ Anni 16/ 669/ siblings Frederick and Sophronia/ Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts: Herminie Stibbert, Angleterre, fille du Colonel Thos Stibbert/ Q353: 829.4 Paoli/ Records, Guildhall Library, London: GL23777/1 N° 267, Burial 02/04, Rev O'Neill; Baptism G23774 N° 28, Erminia 02/05/42 father Col Thomas Coldstream Guards and painter, mother Rachel Cafaggi, Rev Tennant (F49), fever/ siblings Frederick and Sophronia/ Registro alfabetico delle tumulazioni nel Cimitero di Pinti: Stibbert/ Tommaso/ / Inghilterra/ 31 Maggio/ 1847/ Anni 77/ 362// Stibbert/ Erminia/ Tommaso/ Inghilterra/ Firenze/ 31 Marzo/ 1859/ Anni 16/ 669/ Traslati al Cimitero 'Agli Allori Belle Arti scheda/ I: 1852-1859 'Registre des Sèpultures avec detail des frais', Paoli 1130/ II: 1859-1865 'Registre des Sepultures avec detail des frais, Paoli 1464/ Q 406: 50 Paoli, for exhumation/ GL 23774 N° 110: of Portswood Southampton, born London, Burial 03-06, Rev Robbins (E101). FO 79/158 has correspondence about a Col Stibbert who died in Florence, 1851/ Registro alfabetico delle tumulazioni nel Cimitero di Pinti: Stibbert/ Tommaso/ / Inghilterra/ 31 Maggio/ 1847/ Anni 77/ 362/ Belle Arti scheda/ Exhumed to Cimitero agli Allori. °=Waterloo Committee. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.


A8H/ A109/ 1266/ JEAN ELIZABETH (WOOD) WILSON/ SCOZIA/ ALLA MEMORIA DI JEAN ELIZABETH WILSON, MOGLIE DI WILLIAM WILSON E FIGLIA DI ALEXANDER LORD WOOD DI EDIMBURGO. MORI' NEL MAGGIO DEL 1874.

Jeffrey Begeal nota che gli scritti di James Lorimer Graham
(E12), nella Biblioteca di Houghton, riportano l'elenco degli inviti al funerale. “Dr. Wilson implora che gli amici siano presenti al funerale della moglie, Jeanette Wilson, che avrà luogo al Cimitero Porta Pinti martedì sera il 19 alle ore 4.30, 18 maggio, 1874”, e la sua stessa nota per mandare una croce di fiori bianchi che copra la bara. Il Webbs riporta altre informazioni riguardo ai battesimi del loro sei figli. Questo sarebbe il medico che aveva in cura Elizabeth Barrett Browning (B8) e Cornelia Goddard Loring (AB5). Nell'albo del Royal College dei Medici di Londra 1874, a pagina 24, si trova il Dr. Willam Wilson, MD. dell'Università di Gottingen: William Wilson, MD. Gott. Firenze, Italia.
 
 

Croce.
Marmista ignoto. Sec. XIX, post 5/1874. Ambito toscano. Croce e basamento in marmo (marmo sporco) posta su parallelepipedo in pietra serena, recinto in pietra serena.  Intervento di pulitura, Daniel-Claudiu Dumitrescu, 2012. [M: A: 150; L: 53; P: 50; P.s.: A: 38.7; L: 60; P: 57; RMP.s.: A: 51; L: 92.5; P: 206.] Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali e numeri arabi, incisa:
TO THE MEMORY OF JEAN ELIZABETH WILSON/ WIFE OF WILLIAM WILSON/ AND DAUGHTER OF ALEXANDER/ LORD WOOD OF EDINBURGH/ DIED MAY 1874/ Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts: Jeanette Wilson, l'Angleterre, fille de Alexandre Wilson/ Records, Guildhall Library, London: GL23777/1 N° 469 Burial 19/05, Rev Tottenham, via Santo Spirito, 33/ Obituary, Pall Mall Gazette. She is eldest daughter of Lord Wood, on of Court of Session Judges in Scotland/ Registro alfabetico delle tumulazioni nel Cimitero di Pinti: Wilson nata Wood/ Giovannina/ Alessandro/ Inghilterra/ Firenze/ 18 Maggio/ 1874/ Anni 55/ 1266/ +/ Webbs have further materials on baptisms of her six children/ N&Q 147. Jean Elizabeth, wife of William Wilson, M.D., and d. of Lord Wood of Edinburgh, ob. 18 May 1874. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.


