FLORIN WEBSITE © JULIA BOLTON HOLLOWAYAUREO ANELLO ASSOCIAZIONE, 1997-2017: MEDIEVAL: BRUNETTO LATINO, DANTE ALIGHIERI, SWEET NEW STYLE: BRUNETTO LATINO, DANTE ALIGHIERI, & GEOFFREY CHAUCER || VICTORIAN: WHITE SILENCE: FLORENCE'S 'ENGLISH' CEMETERY || ELIZABETH BARRETT BROWNING || WALTER SAVAGE LANDOR || FRANCES TROLLOPE || ABOLITION OF SLAVERY || FLORENCE IN SEPIA  || CITY AND BOOK CONFERENCE PROCEEDINGS I, II, III, IV, V, VI, VII || MEDIATHECA 'FIORETTA MAZZEI' || EDITRICE AUREO ANELLO CATALOGUE || UMILTA WEBSITE || RINGOFGOLD WEBSITE || LINGUE/LANGUAGES: ITALIANO, ENGLISH || VITA
New
: Dante vivo || White Silence
 

ELIZABETH BARRETT BROWNING'S FLORENCE

HER POETRY ABOUT FLORENCE  I
 
 

                          aa
                                 Elizabeth Barrett Browning,
                                 Michele Gordigiani, 1858


LA FIRENZE DI ELIZABETH BARRETT BROWNING  I
 
 

[I numeri in rosso indicano i luoghi che possono essere ritrovati sulla piantina. Aprire ambedue i file passando dall'uno all'altro. Casa Guidi (29)è aperta ai visitatori il lunedì, il mercoledì, e il venerdì dalle ore 15,00 alle 18,00, escluso il periodo invernale.Il Cimitero degli Inglesi (piantina, in basso a destra) è aperto il lunedì: 9,00-12,00, e dal martedì al venerdì: orario estivo (ora legale), 15.00-18.00; orario invernale (ora solare), 14.00-17.00.]

[Numbers in red,so(1), signify places that can be found on map. Call up both files and cycle between them. Casa Guidi (29) is open on Monday, Wednesday and Friday from 3:00 until 6:00, except in winter. The English Cemetery (bottom right of map), is open Monday morning, 9:00-12:00, Tuesday through Friday afternoons, summer, 3:00-6:00 p.m., winter, 2:00-5:00 p.m.]

 
AUDIO FILE OF ELIZABETH BARRETT BROWNING'S FLORENCE, CASA GUIDI WINDOWS, to accompany Elizabeth Barrett Browning's Florence and Map of Florence. 

 

CASA GUIDI WINDOWS I [1848]

I
I heard last night a little child go singing
    ‘Neath Casa Guidi windows (29), by the church,
O bella libertà, O bella!’ stringing
    The same words still on notes he went in search
So high for, you concluded the upspringing
    Of such a nimble bird to sky from perch
Must leave the whole bush in a tremble green;
    And that the heart of Italy must beat,
While such a voice had leave to rise serene
    ‘Twixt church and palace of a Florence street!
A little child, too, who not long had been
    By mother’s finger steadied on his feet;
And still O bella libertà  he sang.


Pen Browning, Elizabeth's son, born in Florence, 9 March 1849
Pen Browning, figlio di Elizabeth, nato a Firenze il 9 marzo 1849
 

LE FINESTRE DI CASA GUIDI I [1848]

I
Iersera ho udito un bambino che
sotto le finestre di Casa Guidi (29), lungo la chiesa,
cantava 'Oh bella libertà, O bella!' ripetendo 
sempre le stesse parole, ed egli ricercando le più acute note
concludevi che il salto di tale agil uccello dal trespolo al cielo
certo avrebbe impresso di tremito il verde del cespuglio tutto;
e il cuore dell'Italia avrebbe palpitato,
laddove questa voce poteva libera innalzarsi serena

'Tra la chiesa e il palazzo di una strada fiorentina!
Un bimbo anch'egli, poco prima sorretto
dalle braccia della madre;
E ancor cantava Oh bella libertà.
 