A8E/ A110/ 1107/ BIANCA (BURTON) BANCHINI/ 
INGHILTERRA/ QUI E IL FRALE DI BIANCA BANCHINI/ FIGLIA AL FU MARCO E AD ANNA BURTON/ SPOSA AL 29 SETTEMBRE MORTO DI 22 OTTOBRE/ NELL'ETA'A DI SOLI 25 ANNI/ - . - / POVERA BIANCA/ IL TUO VELO NUNZIALE/ DOPO 24 GIORNI/ SI CAMBIA IN DRAPPO FUNEREO/ DEL MISTERO IN T'AVOE SE MORTE PREMATURA/ TENDI LO SGUARDO AMOROSO/ AL CONSORTE ALLA MADRE/ DA TANTA FELICITA TRAVOLTI/ IN TANTA MISERIA/ 1107

Una vera storia vittoriana e sentimentale. La sposa, orfana di 25 anni, scambia il velo da sposa con il sudario dopo soltanto 25 giorni, ambedue bianchi come il suo nome, mutando la gioia, del marito e della madre, in dolore. Suo fratello, Walter (A27) è sepolto vicina a lei.



Cippo. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 10/1870. Ambito toscano. Cippo in marmo (cammeo  andato perduto) posto su basamento in pietra serena, recinto in pietra serena e ferro. Possibile intervento di pulitura sul marmo. [M: A: 98; L: 56; P; 6.5; P.s.: A: 15.5; L: 72.5; P: 25; RP.s.F: A: 29/30; L: 82; P: 203.] Iscrizione incisa in lettere capitali e numeri arabi: QUI E IL FRALE DI BIANCA BANCHINI/ FIGLIA AL FU MARCO E AD ANNA BURTON/ SPOSA AL 29 SETTEMBRE MORTO DI 22 OTTOBRE/ NELL'ETA'A DI SOLI 25 ANNI/ - . - / POVERA BIANCA/ IL TUO VELO NUNZIALE/ DOPO 24 GIORNI/ SI CAMBIA IN DRAPPO FUNEREO/ DEL MISTERO IN T'AVOE SE MORTE PREMATURA/ TENDI LO SGUARDO AMOROSO/ AL CONSORTE ALLA MADRE/ DA TANTA FELICITA TRAVOLTI/ IN TANTA MISERIA/ 1107/ Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts: Bianca Banchini, l'Angleterre, fille de Marc Burton/ III: 1865-1870 'Registre des Sepultures' avec detail des frais; Francs 403/ Registro alfabetico delle persone tumulate nel Cimitero di Pinti:123. Bianchini nata Burton/ Bianca/ Marco/ Inghilterra/ Firenze/ 22 Ottobre/ 1870/ Anni 23/ 1107/ Freeman, 227/ See Walter Burton's tomb behind Bianca's, which is identical to it. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.


A8E/ A111/A112
/ 409 747/ HARRIET FRANKES (WEBSTER) PELLEW/ADMIRAL THE HON. FLEETWOOD BROUGHTON REYNOLDS PELLEW/ INGHILTERRA/ AMMIRAGLIO HON. FLEETWOOD BROUGHTON REYNODS PELLEW/INGHILTERRA/ L'HON.  FLEETWOOD BROUGHTON REYNOLDS PELLEW, SECONDO FIGLIO DI EDWARD VISCONTE DI EXMOUTH, AMMIRAGLIO DEI BLUE KCE CB. NATO. E' MORTO A MARSIGLIA TE/ HARRIET FRANKES PELLEW.  

Harriet Frances Webster Pellew era la figlia di primo letto di una bellissima e ricchissima creola, Lady Holland, sposata in prime nozze a Sir Godfrey Webster di Battle Abbey e Powdermill, Sussex. Il secondo marito era il figlio di Edward Pellew, Visconte di Exmouth che impedì ai pirati algerini di vendere europei agli schiavisti, fra i quali anche il Console di Algeri
B97/ HUGH MACDONELL,, Settore B. NDNB: L'onorevole Peter I. Pellew aggiunge: Harriet Frances Pellew e il marito l'Ammiraglio Hon. Sir Fleetwood Broughton Reynolds Pellew aveva una figlia di nome Harriet Bettina Frances Pellew (morì il 9 nov. 1886 ed è sepolta a Firenze). Essa, dal matrimonio con il Conte di Orford, ebbe due figlie, Lady Dorothy Elizabeth Mary Pellew Walpole e Lady Maude Mary Pellew Walpole. Entrambe sposarono italiani, il Duca di Balzo e il Principe di Palagonia, ambedue  le sorelle sono sepolte in Italia. La pietra tombale non si è mantenuta per niente bene e sembra che il monumento al marito, scolpito da Félicie de Fauveau, vedi fotografia nel suo album, ora di proprietà del Lord Crawford, non sia mai stato messo in sito. Ho copiato il ritratto di Lady Holland, fatto da Romney e l'ho regalato a Godfrey Webster, un Vecchio Etoniano. Viveva alla Fazenda de Nova Vida che costruì nella giungla di Minas Gerais. Il Fondo Fiduciario aveva venduto Powdermill House dove siamo cresciuti insieme e i ritratti fatti da Lely, Van Dyke e Romney ecc. non potevano uscire dalla Gran Bretagna. Godfrey morì, dopo un incidente in trattore, prima che la mia lettera potesse raggiungerlo, spiegandogli che avrei avuto cura delle tombe dei suoi antenati. Quando lo visitai a Minas Gerais vidi la scuola che aveva fondato alla maniera di Paulo Freire e incontrai il maestro di soli 14 anni. Una nave che portava i condannati in Australia si chiamava “Sir Godfrey Webster”.

      
Young Pellew                        Felicie de Fauveau

Lastra. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 8/1849. Ambito toscano. Lastra in frammenti, molti dei quali andati perduti. Intervento conservativo su parte della lastra (esercitazione di restauro), Istituto per l'Arte ed il Restauro, Palazzo Spinelli. Possibile intervento di pulitura. [A: 2.5; L: 143; P: 84; P.s.: A: 16.2; L: 156.2; P: 90.5; RP.s.F: A: 61; L: 185; P: 179.5.] Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali, incisa: HONOURABLE FLEETWOOD BROUGHTON REYNOLDS PELLEW SECOND SON OF EDWARD VISCOUNT EXMOUTH ADMIRAL OF THE BLUE KCE CB BORN . . . DIED AT MARSEILLES THOU . . . / HARRIET FRANKES PELLEW/ Records, Guildhall Library, London: GL 23774 N° 135 Burial 09-08, Rev Gilbert for Rev Robbins (E101)/ Obituary, Morning Post, Lady Pellew expired on Tuesday, the 7th inst., at Florence, where her ladyship was residing with her daughter, Lady Walpole, and her infant granddaughter. Lady Pellew was seized, on Sunday, the 5th, when about to enter her carriage, with symptoms of congestion and pressure on the brain, and expired on the 7th, to the deep affliction of her family and the regret of many friends. Her ladyship was the only daughter of the former Sir Godfrey Vassal Webster, Bart. of Battle Abbey, and of the late Elizabeth Vassal, Lady Holland, and was married to Rear Admiral Sir Fleetwood Pellew, in June, 1816./NDNB entry for her husband, Sir Fleetwood Brougham Reynolds Pellew/ Registro alfabetico delle tumulazioni nel Cimitero di Pinti: Pellew/ Enrichetta Francesca/ / Inghilterra/ Firenze/ 7 Agosto/ 1849/ / 409/ Traslato al 747/ Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts: l'Amiral Fleetwood Pellew, l'Angleterre/A112/ 747 ADMIRAL THE HON. FLEETWOOD BROUGHTON REYNOLDS PELLEW/ ENGLAND/ Admiral died in Marseilles, 28 July 1861/ Eglise Evangelique-Reformée de Florence Régistre des Morts: l'Amiral Fleetwood Pellew, l'Angleterre/ II: 1859-1865 'Registre des Sepultures avec detail des frais, Paoli 942/ Q 466: 310 Paoli/ Admiral died in Marseilles, 28 July 1861/ Records, Guildhall Library, London: GL23777/1 N° 297, Burial 07/08, Age 71 years 6 months, Rev Finch/ Records, Guildhall Library, London: GL23777/1 N° 297, Burial 07/08, Age 71 years 6 months, Rev Finch/ Tomba originale, Scultrice: Silvia Mascalchi/ Firenze/ Félicie de Fauveau, Livorno? 1799-Firenze, 1886, e il fratello Hippolyte de Fauveau; insieme hanno scolpito il sepolcro di Sir Charles Lyon Herbert. La pietra tombale di quest'ultimo è ora quasi perduta. A noi sono giunte le immagini fotografiche conservate nell'album donato da Felicie de Fauveau a Lord Lindsay, ora in possesso di Lord Crawford. Registro alfabetico delle tumulazioni nel Cimitero di Pinti: Pellew/ Ammiraglio Fleetwood/ / Inghilterra/ Marsilia/ 28 Luglio/ 1861/ / 747/ N&Q 143. The Hon. [Harriet?] Wood Broughton Reynolds Pellew, 2nd son of 2nd son of Edward, Viscount Exmouth, Admiral of the Blue, K.C.H.. C.B. ob. at Marseilles, 28 July 1861. The Hon Harriet Frances, w. of the Hon. Sir Fleetwood Pellew, b. at Florence, 12 June 1794, , ob. 7 aug 1849/ NDNB entry/ °= The Honourable Peter I. Pellew. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present. 