III
. . .
I can but muse in hope upon this shore
  Of golden Arno as it shoots away
Straight through the heart of Florence, ‘neath the four
  Bent bridges (11), seeming to strain off like bows,
And tremble, while the arrowy undertide
  Shoots on and cleaves the marble as it goes,
And strikes up palace-walls on either side,
  And froths the cornice out in glittering rows,
. . .

Non posso che meditare su questa sponda
dell'Arno dorato che saettando 
taglia il cuore di Firenze sotto i quattro
curvi ponti, che simili ad archi paiono tendersi,
e sussultare come la corrente simile a freccia,
  saetta ancora e scorrendo fende il marmo,
E batte contro i muri dei palazzi su le due sponde,
e di spuma copre gli sporgenti cunei,

How beautiful! The mountains from without
  In silence listen for the word said next,
(What word will men say?) here where Giotto planted
His campanile (2), like an unperplexed
  Question to Heaven, concerning the things granted
To a great people.

  Che bellì! I monti da lontano
     nel silenzio tendono l'orecchio alla parola che segue
  (Quale parola proferiranno gli uomini?) qui ove Giotto eresse
  il suo campanile (2), semplice supplica
    al Cielo, per le cose a un popolo
 grande concesse.

Colonel  Goff, Water Colour, Prior to 1905
Colonel Goff, Acquerello, anteriore al 1905

What word says God? The sculptor’s Night and Day
And Dawn and Twilight, wait in marble scorn,
. . .

Qual è la Parola di Dio? La Notte e il Giorno, l'Aurora
e il Crepuscolo dello scultore in marmoreo disprezzo attendono,
. . .

Michelangelo, Aurora, Medici Tombs, San Lorenzo
Michelangelo, Aurora, Tombe dei Medici, San Lorenzo

  In Florence and the great world outside his Florence,
That’s Michel Angelo! His statues wait
  In the small chapel of the dim St Lawrence! (20)
Day’s eyes are breaking bold and passionate
  Over his shoulder, and will flash aborrence
On darkness, and with level looks meet fate,
  When once loose from that marble film of theirs:
The Night has wild dreams in her sleep, the Dawn
  Is haggard as the sleepless: Twilight wears
A sort of horror: as the veil withdrawn
  ‘Twixt the artist’s soul and works had left them heirs
Of the deep thoughts which would not quail nor fawn,
  Of angers and contempts, of hope and love;
For not without a meaning did he place
  The princely Urbino on the seat above
With everlasting shadow on his face;
  While the slow dawns and twilights disapprove
The aches of his long-exhausted race,
  Which never more shall clog the feet of men.

A Firenze e nel vasto mondo oltre i confini della sua Firenze,
ecco Michelangelo! Le sue statue attendono 
      nella piccola cappella dell'oscura San Lorenzo! (20)
Gli occhi del Giorno audaci e appassionati
sul suo omero s'aprono a fulminare d'orrore
l'oscurità, con pacati sguardi andando incontro al fato
  liberi oramai dal marmoreo velo:
La Notte ha agitati sogni nel suo sonno, l'Aurora
    è sconvolta come gli insonni, il Crepuscolo veste
una sorta di orrore: come se lo scostato velo,
  Tra l'anima dell'artista e le opere, avesse queste lasciato eredi
di profondi pensieri, non sgomenti e non adulatori,
   di rabbie e di disprezzi, di speranza e d'amore;
  Non fu senza un senso se volle porre
   il Duca di Urbino in alto sul trono
un'eterna ombra sul volto;
   mentre le tarde aurore e i crepuscoli lenti
respingono i mali della sua lunga estenuante corsa,
    che più mai impedirà i passi degli uomini.

X
Or enter, in your Florence wanderings,
    The church of St. Maria Novella (17). You pass
The left stair, where, at plague-time. Machiavel
   Saw one with set fair face as in a glass,
Dressed out against the fear of death and hell,
  Rustling her silks in pauses of the mass,
To keep the thought off how her husband fell,
  When she left home, stark dead across her feet, -
The stair leads up to what Orgagna gave
  Of Dante's daemons; but you, passing it,
Ascend the right stair from the farther nave,
  To muse in a small chapel scarcely lit
By Cimabue's Virgin.