A8E/ A113/ 221/ MARGUERITE DEMPSEY/ 
INGHILTERRA

Anche la giovane Marguerite Dempsey, il cui padre adottivo era già defunto, probabilmente era a Bagni di Lucca per ragioni di salute.



Lastra. Marmista ignoto. Sec. XIX, post 8/1841. Ambito toscano. Lastra spezzata posta su basamento in marmo e pietra serena, intervento di restauro conservativo I F, recinto con colonnini (uno solo superstite) e ferro, ferro mancante. Possibile intervento di pulitura. [M: A: 22; L: 79; P:    ; P.s.: A: 13; L: 78.5; P: 151; RP.s.F: A: 46; L: 14.8; P: 225.] Iscrizione sepolcrale in inglese in lettere capitali, incisa (illeggibile): SACRED TO THE MEMORY OF MARGUERITE . . . DEMPSEY [Iscrizione tratta dalla Bibbia]/
Records, Guildhall Library, London: GL 23744 N° 19: Burial 04-08, name Marguerite, Rev Tennant (F49)/ Registro alfabetico delle persone tumulate nel Cimitero di Pinti: Dempsey/ Margherita/ / Inghilterra/ Bagni di Lucca/ 2 Agosto/ 1841/ Anni 34/ 221/ N&Q 142. Marguerite Kean Dempsey, the adopted d. of the late John ____ Irvine, Esq., ob. 3 Aug 1841, at the Baths of Lucca. Chiesa Evangelica Riformata Svizzera, 1827-present.

Ora andate al
Sector AB. Ritornate alla casa di fronte al cancello, girate a destra e di nuovo a destra per vedere le tombe lungo il muro o, se preferite, continuate con le tombe nel Sector B.

      Clicca per aggrandirla

INDICE:

CAPITOLO I: IL CIMITERO PROTESTANTE DI FIRENZE
CAPITOLO II: SETTORE A
CAPITOLO III: SETTORE AB
CAPITOLO IV: SETTORE B
CAPITOLO V: SETTORE C
CAPITOLO VI: SETTORE D
CAPITOLO VII: SETTORE E
CAPITOLO VIII: SETTORE F
CAPITOLO IX: LE TOMBE ORA PERSE
CAPITOLO X: IL RESTAURO DEL CIMITERO


FLORIN WEBSITE © JULIA BOLTON HOLLOWAYAUREO ANELLO ASSOCIAZIONE, 1997-2017: MEDIEVAL: BRUNETTO LATINO, DANTE ALIGHIERI, SWEET NEW STYLE: BRUNETTO LATINO, DANTE ALIGHIERI, & GEOFFREY CHAUCER || VICTORIAN: WHITE SILENCE: FLORENCE'S 'ENGLISH' CEMETERY || ELIZABETH BARRETT BROWNING || WALTER SAVAGE LANDOR || FRANCES TROLLOPE || ABOLITION OF SLAVERY || FLORENCE IN SEPIA  || CITY AND BOOK CONFERENCE PROCEEDINGS I, II, III, IV, V, VI, VII || MEDIATHECA 'FIORETTA MAZZEI' || EDITRICE AUREO ANELLO CATALOGUE || UMILTA WEBSITE || RINGOFGOLD WEBSITE || LINGUE/LANGUAGES: ITALIANO, ENGLISH || VITA
New
: Dante vivo || White Silence


                     
Aureo Anello Associazione