O entra, nelle tue passeggiate fiorentine,
    nella chiesa di Santa Maria Novella (17). Oltrepassa
la gradinata di sinistra, ove Machiavelli, ai tempi della peste
  scorse una figura dall'impassibile bel volto, come riflessa in uno specchio,
abbigliata per vincere la paura della morte e dell'inferno,
   il fruscio delle sete nelle pause della messa,
per scacciare il pensiero del marito,
che ai suoi piedi inerme cadde allorquando abbandonò la casa -
La scalinata conduce su, ai demoni di Dante 
     dell'Orgagna; ma, passando oltre,
sali tu la gradinata destra dal fondo della navata,
  per meditare nella fioca luce in una piccola cappella
vicino alla Vergine di Cimabue.

Colonel Goff, Water Colour, Santa Maria Novella
Colonel Goff, Acquerello, Santa Maria Novella
 

                     Bright and brave,
  That picture was accounted, mark of old:
A king stood bare before its sovran grace,
  A reverent people shouted to behold
The picture, not the king, and even the place
  Containing such a miracle grew bold,
Named the Glad Borgo (26) from that beauteous face
  . . . .

    Nel suo splendore, nella sua magnificenza
        dipinto di pregio nei tempi antichi:
Un re senza corona al cospetto della sua sovrana grazia,
       un popol riverente che di mirar
la tela invoca e non il re; infino il luogo
    di tal miracolo testimone, nell'orgoglio,
divenne Borgo Allegri (26) per tal bel volto
. . .


 
XIV
. . .
In the Loggia? Where is set
  Cellini’s godlike Perseus, bronze - or gold –
(How name the metal, when the statue flings
  Its soul so in your eyes?) with brow and sword
Superbly calm, as all opposing things,
  Slain with the Gorgon, were no more abhorred
Since ended? (9)

. . .
Nella Loggia? Ove è posto
     il divin Perseo di Cellini, bronzo - o oro -
(Cosa il vil metallo, quando la statua lancia
     la sua stessa anima nei tuoi occhi?) fronte e spada
superbamente quiete, come tutte le cose pietrificate
  dallo sguardo della Gorgone, più impresse d'orrore
perché oramai morte? (9)
 

Perseus, Loggia, Benvenuto Cellini, drawn by  James Rotherham (9)
Perseo di Benvenuto Cellini, Loggia dei Lanzi, disegno di James Rotherham

                          No the people sought no wings
From Perseus in the Loggia, nor implored
An inspiration in the place beside,
  From that dim bust of Brutus (7), jagged and grand,
Where Buonarotti passionately tried
  Out of the clenched marble to demand
The head of Rome’s sublimest homicide,
  Then dropt the quivering mallet from his hand,
Despairing he could find no model stuff
  Of Brutus, in all Florence . . .

     No, non ha il popolo implorato ali
dal Perseo nella Loggia, nè invocato
 un'ispirazione nel luogo accanto,
     da quel busto indistinto di Bruto (7), grezzo e solenne,
  serrato marmo da cui Buonarotti
appassionato cercò di trarre
la testa del più sublime omicida di Roma,
    dalla mano lasciò poi cadere il vibrante scalpello,
dispera poter trovare un modello
      di Bruto, in tutta Firenze . . .

Michelangelo, Bust of Brutus, Bargello Museum (7)
Michelangelo, Busto di Bruto, Museo del Bargello
 

XXVIII
. . .
England claims, by trump of poetry,
  Verona, Venice, the Ravenna-shore
And dearer holds her Milton’s Fiesole
  Than Langland’s Malvern with the stars in flower

. . .
L'Inghilterra rivendica, con la tromba della poesia,
     Verona, Venezia, la terra di Ravenna
e più cara serba la Fiesole del suo Milton
     che non le colline di Malvern di Langland con le stelle in fiore

XXIX
And Vallombrosa, we two went to see
  Last June, beloved companion, - where sublime
The mountains live in holy families,
  And the slow pinewoods ever climb and climb
Half way up their breasts, just stagger as they seize
  Some grey crag - drop back with it many a time,
And straggle blindly down the precipice!
  The Vallombrosan brooks were strewn as thick
That June-day, knee-deep, with dead beechen leaves,
As Milton saw them ere his heart grew sick,
And his eyes blind. . . .

E insieme visitammo Vallombrosa,
il giugno scorso, amato compagno - ove sublimi
vivon i monti in sacre famiglie,
    E i tardivi boschi di pini si inerpicano continui
Per metà dei loro fianchi, per poco barcollano nell'impadronirsi di
   Qualche grigio dirupo - molte volte si ritirano,
E ciecamente giù si perdono nel precipizio!
   Quel giorno di giugno i ruscelli di Vallombrosa 
Da un denso strato ricoperti, sino al ginocchio, dalle foglie morte dei faggi,
Come Milton li vide prima che il suo cuoresi ammalasse
E gli occhi si offuscassero. . . .

                                  O waterfalls
And forests! Sound and silence! Mountains bare,
  That leap up peak by peak, and catch the palls
Of purple and silver mist to rend and share
  With one another, at electric calls
Of life in the sunbeams, - til we cannot dare
  Fix your shapes, learn your number! We must think
Your beauty and your glory helped to fill
  The cup of Milton’s soul so to the brink,
That he no more was thirsty when God’s will
  Had shattered to his sense the last chain-link
By which he had drawn from Nature’s visible
  The fresh well-water. Satisfied by this,
He sang of Adam’s paradise and smiled,
  Remembering Vallombrosa. Therefore is
The place divine to English man and child –
  We all love Italy.

           Oh cascate
e foreste! Suono e silenzio! montagne brulle,
    che saltando di cima in cima, catturano le coltri
di purpurea e argentea bruma per lacerarsi e fondersi le une con le altre,
ai guizzi elettrici
di vita nei raggi di sole, finché non osiamo
  le vostre forme fissare, il vostro numero conoscere! Pensar dobbiamo 
  la vostra bellezza e gloria colmarono
     la coppa dell'anima di Milton così fino all'orlo,
che egli non più ebbe sete allorché il volere di Dio,
a suo giudizio, non spezzò l'ultima catena
con cui dalla Natura sensibile attinse
la fresca acqua viva. Di questo pago di ciò, cantò ridente il paradiso di Adamo,
memore di Vallombrosa. Divino è il luogo all'adulto e al bambino -
   Amiamo noi tutti l'Italia.
 

XXX
. . .
  The sights which thou and I see afterward
From Tuscan Bellosguardo, wide awake,
  When standing on the actual, blessed sward
Where Galileo stood at nights to take
  The vision of the earth and heaven, to make
A choice of beauty.

. . .
Le vedute che tu ed io dopo mirammo 
dal Bellosguardo toscano, completamente desti,
quando eravamo sul sacro terreno erboso
dove Galileo, per scelta di bellezza, 
la notte osservava la terra e il cielo.
 

CASA GUIDI WINDOWS II [1851]

XXV
The sun strikes, through the windows, up the floor
Stand out in it, my own young Florentine,
  Not two years old, and let me see thee more!
It grows along thy amber curls, to shine
  Brighter than elsewhere. Now, look straight before,
And fix thy brave blue English eyes on mine,
  And from thy soul, which fronts the future so,
With unabashed and unabated gaze,
  Teach me to hope for, what the Angels know
When they smile clear as thou dost.
 
 


Pen Browning
 

Il sole dalle finestre, batte sul pavimento:
Qui appare nel sole il mio piccolo fiorentino,
      Neanche due anni ancora, e lasciati guardar più a lungo!
Alto il sole sui riccioli d'ambra, 
      Più luminoso splende che altrove. Or guardami,
  fissa i tuoi fieri occhi inglesi nei miei,
      e dalla tua anima, che va così incontro al futuro,
con immutato impavido sguardo,
insegnami a sperare ciò che gli angeli conoscono
quando come te sorridono radiosi.

XXX

  ‘Here’s sculpture! Ah, we live too! Why not throw
Our life into our marbles? Art has place
For other artists after Angelo.’ –

Questa è scultura! Sì, anche noi viviamo! perché non riversare
la nostra vita nei nostri marmi? Può l'arte accoglier
altri dopo Angelo?' -

 
 

HIRAM POWERS’ GREEK SLAVE [1850]
 

 
Hiram Powers, Greek Slave
 

They say Ideal Beauty cannot enter
The house of anguish. On the threshold stands
An alien Image with the shackled hands,
Called the Greek Slave: as if the sculptor meant her,
(That passionless perfection which he lent her,
Shadowed, not darkened, where the sill expands)
To, so, confront men’s crimes in different lands,
With man’s ideal sense. Pierce to the centre,
Art’s fiery finger! - and break up erelong
The serfdom of this world!  Appeal, fair stone,
From God’s pure heights of beauty, against man’s wrong!
Catch up in thy divine face, not alone
East griefs but west, - and strike and shame the strong,
By thunders of white silence, overthrown!
 
 

                        LA SCHIAVA GRECA DI HIRAM POWERS [1850]
                                 Si dice che la Bellezza Ideale non possa entrare nella
                                casa d'angoscia. Una figura straniera sta sulla soglia,
                                con le mani incatenate, la Schiava greca:
                                come se lo scultore eleggesse lei,
                                (quella perfezione impassibile che egli le diede,
                                ombreggiata, non oscurata, là dove la soglia si apre)
                                per misurare i crimini degli uomini in diversi lidi,
                                con ogni ideale dell'uomo. Penetra nell'intimo,
                                infuocato dito dell'arte! - e presto spezza 
                                la schiavitù di questo mondo! Appellati, bella pietra,
                                dalla pura sommità della bellezza di Dio, contro il male dell'uomo!
                                Cattura nel tuo volto divino, le pene e dell'oriente
                                e dell'occidente, - e colpisci e umilia i forti,

                                da tuoni di bianco silenzio sconfitti!
 
 

Longworth Powers' Photograph of Hiram Powers. EBB spoke of Powers' expressive black eyes.
Fotografia di Hiram Powers di Longworth Powers. EEB ricorda gli occhi scuri ed espressivi di Powers.


[I numeri in rosso indicano i luoghi che possono essere ritrovati sulla piantina. Aprire ambedue i file passando dall'uno all'altro. Casa Guidi (29) è visitabile il lunedì, il mercoledì, e il venerdì dalle ore 15.00 alle 18.00, escluso il periodo invernale. Il Cimitero degli Inglesi (piantina, in basso a destra) è aperto ai visitatori il lunedì: 9.00-12.00, e dal martedì al venerdì: orario estivo (ora legale), 15.00-18.00; orario invernale (ora solare), 14.00-17.00.]

[Numbers in red,so(1), signify places that can be found on map. Call up both files and cycle between them. Casa Guidi (29) is open on Monday, Wednesday and Friday from 3:00 until 6:00, except in winter. The English Cemetery (bottom right of map), is open Monday morning, 9:00-12:00, Tuesday through Friday afternoons, summer, 3:00-6:00 p.m., winter, 2:00-5:00 p.m.]


GO TO ELIZABETH BARRETT BROWNING'S FLORENCE II



FLORIN WEBSITE © JULIA BOLTON HOLLOWAYAUREO ANELLO ASSOCIAZIONE, 1997-2017: MEDIEVAL: BRUNETTO LATINO, DANTE ALIGHIERI, SWEET NEW STYLE: BRUNETTO LATINO, DANTE ALIGHIERI, & GEOFFREY CHAUCER || VICTORIAN: WHITE SILENCE: FLORENCE'S 'ENGLISH' CEMETERY || ELIZABETH BARRETT BROWNING || WALTER SAVAGE LANDOR || FRANCES TROLLOPE || ABOLITION OF SLAVERY || FLORENCE IN SEPIA  || CITY AND BOOK CONFERENCE PROCEEDINGS I, II, III, IV, V, VI, VII || MEDIATHECA 'FIORETTA MAZZEI' || EDITRICE AUREO ANELLO CATALOGUE || UMILTA WEBSITE || RINGOFGOLD WEBSITE || LINGUE/LANGUAGES: ITALIANO, ENGLISH || VITA
New
: Dante vivo || White Silence